Vi ricordate Marina Confalone quando interpretava Rachelina, la cameriera di casa Bellavista? No? Vi metto una piccola clip (come si dice oggi) per rinfrescare la memoria…
Ecco, immaginate la cuoca, non davanti alla lavastoviglie, ma davanti ad una ciotola dove sta prendendo forma un tentativo di panettone…
“O lievit’ madre te l’aggio rinfrescat’ tre vote, o’ zuccher’ te l’aggio sciolt’ aint all’acqua comm’ piac’ a tte, gli ingredient’ te l’aggio mis’ aint comm’ riciv’ tu, ‘a temperatura l’aggia controllata pe’ nun te fa smuntà, l’incordatura ‘e chi t’è mmuort te l’aggia fatt’ fà….. ma pecchè nun bbuò partì?????” e come conclude Rachelina: “Mò voglio verè cchi è cchiù tost’ se io o tu!”
Nel film, la maledetta lavastoviglie, si vendica e caccia l’acqua…. questa volta il panettone riuscirà o si vendicherà?
No, perchè la cuoca la settimana scorsa ha avuto una spallata all’autostima che le ha fatto crollare tutto i castello fatto di pani, pagnottelle, brioches e tortanielli alti come dei bambini di cinque anni… Aveva fatto tutto, seguito i procedimenti alla lettera, gli ingredienti dosati con la bilancina del gioielliere, coinvolto le sue fatine, un’intera famiglia in aspettativa… lunedì mattina ancora convalescente, parte con il secondo impasto e subito lo vede: non è lui… Fa pure una foto e la manda alla sua amica Michela, chiedendo notizie e sfortunatamente a quest’ultima è spettato il difficile compito del triste annuncio: “Hai perso l’incordatura… ” (Mani sulle orecchie delle bambine) ma sporca di quella pupazza fetente e lurida, ecc…. Ha comunque messo i due mappazzoni negli stampi e gli ha detto: “Mò facit’ chell che caspit’ vulit’ vuje!!” e loro si sono comportati di conseguenza, non crescendo minimamente…
Il Re Consorte, padre della cuoca,  ha avuto il barbaro coraggio di mangiarselo ugualmente, dicendo che era buonissimo… una specie di concentrato di panettone…
Una pietra miliare, un paracarro… ma lui se li è pappati ugualmente!
Ma la cuoca non demorde, ne ha un altro in produzione… Ma le sta venendo un altro sospetto: il panettone è Milanese, il Castello si trova a Caserta: che per caso le due cose vanno in conflitto?
Ma per tirarsi su il morale la cuoca ha sfornato questo bel pane al farro, profumato e salutare. La Regina Madre, dopo averlo assaggiato ha esordito così: “Lo vedi, tuo padre il farro me lo propina sempre nel minestrone e a me non piace… mica lo ha mai capito che col farro ci si fa il pane e non le minestre!!”

 

 

INGREDIENTI

80 gr di PM rinfrescata la sera prima
300 gr di acqua fredda di rubinetto + 80 gr da inserire successivamente nell’impasto
250 gr di farina tipo “0”
250 gr di farina di farro
un cucchiaino di zucchero o miele o malto (io ho usato il malto)
10-12 gr di sale

PROCEDIMENTO

Lo trovate qui
Con questa bella pagnotta partecipo alla raccolta Panissimo, di Barbara e Sandrissima, questo mese ospitata da Barbara
(anche se di natalizio ha solo l’albero dietro!!!)

