Domenica scorsa, la scuola frequentata dalla fatina Fla, per l’open day ha organizzato una gara culinaria fra genitori ottenendo così la botte piena e la moglie ubriaca, in quanto i genitori contenti di esibire le loro produzioni, hanno dato modo alla scuola di offrire un piccolo aperitivo domenicale, visto che il tema era: stuzzichini dolci e salati.

La mattinata era stata organizzata davvero bene: laboratori artistici, tecnici, linguistici, musicali (con l’esibizione del coro dove canta la fatina, piezz e cor di mammà!), progetti che poi realizzano sul serio e non solo per l’open day, grazie al meraviglioso lavoro dei docenti di quel piccolo istituto. Alle 12 è arrivata la giuria ad assaggiare i piatti portati dai genitori e alle 12:15 tutto il resto dei genitori si è buttato a capofitto sul buffet, composto da tre tavoli lunghissimi stipati di quadratini di tramezzini, sfogliette, cioccolatini, bignè, pastiere… chi più ne ha più ne metta perchè c’era veramente tutta l’enciclopedia del finger food là sopra.

La cuoca ha preparato i baci di dama salati, versione gluten free, con la mousse di mortadella e robiola. Non hanno vinto, in verità non hanno vinto neanche dei nodini di pasta cresciuta all’aglio che la cuoca, pur non conoscendone il produttore, ha decretato come miglior stuzzichino della giornata.

L’importante però è partecipare divertendosi, e noi ci siamo divertiti!!

 

baci dama

 

 

 

Gluten free baci di dama salati
Recipe Type: Finger food
Cuisine: Italian
Author: Patrizia Zanni
Prep time:
Cook time:
Total time:
Serves: 20
Deliziosi bacetti, rapidissimi da poter preparare anche all’ultimo momento, ideali come stuzzichino da aperitivo, leggeri, saporiti e completamente gluten free.
Ingredients
  • 100gr di farina di mandorle
  • 100gr di farina di riso
  • 80gr di parmigiano
  • 50gr di burro freddo
  • 20ml di vino bianco
  • una grattata di zenzero fresco
  • sale pepe
  • Per la crema
  • 200gr di mortadella
  • 150gr di robiola
  • 50gr di pistacchi
  • 10ml di brandy
Instructions
  1. In un mixer unire tutti gli ingredienti per i biscotti fino ad avere un impasto sodo.
  2. Avvolgerlo in una pellicola e farlo riposare in frigo per una mezz’oretta.
  3. Preparare la farcia frullando insieme gli ingredienti per la crema.
  4. Accendere il forno a 180°
  5. Tirare fuori l’impasto da frigo e formare delle palline del peso di circa 8-10gr.
  6. Disporle su una teglia coperta da carta forno, distanti circa 4 cm l’una dall’altra.
  7. Infornare per 20 minuti.
  8. Trascorso questo tempo, sfornare e far raffreddare.
  9. Quando saranno freddi, con l’aiuto di un sac à poche disporre un pò di crema su un biscotto dalla parte piatta e coprire con un altro biscotto.

 

 

ENGLISH VERSION

For the biscuits
100g ground almonds
100g rice flour
80g parmigiano
50g cold butter
20ml white wine
grated fresh ginger
salt and pepper

For the filling
200g of mortadella
150gr Robiola
50g pistachios
10ml of brandy

In a blender combine all ingredients for the cookies until you have a firm dough.
Wrap in plastic wrap and keep in refrigerator for half an hour.
Prepare the filling by whisking together the ingredients for it.
Preheat oven to 180 °
Take out the dough from the fridge and roll into little balls about 8-10gr weight.
Place them on a baking sheet covered with parchment paper, about 4 cm apart one from the other .
Bake for 20 minutes.
Take out from the oven and let cool.
When they are cold, with the help of a pastry bag cover with bit of cream on a biscuit from the flat side and cover with another biscuit.

 

baci dama2

 

 

19 Comments on Gluten free baci di dama salati

  1. raffaella
    29 gennaio 2016 at 11:48 (2 anni ago)

    davvero carina come iniziativa! e poi quando le cose sono organizzate bene partecipano in tanti e fa ancora più piacere. Io avrei voluto vedere quando hanno dato il via libera ai genitori per gettarsi sul buffet 🙂
    bacio grande e bravissima
    raf

    Rispondi
  2. Silvia
    29 gennaio 2016 at 13:32 (2 anni ago)

    Carina come iniziativa! Allora, la fatina ha dato il meglio di sé? Scesa la lacrimuccia a mammà? ^_^
    Non ci credo che i tuoi bacetti non abbiano vinto!

    Rispondi
  3. speedy70
    29 gennaio 2016 at 14:39 (2 anni ago)

    Questi bacetti sono come le ciliegie… e chi si ferma più?????

    Rispondi
  4. SABRINA RABBIA
    29 gennaio 2016 at 15:28 (2 anni ago)

    sai che nno li ho mai fatti salati, sembrano ottimi!!!!Baci Sabry

    Rispondi
  5. gwendy
    29 gennaio 2016 at 17:01 (2 anni ago)

    anche se non hai vinto sono sicura che hai fatto un’ottima figura!!!!

    Rispondi
  6. Gaia Sera
    29 gennaio 2016 at 21:10 (2 anni ago)

    Cavolo, finalmente una scuola che funziona e che bella l’iniziativa questa, finger food compresi. Anche se non hai vinto io so che i tuoi baci di dama erano sicuramente i migliori e poi, secondariamente, come te mi sarei buttata sui nodini all’aglio che sono una mia passione. La tua ricetta mi piace assai cara Patty come pure le foto. Al castello sono mooooolto fortunati ? Un bacione bella ❤️

    Rispondi
  7. m4ry
    29 gennaio 2016 at 21:15 (2 anni ago)

    E a me, questi baci di dama piacciono assai ! Io li avrei fatti vincere, ecco 🙂
    Bacio grande Patty bella, buon weekend :*

    Rispondi
  8. zia Consu
    29 gennaio 2016 at 21:53 (2 anni ago)

    Una bellissima iniziativa che dovrebbe adottare ogni scuola 🙂 Originale la tua proposta, complimenti!

    Rispondi
  9. Andreea
    29 gennaio 2016 at 22:59 (2 anni ago)

    E’ tanto che mi stuzzica di fare questi baci di dama salati e ho nel archivio una ricetta che non sono se è simile o diversa. Comunque i tuoi sono molto deliziosi, prima o poi li farò anche io. Buon weekend !

    Rispondi
  10. Flora
    30 gennaio 2016 at 10:04 (2 anni ago)

    Scusami Patty ho messo un commento con il nome di mia figlia…

    Rispondi
  11. Paola
    31 gennaio 2016 at 8:14 (2 anni ago)

    Io li avrei fatti vincere solo a vederli. Poi all’assaggio avrei decretato che erano bruttissimi, così me li sarei mangiata da sola.. perfidia pura 😀

    Rispondi
  12. valentina
    1 febbraio 2016 at 17:35 (2 anni ago)

    proprio una bella idea! ci fosse stata anche quando andavo io a scuola! e meravigliosi i tuoi baci…slurp!! un bacio

    Rispondi
  13. Valentina
    1 febbraio 2016 at 20:20 (2 anni ago)

    Oddio che cosa buonissima e invitante!! CuocaPa sei sempre grande! Devo provarli!! Mortadella, pistacchi, robiola, brandy.. già ho l’acquolina a mille e per me hanno stravinto ^_^ Un abbraccio grande grande :**

    Rispondi
  14. Alice
    1 febbraio 2016 at 20:29 (2 anni ago)

    Ma che idea carina che ha avuto il preside, trovo sia stato un open day allegro ed originale e sicuramente sarà stato molto apprezzato da tutti! Io però li avrei fatti vincere i tuoi baci, mi piacciono troppo in versione salata!
    baci
    Alice

    Rispondi
  15. ipasticciditerry
    2 febbraio 2016 at 12:15 (2 anni ago)

    Come non hai vinto? Ma non capiscono proprio una mazza in quell’istituto ahahahaahahh Sai che è una vita che li voglio provare in versione salata? Però non trovo mai l’occasione. Mica posso farli e poi mangiarmeli tutti da sola! Buona settimana cuoca del mio cuore, ti abbraccio

    Rispondi
  16. Mimma Morana
    3 febbraio 2016 at 10:37 (2 anni ago)

    sto sbavando anche se è mattina….ma questi finger food sono da URLOOOOOOO!!!!! bravissima mia cara e complimenti alle tue Fatine!!!

    Rispondi
  17. AngelaS
    3 febbraio 2016 at 19:30 (2 anni ago)

    che bella iniziativa! Ogni tanto si leggono anche notizie positive sulle nostre scuole!
    I baci di dama in versione salata non li ho mai mangiati, ma rimedierò quanto prima con questa tua ricetta 😉
    Buona serata
    Angela

    Rispondi
  18. Vera Bradley sale
    23 maggio 2017 at 17:00 (1 anno ago)

    cheap christian louboutin bags louis vuitton sales tory burch outlet

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *