Dice: volevi riposarti sabato pomeriggio? E nun ze pò! E’ un periodo che la cuoca il sabato pomeriggio lo immagina tranquillo, soporifero, con lei schiattata sul divano a quattro di spade mentre le fatine grandi sono silenziosamente assorte nei loro compiti scolastici,  la fatina piccola guarda un cartone animato e il principe si dedica al rassetto del dopo pranzo… Invece no, questa è una visione da allucinegeno di ottima qualità. La realtà è che o succede quello che è stato raccontato qui o più comunemente accade che: le fatine grandi appena finito di pranzare vengono risucchiate dallo smaterializzatore di Star Trek e vengono materializzate una in un bagno una in un altro, per via di una colite fulminante da sparecchiatura tavola; la fatina piccola invece è l’unica che si ostina a voler riordinare, portando piatti e bicchieri di vetro facendo invecchiare la cuoca di vent’anni; il principe viene colto da un coccolone e scompostamente sviene sul letto. La cuoca sparecchia e svolge come Cenerentola le faccende post pranzo. Quando non si sente più rumore di piatti ecco che le fatine riappaiono e accendono la tv. “Bimbe, dovete fare i compiti” dice la cuoca per quattro cinque volte, prima che qualcuno cominci a far finta di sentire e cominci a mugugnare. La tv si spegne, le fatine prendono zaino e borsa e si mettono allo stesso tavolo, una di fronte all’altra. Aprono i quaderni e cominciano a guardarsi e ridono, non si sa come passano ad insultarsi e da lì a menarsi il passo è breve. Dopo i vari “E’ stata lei” “Non è vero! Lei ha cominciato!” arriva la domanda di rito: “Ma i compiti li devo fare tutti ora?” “E certo, che te li vuoi fare a rate?”
Poi ci sono sabato pomeriggio in cui la cuoca decide di partecipare al re-cake e parte. Sistema gli ingredienti, comincia a fare la base per la frolla e arriva la fatina piccola: “Ti do una mano!” “Ne avevo bisogno, grazie!” Matterello grande una, matterello piccolo l’altra e via così. Inoltre ci sono eventi che fanno pensare alla cuoca che forse c’è una maledizione che pesa sulla sua testa. Accende il forno, stende il primo impasto nella teglia, mette i fagioli, un altra teglia dentro e fa come ha letto da una parte: invece di mettere la temperatura del forno a 180°, la mette a 200°, perchè quando si apre il forno la temperatura cala, quindi dopo aver infornato si può abbassare la temperatura al grado richiesto… ma il suo neurone perso ancora non è tornato a casa e per 20 minuti la povera base si cuoce a 200°. Nera, uscita completamente nera. Seconda stesura, inforna. Dopo venti minuti guarda per vedere come procede e con orrore vede che la pasta è tutta avvolta su sè stessa: non ha messo l’altra teglia dentro. Terza infornata… tutto ok, esce bella profumata di cocco. Per decorare la torta, la cuoca con i ritagli della frolla aveva preparato delle stelline, ma aveva dimenticato di mettere il mozzatore di mani vicino la scatolina che le conteneva e quindi nessuna decorazione questa volta, perchè sono state mangiate prima di arrivare sulla crostata. Per come era partita la cosa, la cuoca già immaginava che il caramello impazzisse e la ganache rimanesse liquida, ma tutto ciò non è successo. Fra sabato sera e domenica mattina la torta è stata montata.
Domenica a pranzo è stata presentata come dessert. Il primo pensiero della cuoca è stato: “Con tutta quella crema al cioccolato non la mangerà nessuno!” Invece è stato un successone: il re consorte, fra l’altro alla vigilia del suo appuntamento mensile all’anonima glicemici, ne ha mangiate due fette (“Poi questa sera magari non ceno”), la regina madre che non ama le creme al cioccolato oltre alla sua porzione ne ha chiesto un altro pezzettino, le fatine…che lo diciamo a fare? Erano evaporate, ma la torta le ha inchiodate al tavolo… Insomma, è sparita…. questo primo re-cake della cuoca le ha dato tanta soddisfazione! 

Le modifiche della cuoca rispetto alla ricetta sono: una frolla a profumata al cocco e il procedimento della ganache come la fa lei… spero vada bene per il re-cake.

 

 

INGREDIENTI:

Base per la frolla al cocco

200gr di farina
80gr di farina di cocco
150gr di burro freddo a cubetti
80gr di zucchero
1 uovo
1 pizzico di sale
i semini di 1/2 bacca di vaniglia
Caramello salato
70gr di zucchero
70ml di panna
1 cucchiaio di burro
1 pizzico di sale

Crema al cioccolato
500ml di panna
300gr di cioccolato fondente
Copertura alla panna
300ml di panna
2 cucchiai di zucchero a velo
Cacao in polvere (facoltativo)

 

 

 

PROCEDIMENTO

Preparare la base: Unire prima tutti gli ingredienti secchi (farine, zucchero, sale e semini) e miscelarli. Sbriciolare poi con il burro e unire  per ultimo l’uovo. Fare una palla, e metterla in frigo avvolta da pellicola. Foderare una teglia di 26cm di diametro con carta forno e stendere la pasta a circa 5mm di spessore e metterla nella teglia pareggiando i bordi e rimettere in frigo per un altra mezz’oretta. Sistemare dei fagioli secchi all’interno della frolla e sistemarci anche uno stampo del diametro di 24cm. Accendere il forno a 180° e infornare quando è a temperatura per 25′. Nel frattempo fare il caramello: preparare tutti gli ingredienti a portata di mano. Mettere lo zucchero il un pentolino a fuoco medio e farlo caramellare, senza girarlo mai, al massimo ruotare il pentolino per distribuire meglio lo zucchero. Quando si è sciolto e ha raggiunto un bel colore brunito togliere dal fuoco, aggiungere il burro, il sale e la panna, se per caso per via dello shock termico lo zucchero tenderà ad addensarsi, rimettere sul fuoco molto dolce e mescolare fino ad ottenere una bella crema omogenea. Farlo raffreddare e quando la crostata sarà pronta versarlo all’interno del guscio facendolo colare a filo dai bordi, girando lo stampo (in modo che anche le pareti della crostata vengano ricoperti di caramello). Mettere in frigo. Preparare ora la crema al cioccolato: mettere in un pentolino la panna, portarla al limite del bollore e spezzettarci il cioccolato dentro, spegnere e mescolare. Quando è ben fredda, montare la crema con delle fruste e versarla nella base della crostata. Lasciar riposare in frigo per una notte. Il giorno dopo, montare la panna con lo zucchero a velo e decorare con un sac à poche la crostata.
Tutte le informazioni sul re-cake le trovate qui!
La re-cake di questo mese è:

 

Facebook Comments

70 Comments on Re-coccake: cream, chocolate and salted caramel tarte

  1. Simona
    25 Novembre 2013 at 11:42 (5 anni ago)

    bellissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaa ma che buona dev'essere poi il caramello salato mi intriga un sacco :)))) bascioni

    Rispondi
  2. Elisa Di Rienzo
    25 Novembre 2013 at 11:57 (5 anni ago)

    ma brava!!! e che bella storia!!!
    grazie di agre partecipato!!

    ciao

    elisa

    Rispondi
  3. Valealcioccolato
    25 Novembre 2013 at 12:06 (5 anni ago)

    Torta spettacolare e racconto che fa riderissimo, come sempre 😀
    Un bacione Patti! :***

    Rispondi
  4. Antonella
    25 Novembre 2013 at 12:20 (5 anni ago)

    Ciao Patty questa torta è talmente golosa che la vorrei avere qui subito, lo credo che l'hanno divorata! Il racconto del tuo sabato è come sempre un divertimento, riesci a mettermi di ottimo umore anche di lunedì!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      25 Novembre 2013 at 16:17 (5 anni ago)

      E il lunedì è duro… di solito! Sono felice di strapparti un sorriso! Un bascione!

      Rispondi
  5. Unafettadiparadiso
    25 Novembre 2013 at 12:25 (5 anni ago)

    Mi piace moltissimo (anche l'aiuto in cucina delle fatine 😉 ), io temporeggio ancora, ma avrei tanto voglia di fare questo re-cake…chissà!La tua versione è una bomba!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      25 Novembre 2013 at 16:18 (5 anni ago)

      E lanciati Vale, tanto questa è solo la seconda puntata e ho partecipato per la prima volta… fra l'altro c'è un gruppo molto simpatico su FB con il quale confrontarsi! Vieni! Un bascione!

      Rispondi
  6. Giulia Possanzini
    25 Novembre 2013 at 13:10 (5 anni ago)

    uhh che torta!!!! da urlo…sarà per l'aggiunta del caramello salato 😛 bravissima

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      25 Novembre 2013 at 16:20 (5 anni ago)

      Giulia benvenuta al castello! Grazie per esser passata e per le tue graditissime parole! Un bascio!

      Rispondi
  7. Beatrice Rossi
    25 Novembre 2013 at 13:16 (5 anni ago)

    Caramello e cioccolato… non resisto!! Splendida torta Pa… e coraggio prima o poi il relax arriva 🙂

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      25 Novembre 2013 at 16:21 (5 anni ago)

      Chissà… lo sto desiderando non sai quanto… mò comincia pure Natale figurati che mi devo riposare! Un bascione!

      Rispondi
  8. paola
    25 Novembre 2013 at 13:18 (5 anni ago)

    ottimo questo dolce, complimenti adatto al periodo

    Rispondi
  9. Luca Monica
    25 Novembre 2013 at 13:48 (5 anni ago)

    CuochinaPa se non ci fossi….bisognerebbe inventarti!!!
    E non aggiungo altro….anch'io vorrei un pomeriggio di tutto relax ne avrei bisogno..facciamo così ci vediamo sabato pomeriggio al centro commerciale…..uff dimenticavo i 676 km che ci separano…prima o poi riuscirò ad incontrarti……promesso….detto così sembra una minaccia!!!!!!!!
    Ok basta vaneggiamenti….che spettacolo di torta!!!!! Davvero golosissima…

    Un abbraccio stretto stretto
    Monica

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      25 Novembre 2013 at 16:26 (5 anni ago)

      Monica magari potremmo incontrarci non ad un centro commerciale ma ad un autogrill al kilometro 338… che dici? Poi si smolliamo su due poltroncine e ci facciamo un grande sonno! Un bascione gioia stanca!

      Rispondi
    • Luca Monica
      27 Novembre 2013 at 16:11 (5 anni ago)

      Ecco giusto…almeno non ci sveglierà nessun pargolo!!!!!!!!!

      Un bacione tesoro
      monica

      Rispondi
  10. Roberta
    25 Novembre 2013 at 13:55 (5 anni ago)

    Uff è andato perso il commento…appena vista su fb sono corsa qui perché questa torta è davvero stupenda!!! Non ti smentisci mai cara Patty!! (Pensavo che anche il pandoro fosse tuo….eheheh…avrei bisogno anch'io di riposo!!)
    Buona settimana e bacio!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      25 Novembre 2013 at 16:28 (5 anni ago)

      No, ancora sul pandoro non mi sono lanciata… quello è di Terry… ma giuro che quest'anno il panettone lo faccio… Michela (Menta e Rosmarino) mi ha fatto venire 'na voglia!.. Un bascio!

      Rispondi
  11. Mi Ka
    25 Novembre 2013 at 13:57 (5 anni ago)

    Te ha quedado divina!! Una pinta estupenda, besos!!

    Rispondi
  12. Valeria Della Fina
    25 Novembre 2013 at 13:58 (5 anni ago)

    Meravigliosa questa torta!! La foto della fetta tagliata mi ha fatto tornare la fame anche dopo pranzo! Un bacione 😉

    Rispondi
  13. Marzia
    25 Novembre 2013 at 13:58 (5 anni ago)

    Buona….bella…..goduriosa …… troppo forte !!!! Un bascione da Marzia ♡♡♡♡♡♡♡

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      25 Novembre 2013 at 16:33 (5 anni ago)

      Grazi Marzietta… un bascione grande anche a te…ma scrivi poco… ogni tanto mi sparisci… Bascio!

      Rispondi
  14. ileana conti
    25 Novembre 2013 at 14:21 (5 anni ago)

    Bellissima la tua Re-Cake e bellissima la storia!

    Rispondi
  15. Roberta Morasco
    25 Novembre 2013 at 16:00 (5 anni ago)

    Patty mia!!! Come stai??? Anche tu leggo di super corsa eh???
    Ti ho pensata un sacco di volte e mille volte mi sono detta adesso la chiamo e poi…uff..ma lo faccio sai uno di questi giorno, tu sappi però sempre che ti penso amica!
    Bella questa cosa del re-cake…tu hai fatto una cosa spettacolare eh?
    Ti abbraccio! Roby

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      25 Novembre 2013 at 16:35 (5 anni ago)

      Roby, in questo momento la mia corsa è finita… ho la febbre, sembro uno zombie… Anche io ti penso molto e ho rosicato tanto per non esser venuta a Milano…ma il prossimo raduno non me lo voglio perdere! Un bascione gioia cara a te e alle tue fatine!

      Rispondi
  16. Ketty Valenti
    25 Novembre 2013 at 16:53 (5 anni ago)

    Ma siiiiii guarda la coincidenza,è la torta che mi appresto a fare per domani,la mia mamma fa il compleanno e fra tante torte vagliate vuole questa qui,io l'avevo adocchiata nel blog "un cestino di ciliegie" e mi è piaciuta tantissimo,bravissima mi sembra ottima….dopo vari tentativi ne è valsa la pena direi!
    Z&C

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      27 Novembre 2013 at 15:08 (5 anni ago)

      Ketty bisogna fare attenzione a questa torta… dà assuefazione! Un bascione!

      Rispondi
  17. Claudia Magistro
    25 Novembre 2013 at 17:46 (5 anni ago)

    il mozzatore di mani è fantastico!!! ahahahahah dove lo compro? :*
    grande sei Patty bedda :*
    Cla

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      27 Novembre 2013 at 15:09 (5 anni ago)

      Fabbricazione artigianale… poi ti passo le istruzioni per farlo! Un bascione!

      Rispondi
  18. Ilenia Meoni
    25 Novembre 2013 at 18:52 (5 anni ago)

    Beh un sabato intenso! E che tenacia fare la base tre volte! Non so se ce l avrei fatta! Bravissima è venuta uno splendore!

    Rispondi
  19. mammapiky
    25 Novembre 2013 at 20:55 (5 anni ago)

    Ma perché leggo post così a quest'ora?!?! Che per cena ero pure stata leggera?!?! :-)))

    Rispondi
  20. marina riccitelli
    25 Novembre 2013 at 20:58 (5 anni ago)

    no no…io ho rinunciato prima di cominciare ma solamente per una certa questione che riguarda calorie e girovita. Però a forza di vederle mi sta venendo una voglia…. meno male che è finito il mese! La frolla profumata al cocco mi pare una genialata e comunque è proprio bella!! Brava questa cuoca!!! un bacione

    Rispondi
  21. Elisa Cima
    25 Novembre 2013 at 21:02 (5 anni ago)

    Il mozzatore di mani…quanto mi hai fatto ridere! Anche io ne dovrei rimediare uno per quando cucino…e mio marito mi gironzola attorno!
    Sabato stressante il tuo,ma che torta! Veramente bella,mi fa una gola!
    Belle anche le foto!
    Un bacio!

    Rispondi
  22. lalexa
    25 Novembre 2013 at 21:24 (5 anni ago)

    la Patty! sono tornata..hai visto?sei avanti mille anni luce tu!! gioisco nel vedere che qui da te nulla è cambiato…e grazie a Dio!! ti stringo fortissimissimo!:) a presto tesoro

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      27 Novembre 2013 at 15:16 (5 anni ago)

      Ma dov'eri finita? Mò vengo da te a capire cosa è successo! Un bascio grande grande… che piacere rileggerti!!!!!

      Rispondi
  23. Eleonora Calandrino
    25 Novembre 2013 at 21:34 (5 anni ago)

    Tantissimi complimenti per la torta, la storia e il tuo blog. Penso che verrò spesso a curiosare!
    A presto.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      27 Novembre 2013 at 15:17 (5 anni ago)

      Grazie Eleonora, sei la benvenuta!!! Mi farà piacere prendere un caffè insieme tutte le volte che vorrai! Un bascione!

      Rispondi
  24. Patrizia Monica
    26 Novembre 2013 at 4:49 (5 anni ago)

    Anche io il sabato vorrei avere un giorno di relax……invece è peggio degli altri.
    Ci credo che sei riuscita a trattenere le tue figlie , sfido chiunque a resistere ad un dolce così
    Buona giornata
    Patrizia di Cucina con Dede

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      27 Novembre 2013 at 15:23 (5 anni ago)

      Grazie Patrizia… il sabato spesso rimane l'unico giorno in cui fare tutto quello che non si riesce durante la settimana… l'importante è riderci sopra! Un bascione!

      Rispondi
  25. Monica Chiocca
    26 Novembre 2013 at 9:31 (5 anni ago)

    Ahhh Patty,hai dato il colpo finale alla mia dieta! Cioè tutto quel ciocco,tutto il caramello…svengo!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      27 Novembre 2013 at 15:24 (5 anni ago)

      Lo so Monica… giuro ne ho mangiato una fettina micro… ho pianto, ma era micro… vabbè ma già covavo l'influenza…. 😀 Un bascione!

      Rispondi
  26. laura cottiglioni
    26 Novembre 2013 at 15:19 (5 anni ago)

    Cioccolatosa questa ricetta,che brava!!! ho da poco un blog se ti va passa a trovarmi ciao

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      27 Novembre 2013 at 17:51 (5 anni ago)

      Grazie tesoro, benvenuta al castello… certo che passerò! Spero deciderai di fermarti! Un bascione!

      Rispondi
  27. Mila
    27 Novembre 2013 at 7:51 (5 anni ago)

    Beh Patty, siamo fortunati che la cuoca al sabato non si riposa, così ci delizia con queste golosità!!!
    Molto bella anche la tua idea di mettere il cocco nella frolla!!!
    Un abbracciotto

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      27 Novembre 2013 at 17:52 (5 anni ago)

      Grazie cara… questo fine settimana però riposerò, forzatamente! Un bascio!

      Rispondi
  28. Enrica - Vado...in CUCINA
    27 Novembre 2013 at 11:38 (5 anni ago)

    ciao Patty, ma la cuoca per caso è venuta a trovarmi??? sembra abbia visto quello che succede nel mio fine settimana 🙂 baci baci

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      27 Novembre 2013 at 17:53 (5 anni ago)

      Ma è quello che succede in tutte le case normali dove ci sia un pò di brio e tanta voglia di fare… Un bascione tesoro bello!

      Rispondi
  29. sweet sweet house
    27 Novembre 2013 at 14:42 (5 anni ago)

    Che bellissimo racconto! … in molte cose mi ci sono rivista!
    Complimenti per la torta e per le foto!
    Ti ho aggiunta su Bloglovin, così ti seguo!
    un bacione e a presto!
    Giusy

    Rispondi
  30. www.mipiacemifabene.com
    27 Novembre 2013 at 14:43 (5 anni ago)

    Sono tornat a rivederla… È grave? Spero di no cara atti sappi però che sei una tentatrice! Un bacione
    Federica 🙂

    Rispondi
  31. Mimma Morana
    27 Novembre 2013 at 20:13 (5 anni ago)

    Fantasticaaaaaa!!!! goduria allo stato purooooo. Già salvata!!!!
    baci

    Rispondi
    • coccolatime
      29 Novembre 2013 at 22:01 (5 anni ago)

      ho avuto internet che faceva i capricci non so se ti ho già inviato un commento…con la linea che andava e veniva…non so se ti è arrivato!! grazie del tuo passaggio da me….stupenda re cake..e tu troppo simpatica!! ti seguirò

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.