 

Facebook Comments

58 Comments on Di pane al farro, panettone e autostima

  1. Erica Di Paolo
    10 Dicembre 2013 at 9:00 (5 anni ago)

    Ahahahahah, povera!!!! Ti immagino con le mani sulle orecchie, ahahahahahah.
    Però il pane è una meraviglia!!! Complimenti a te e al Re Consorte per l'audacia (sono sicura che, tanto male, alla fine non lo era!!).
    Un abbraccio ^_^

    Rispondi
  2. sandra pilacchi
    10 Dicembre 2013 at 9:32 (5 anni ago)

    sto per rimpolpare la tua autostima, preparati.
    IL PANE PIU' BELLO DEL MONDO questo qua! AAAAAAAAA, UUUUUUUUUUU, EEEEEEEE, IIIIIIIIIIIII che bello!!!!
    e il panettone? che cos'è il panettone? mai sentito nemmeno dire il panettone, non piace a nessuno e poi facile farlo lievitare, quello riesce a tutti…. vuoi mettere un concentrato di panettone? quello non riesce a tutti….tzzzzz!
    il monologo fra te e e il panettone è da teatro Patrizia. ma ci hai mai pensato a fare teatro? troppo simpatica!
    su, forza, che se mi molli tu io come faccio a provare a fare questo panettone famoso?
    baci grossi
    Sandra

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      11 Dicembre 2013 at 19:18 (5 anni ago)

      No, Pilacchi, tu mi vuoi bene, è per questo che mi dici così… Io non t iabbandono, ma sono sicura che da brava masta panificatrice tu con la tua nuova rossa mi farai mangiare la polvere! Un basciotto!

      Rispondi
  3. vado...in cucina
    10 Dicembre 2013 at 9:42 (5 anni ago)

    ciao Patty, il pane è strepitoso il panettone lo so difficilotto anche mio padre dice che è tutto buono, per fortuna loro alzano la nostra autostima baci

    Rispondi
  4. cadè
    10 Dicembre 2013 at 9:42 (5 anni ago)

    Riprova Patti, riuscirai sicuramente…sè cchiù tost' tu! Il pane è bellissimo e grazie per il divertente monologo, mi ha strappato un sorriso in questa mattinata, anzi periodo…diciamo non proprio bellissimo!
    Ti abbraccio,
    Candida

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      11 Dicembre 2013 at 19:20 (5 anni ago)

      Mi dispiace che tu stia passando un periodaccio… contenta di averti tirato (almeno un pochino) su il morale! un bascio forte forte!

      Rispondi
  5. Emanuela Martinelli
    10 Dicembre 2013 at 9:58 (5 anni ago)

    Bello Patty, questo pane è favoloso!!! mi piace assia, e per il panettone, mi hai fatto sbellicare…triste annuncio " hai perso l'incordatura", ma tu non demordere noi siamo qui ad aspettare quello che adesso è in produzione, un abbraccio Manu

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      11 Dicembre 2013 at 19:21 (5 anni ago)

      … Manu… non ti conviene aspettare… non lo so come va a finire… non lo vedo troppo convinto! 😀 Un bascio!

      Rispondi
  6. peppe
    10 Dicembre 2013 at 10:36 (5 anni ago)

    Il panettone è un impresa..ma riprova e vedrai che ti verrà bene. In compenso hai realizzato un pane da urlo!!!un abbraccio,peppe.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      11 Dicembre 2013 at 19:21 (5 anni ago)

      Grazie Peppe…. lo sapevo che era un'impresa, ma orca miseria quanto è dura!!!! Un bascio!

      Rispondi
  7. m4ry
    10 Dicembre 2013 at 11:30 (5 anni ago)

    "una specie di concentrato di panettone…" Ahahahaha ! Patty io sono con te..confido nel prossimo esperimento e tengo le dita incrociate 😛
    Questo pane è uno spettacolo ! Ti abbraccio e ti bacio <3

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      11 Dicembre 2013 at 19:22 (5 anni ago)

      Grazie tesoro… ma quello era veramente l'essenza del panettone… 😀 Un bascio forte!

      Rispondi
  8. Mirtillo E Lampone
    10 Dicembre 2013 at 11:44 (5 anni ago)

    Ora stiamo qui a guardare il pelo nel panettone…non sappiamo nemmeno cosa sia quello, non preoccuparti che per quello che mi riguarda il castello fatto di pane, panetti, panucci e tutte queste meraviglie qui che fai è ancora in piedi!!!
    Un bacione PattyPatty ♥

    Rispondi
  9. annaferna
    10 Dicembre 2013 at 13:12 (5 anni ago)

    ahahahah Patty che ridere mi ha fatto piangere!!! :/ e sai bene come ti capisco!!! oltre a 2 e dico due cavertoni che cmq finiti in un batter di ciglia tanta la bontà, domenica ho vissuto pari pari il tuo racconto con il pandellone!!! Cos'è? è un pandoro che ha perso pure lui la incordatura O_O e con benefica somministrazione di lievito per dolci si è trasformato in …..pandellone o ciambelloro che dir si voglia!!! devo fare anche io il pane di farro prima che m scada la farina :*
    bascione

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      11 Dicembre 2013 at 19:23 (5 anni ago)

      Ecco, non ci avevo pensato… se perdo di nuovo l'incordatura, faccio come hai fatto tu! Grazie per il suggerimento! Un bacsione!

      Rispondi
  10. Isabella
    10 Dicembre 2013 at 14:35 (5 anni ago)

    Sono piegata in due dalle risate….scrivi un libro come ti ho detto Pat io lo compro! Ti suggerisco pure il titolo "Racconti e ricette in allegria!"…… sei bravissima e vedrai che alla prossima ti riesce pure il panettone! 😉

    Rispondi
  11. Elisa Cima
    10 Dicembre 2013 at 18:41 (5 anni ago)

    Che nervi quando non riescono le ricette…a me è impazzito il mascarpone qualche tempo fa,e io con lui,tra un po' mi metto a piangere! Però alla fine qualcosa ci hai fatto dai,ed è pure piaciuto!
    Buono il tuo pane al farro,dovrò provarlo…anche io non sopporto il farro come minestra ah ah!
    Un bacio

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      11 Dicembre 2013 at 19:27 (5 anni ago)

      Vabbè Eli, non fa testo… è piaciuto a mio padre, che mi ama alla follia, non gli ho mai sentito dire che una cosa che ho cucinato io facesse schifo… e ce n'erano, eh! Un bascione!

      Rispondi
  12. Cristiana Beufalamode
    10 Dicembre 2013 at 21:59 (5 anni ago)

    solo una cosa: sto rinfrescando la PM per il pandoro…e ti ho detto tu! Ma chi ce lo fa fare??? Un bacio cri

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      11 Dicembre 2013 at 19:28 (5 anni ago)

      Non lo so… masochismo? Tentativo di farsi fare il baciamano obbligato nel caso riesca bene? Boh! Un bascio!

      Rispondi
  13. Elena Valentini
    11 Dicembre 2013 at 7:24 (5 anni ago)

    dai dai questo è un pane bellissimo…mi sto leccando i baffi!
    Un abbraccio
    Elena

    Rispondi
  14. Marina
    11 Dicembre 2013 at 8:52 (5 anni ago)

    Ma quindi….col panettone….com'è finita????
    Sto aspettando l'esito come se fosse l'ultima puntata di GREISANATOMI!!!!

    Una domanda mi sorge spontanea….ma….il coraggioso Re Consorte….il concentrato….l'ha poi anche digerito?? 😀

    Tanti, tanti, ma proprio tanti basci!!!
    Mari

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      12 Dicembre 2013 at 15:44 (5 anni ago)

      Mari… pare di si!!! Com'è finita? Ancora non lo so: in questo momento stanno a capa sotto a raffreddare… appena lo apro, o senti le urla fin lassù o metto i fuochi d'artificio nelle pagine blog… 😀

      Rispondi
  15. Tamara @
    11 Dicembre 2013 at 9:47 (5 anni ago)

    Pattypatty, spero che questa volta il panettone abbia capito, sennò la prossima ho devi da picchià!!! prendilo, sbattilo sul tavolo, slappalo, strechtalo, foldalo, menalo di brutto!!! poi dopo gli chiedi scusa, pentitissima:)))) vedrai come viene su!!!! Comunque, hai fatto bele a mettrci u una bella pietra miliare, così ti sei concetrata su questo bel pane e su queste bellissime foto!!
    ps. al prossimo Panquelcosollì, gli dai un ceffone pure da parte mia? e una parolaccina di quelle bellebelle pure 🙂
    a te invece un sorriso grande!!

    Rispondi
    • Tamara @
      11 Dicembre 2013 at 9:49 (5 anni ago)

      non ho bevuto giuro…. pieno di strafalcioni, perdonami, è che m'è montata la rabbia contro quelcosollìttone e no ci ho visto più, manco la tastiera :))

      Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      12 Dicembre 2013 at 15:47 (5 anni ago)

      Tamara, avevo scritto una risposta, ma è fuggita (boh?) … comunque questa volta l'ho strapazzato parecchio e poi lo stracoccolato… pare che un pochino si sia deciso a maturare…. Comunque due sleppe da parte tua gliele dò! Un bascione!

      Rispondi
  16. Miky
    11 Dicembre 2013 at 13:37 (5 anni ago)

    Dai Patty vedrai che la prossima volta ce la farai 😉
    Complimenti per il pane, ha un aspetto delizioso ^_^
    Bacetti
    Miky

    Rispondi
  17. terry giannotta
    11 Dicembre 2013 at 15:23 (5 anni ago)

    Tu mi fai sempre sganasciare dalle risate!! Pur sapendo a grandi linee la storia, raccontata nel dettaglio mi fa impazzire. Deve capire chi comanda stò Pancosolà … e, comunque Milano e Caserta non possono andare in conflitto!! Qua ci sono io, là ci sei tu … e che cavolo!! Comunque il pane è bellissimo, almeno vi siete consolati, no?

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      12 Dicembre 2013 at 10:49 (5 anni ago)

      Si, si il pane è stato più di una consolazione… per fortuna!!! Un bascione gioia!!!

      Rispondi
  18. Giustina
    11 Dicembre 2013 at 18:10 (5 anni ago)

    Fantastico questo pane,complimenti!!!Mi ricorda quello che faceva mia nonna quando ero piccola…devo lavorarci su un pò di più anch'io…voglio raggiungere questo bel risultato!!!

    Rispondi
  19. Michela
    11 Dicembre 2013 at 20:21 (5 anni ago)

    Patti amica mia, ma ….ci siamo passati tutti sà? Sapessi come mi sentivo io al primo panettone…che mortificazione lì per lì…ma poi sono ripartita. I lievitati importanti sono così. Sono certa farai anche tu il tuo bellissimo panettone. E se così non fosse, io accetto volentieri il tuo splendido pane!!! Sei una vera chicca, Pà.
    Ti adoro, e non dico per dire :*

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      12 Dicembre 2013 at 10:51 (5 anni ago)

      Lo so, me lo hai detto pure in quella tragica mattinata… ma il fallimento è una brutta bestia da elaborare… Ma mò ne ho uno in forno… chissà che dirà? Un bascio amica mia bella!

      Rispondi
  20. Lo Ziopiero
    11 Dicembre 2013 at 22:05 (5 anni ago)

    Pattyyyyy!!!!
    Mi hai fatto sbellicare dalle risate!!!
    Per me quel pezzo della Confalone è straodinario!!!!
    Era tanto che non lo vedevo!!!

    Quanto al Panettone…non mollare, insisti e, alle brutte, vengo ad incordarlo io come si deve, a "stu strunz' " 😀 😀 😀

    BaScioni!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      12 Dicembre 2013 at 10:52 (5 anni ago)

      Grazie Piè, nel caso dovessero fare i capricci ti chiamo e così li sistemi tu!!! Un bascione grandissimo!

      Rispondi
  21. Roberta Morasco
    11 Dicembre 2013 at 22:55 (5 anni ago)

    ahahahaha…Patty!!! sto ancora ridendo…scusami, io ti comprendo, te e la tua autostima, ma mi hai fatto troppo ridere!!!
    Il tuo papà è stato un vero eroe nel mangiarsi anche il 'concentrato' di panettone, ché non si deve mica buttare via nulla eh!!!
    Ti ammiro per la tenacia e impegno amica..e aspetto il prossimo panettone allora!!
    Ti abbraccio forte forte…state tutti bene al castello vero??? <3 Roberta

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      12 Dicembre 2013 at 10:53 (5 anni ago)

      Si si stiamo tutti bene… mio padre? Santo subito, lo dico un post si e uno no! 😀 Un bascione!

      Rispondi
  22. Mila
    12 Dicembre 2013 at 9:32 (5 anni ago)

    Il pane fatto in casa ha sempre un sapore ed un profumo unico!!! poi con una bella fetta di prosciutto fa un bel piatto!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      12 Dicembre 2013 at 10:53 (5 anni ago)

      Mila, quel giorno ci siamo scofanati con quella pagnotta… sfortunatamente quando il pane è buono non si smetterebbe mai di mangiarlo! Un bascione!

      Rispondi
  23. Antonella
    12 Dicembre 2013 at 12:30 (5 anni ago)

    Sto ancora ridendo Patty, credo che capiti a tutte un esperimento non tanto riuscito, ma tu sai raccontare le cose in un modo talmente divertente! In compenso questo pane è una meraviglia, sei diventata bravissima con il lievito madre, più vedo le tue pagnotte più mi viene voglia di provare. Baci!

    Rispondi
  24. Sabrina
    12 Dicembre 2013 at 16:01 (5 anni ago)

    Sei fantastica Patty!!!!!
    E mi sembra che il risultato finale non sia affatto male, no!!
    Un abbraccio grande tesoro e buone fetse, sia alla cuoca che alla principessa!!

    Rispondi
  25. Sandra dolce forno
    13 Dicembre 2013 at 6:50 (5 anni ago)

    Patty, il panettone è un dolcetto e tu fai dei dolci da urlo. Punto.
    Per non parlare del pane!
    Risali a cavallo, mia regina della cucina , e doma quell'animale selvaggio 😀
    Ti abbraccio ♥

    Rispondi
  26. elly
    14 Dicembre 2013 at 9:00 (5 anni ago)

    Nooooo, io te porto a casa mia e ti tengo con me una settimana! Se vuoi mi incollo anche fatine, e tutta la famiglia regale al seguito. Mi regali una ilarità che pochi sanno tirarmi fuori. Mo me tocca pure ditte che il pane è favoloso. L'aspetto quello dice! Abbrascio grande grande!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      15 Dicembre 2013 at 17:07 (5 anni ago)

      Grazie Elly… no, no se staziono a casa tua lo faccio da SOLA senza caos al seguito!!! Grazie, un bascione!

      Rispondi
  27. marina riccitelli
    15 Dicembre 2013 at 9:33 (5 anni ago)

    ha ragione Elly, dai famo un po' per uno…. roma non è milano ma a metà strada con caserta e magari il panettone riesce meglio! Questo pane ha dei buchi (ops..alveoli in perfetto italiano gastronomico) che parlano da soli!!! bascioni!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      15 Dicembre 2013 at 17:08 (5 anni ago)

      Hai visto che alveoli bellissimi??? ;D Io sto provando per la terza volta col maledetto! Vediamo che succede! Un bascione!

      Rispondi
  28. Chiarapassion
    15 Dicembre 2013 at 19:02 (5 anni ago)

    Sto ridendo da sola davanti al pc, la scena di Marina Confalone è la mia preferita del film di de Crescenzo che ormai conosco a memoria, pensandola con il lievito madre è perfetta! Ma come ti vengono certe idee? Sei troppo simpatica comunque il tuo pane è una meraviglia, cavolo che mollica ❤

    Rispondi
  29. ileana conti
    15 Dicembre 2013 at 21:47 (5 anni ago)

    Patty, il pane è fenomenale, il post mi ha dato il buonumore e tu sei simpaticissima, ma non vorrai mica dargliela vinta vero? al panettoneintendo…
    Un abbraccio e grazie per avermi fatto ridere!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.