Il giorno che la cuoca ha letto questo post relativo alla sfida MTC di novembre, ha sussultato. Che sfida incredibile! Che gara entusiasmante!! Semplice e complessa allo stesso tempo.
La difficoltà maggiore che ha avuto la cuoca non è stata quale libro scegliere, ma proprio quale libro scegliere. E’ ‘mpazzut’ il narratore.  No, il narratore conserva ancora tutte le sue facoltà mentali e anche la sua proprietà di linguaggio. Il problema della cuoca è stato che in un attimo le sono venute in mente diecimila ricette da associare a tutti i libri che nel tempo le hanno regalato emozioni. Classici, moderni, gialli, pulp, italiani, russi, sudamericani…. quanta roba da cucinare! Non sto scherzando: ha preso un foglio e ha scritto tutta una serie di titoli che lei ama, o i nomi dei personaggi che le sono rimasti nel cuore e di fianco un potenziale muffin….
C’era una varietà di abbinamenti da far spavento: salmone, aneto e panna acida per Anna Karenina; cioccolato, caffè e marmellata di arancia per Mattatoio n. 5; feta, olive, basilico e polvere di arancia per Odissea; funghi con profumo di thè per Alice nel Paese delle Meraviglie; farina di segale, cavolfiore e formaggio per La casa del tempo sospeso (uno dei libri più belli e coinvolgenti che la cuoca abbia mai letto, consigliato vivamente!!)… e via di seguito, ci sarebbe da far durare questo mese un’eternità per tutte le scelte. A questo punto con una sorta di schema tipo torneo, la cuoca ha messo uno contro l’altro, libri, personaggi e motivazioni che l’avrebbero spinta a scrivere e cucinare… ed è venuta fuori lei, l’incarnazione della donna con tutte le sue indecisioni: Dona Flor, carica di colore, di profumi estivi, contraddizioni. Dona Flor non è forte come Gabriela o Teresa Batista, altre donne meravigliose dei libri di Joerge Amado, lei è mansueta, stretta in una vita di mezzo, senza sorprese… ma ad un certo punto l’imprevisto arriva: Vadinho, il suo adorato, bellissimo e inaffidabilissimo marito muore, durante il carnevale, vestito da Bahiana. Dopo un lungo e straziante lutto, si presenta a lei il tranquillissimo Dott. Teodoro Madureira, l’antitesi del suo primo marito. Comincia a questo punto per Dona Flor un cammino verso le scelte, la paura di farle, le responsabilità di fronte alle quali ogni donna viene posta: c’è la voglia di provare cose nuove, ma la paura di lasciare la tradizione; la tranquillità o l’azzardo; essere cristiani o perdersi nella superstizione di un candomblè; perbenismo o lussuria; la castità o lasciarsi andare ai propri piaceri intimi;
Dona Flor è nata in Brasile.. addirittura a Bahia, non può essere facile scegliere in una terra fatta di contraddizioni estreme. E infatti lei non sceglierà, vorrà tutto ciò che potrà avere.“Siamo i tuoi due mariti, i tuoi due volti, il tuo si e la tua negazione. Per essere felice hai bisogno di tutti e due. Quando eri sola con me, avevi il mio amore ma ti mancava tutto e quanto soffrivi! Poi avesti solo lui: avevi tutto, non ti mancava niente, e soffrivi ancora di più. Ora, si, sei Dona Flor, intera, come devi essere….”

…e questi muffin sono un omaggio a Dona Flor. La composizione degli ingredienti è la stessa di una sopa bahiana che Dona Flor preparava spesso, il vatapà, dolce e piccante, aspra e delicata, sapori in contraddizione fra di loro, ma che riuniti compongono l’armonia perfetta per il palato.

INGREDIENTI
100gr di farina
80gr di farina di cocco
3uova
100ml di latte di cocco
100ml di olio extravergine di oliva
100gr di parmigiano (o gryère se c’è)
1 bustina di lievito secco
1 cipolla
1 spicchio di aglio
zenzero fresco a fettine
2 peperoncini verdi
2 pomodorini
1 lime
100gr di gamberetti freschi sgusciati
semi di coriandolo pestati
poche gocce di tabasco
sale, pepe

PROCEDIMENTO
In una padella far rosolare rapidamente la cipolla tagliata a tocchettini, aggiungere le fettine di zenzero, lo spicchio d’aglio (che a fine cottura dovrà essere eliminato), i peperoncini tagliati a listarelle, e appena i gamberi saranno rosa spegnere. far freddare e aggiungere la buccia grattugiata del lime e il suo succo. Accendere il forno a 180°. Setacciare insieme il lievito, le due farine il sale, i semi di coriandolo, sale e pepe. In una ciotola capiente battere le uova con i due tipi di latte e l’olio e il tabasco, quindi aggiungere pian piano il composto secco di farina, mescolando pian piano. Tagliare a tocchetti piccolissimi i pomodorini e aggiungerli all’impasto insieme ai gamberi, mescolare ancora un pò. Inserire dei pirottini in uno stampo apposito e versarci dentro due cucchiaiate di composto. Infornare nel forno che ormai è arrivato a temperatura per 25 minuti.

 

 

 

L’angolo del sommelier: visto che abbiamo fatto tanta fatica per arrivare fino in Brasile, resteremo in zona abbinando un bel vino rosè del nord est brasiliano (esistono? Si e sono anche buoni e si trovano anche in Italia), prodotto a Pernambuco, ottenuto da uve Syrah e Touriga National, fresco, fruttatissimo,

 

gli sfidanti

 

 

31 Comments on Muffin Vatapà per MTC

  1. Antonella
    25 novembre 2014 at 12:28 (4 anni ago)

    Ciao Patty, ma che idea questi muffin! Mi piace l'ispirazione a Dona Flor e con questa ricetta hai ricreato perfettamente profumi e sapori di quella parte del mondo. Baci.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      25 novembre 2014 at 16:52 (4 anni ago)

      Grazie Antonella… in effetti ho buttato in dei muffin gli ingredienti della zuppa… il risultato è stato molto particolare…. Un bascione!

      Rispondi
  2. Erica Di Paolo
    25 novembre 2014 at 14:41 (4 anni ago)

    Pur non partecipando all'MTC ho apprezzato molto questa nuova sfida. Amo J. Amado, amo Salvador de Bahia, che ho trovato intensa, colorata, animata, calda, accogliente, viva, vera. E tu ci hai presentato Dona Flor al meglio. Ne sarebbe davvero felice. I tuoi muffin sono meravigliosi ^_^
    Sei grande Patty!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      25 novembre 2014 at 16:53 (4 anni ago)

      Erica pensa che mio fratello ci è andato in viaggio di nozze, proprio al Pelhourinho…. beato lui!!!! Ti ringrazio tesoro bello!!!

      Rispondi
  3. Luca Monica
    25 novembre 2014 at 16:08 (4 anni ago)

    …e lo sapevo che con questa sfida tu saresti andata alla grande!!! Appena letta la sfida del mese ti ho pensato…ed ero sicura che avresti avuto il problema di che ricetta scegliere perchè te ne sarebbero venute in mente moltissime!!! Come stai tesoro? Noi così…poi ti racconto… Sono felice di essere riuscita a passare con un po' di tranquillità qui al castello…

    Ti abbraccio stretto stretto
    moni

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      25 novembre 2014 at 16:55 (4 anni ago)

      Mi dispiace che la famiglia Fotocibiamo sia un pò giù di tono…. mò ti telefono per sapere che succede!! Un bascione gioia!

      Rispondi
  4. Il Soffio di Zefiro
    25 novembre 2014 at 16:13 (4 anni ago)

    bellissima idea! 😀 tra l'altro, ricetta molto interessante 😀

    Rispondi
  5. giovanna pisano
    25 novembre 2014 at 16:35 (4 anni ago)

    Patty come al solito venire qui è sempre un gran piacere, in bocca al lupo per la sfida , questi muffin sono da urlo 🙂

    Rispondi
  6. LaRicciaInCucina
    25 novembre 2014 at 19:28 (4 anni ago)

    Quanto mi piace questo contest!!!! Adoro leggere come siete approdate alla scelta, scoprire il filo conduttore che avete seguito e poi ammirare le meraviglie di muffin che ne vengono fuori!!!! Bravissima Patty!!!! Un bacione

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 novembre 2014 at 8:48 (4 anni ago)

      Grazie Ricciolina… una sfida meravigliosa davvero! Anche io mi sto facendo un bel giro nei post… un bascione!

      Rispondi
  7. Michela
    25 novembre 2014 at 20:23 (4 anni ago)

    Bellissima ricetta, amo il latte di cocco!
    Ed entusiasmante la sfida!
    Grazie Patty 🙂
    Te vojio bbene assaje :*:*:*

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 novembre 2014 at 8:51 (4 anni ago)

      Non sai che sapore esotico je dà il latte di cocco…. te vojo bbene assaje pure io gioia bella!!!! <3

      Rispondi
  8. La Pasta Risottata
    26 novembre 2014 at 0:20 (4 anni ago)

    Immaginavo dal primo momento che questa sfida fosse per te come un invito a nozze!! Strepitosi i tuoi muffins e hai scelto un bellissimo libro che amo molto!
    Un abbraccio
    Vera

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 novembre 2014 at 8:53 (4 anni ago)

      Come si fa a non amare Amado? In reltà veramente ho avuto difficoltà a scegliere… anche perchè avrei fatto tutto, ma sfortunatamente ho pochissimo tempo in questo periodo (credo si sia notato dalla frequenza delle pubblicazioni…. Un bascio gioia!

      Rispondi
  9. Beatrice Rossi
    26 novembre 2014 at 12:23 (4 anni ago)

    Grande sfida questo mese 🙂
    Questi muffins devono avere un profumo davvero molto particolare, non è che te ne è avanzato uno? In caso lo prenoto 😀

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 novembre 2014 at 14:47 (4 anni ago)

      Magari Beatrì… sono piaciuti da morire anche alle fatine… spariti! Ma la prossima volta ti chiamo! Un bascione!

      Rispondi
  10. Acquolina
    26 novembre 2014 at 14:57 (4 anni ago)

    che bella cupoletta! sfiziosissimi i tuoi muffins, mi piacciono un sacco 😛
    era difficile scegliere un solo libro, ma hai fatto centro (quante idee e suggerimenti, peccato abbia già finito le mie due ricette!) ciao!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 novembre 2014 at 15:03 (4 anni ago)

      Sfortunatamente con la seconda ricetta sono arrivata liscia sui tempi…. non ce l'ho fatta, ma avevo ben chiaro un personaggio del ciclo del commissario Ricciardi, di Maurizio de Giovanni (grandissimo!)….. Ho fatto tardi! Grazie tesoro per le tue parole! Un bascio!

      Rispondi
  11. veronica
    26 novembre 2014 at 15:29 (4 anni ago)

    patty ma sono fantastici e sai che credevo che fossero? dei canditi ihihihihh
    che scema non credevo fosse una ricetta cosi fantastica complimenti davvero

    Rispondi
  12. Francy BurroeZucchero
    26 novembre 2014 at 20:21 (4 anni ago)

    Adoro la cucina brasiliana così calda, colorata e sensuale! E se questo libro parla di relazioni e cucina allora fa per me! Non conoscevo questa zuppa ma gli ingredienti ci sono tutti per amarla!
    Perfetti i tuoi muffins, umidi e spugnosi e per giunta colorati come si addice a tutto ciò che fa Brasile!!
    Bravissima!!!! grazie infinite!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      27 novembre 2014 at 10:14 (4 anni ago)

      Grazie a te Francy…. il libro è meaviglioso, come tutti i libri di Amado, dolci, violenti, passionali, ironici… proprio come sono i brasiliani. Questi muffin hanno tutto il calore delPelhourinho! <3 Un bascione

      Rispondi
  13. Andrea
    27 novembre 2014 at 14:31 (4 anni ago)

    Eccoci qua, cara Patti! Ci siamo un po' persi di vista, ma poco male perché stiamo ancora qui. Io ho diradato un poco la mia presenza sul blog perché ho tante altre cose cui pensare, ma l'appuntamento con l'MTC non lo posso mancare! Vedo che tu hai fatto dei muffins fantastici, pieni di sapori e aromi, che peraltro si abbinano perfettamente al libro che hai scelto. Un caro abbraccio *_^

    Rispondi
  14. Mimma Morana
    27 novembre 2014 at 15:58 (4 anni ago)

    nooooooo!!!!!! ma questo è puro sadismo….sei riuscita a mettere insieme tutto ciò che adoro!!!! bravissima e mille baci mia cara!!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      1 dicembre 2014 at 12:24 (4 anni ago)

      Ti ringrazio Mimma…. sapori mediterranei, per questo ti sono piaciuti! Un bascione!

      Rispondi
  15. Viviana Aiello
    29 novembre 2014 at 23:35 (4 anni ago)

    Mi è venuta taaaanta fame Patty! NOn ho ancora mai partecipato all'MTC ma aspetto di rimettermi ai fornelli con costanza ormai.
    Sono passata perchè ci tenevo a farti un saluto, mi sa che per un poco mi eclisserò ancora di più ma con la scusa più bella del mondo tra le mie braccia.
    Un mega bacio ed un abbraccione :*

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      1 dicembre 2014 at 12:25 (4 anni ago)

      Vedrai che in questa eclisse vivrai un'esperienza memorabile!!! Ti ringrazio di essere passata! Un bascione mammina!

      Rispondi

1Pingbacks & Trackbacks on Muffin Vatapà per MTC

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *