Marò, è passata più di una settimana da Pasqua e dalla cuoca ancora troneggiava O Casatiell… Ma la cuoca ha tenuto che ffà.
Lo smalto? L’idromassaggio? La gita fuori porta?
Nooooo….
Con l’avvento della primavera, la cuoca, come tutte le altre donne di casa e castello… smonta.
Eh, smonta, avete capito bene…. 
Smonta tutto.
Le fatine quando cominciano a vedere che per una settimana di fila non piove, due germoglietti fanno cucù sulla pianta di limone fuori al balcone e per strada si sentono i tosaerba degli operai del comune, corrono ai ripari, scappano, evaporano, si mimetizzano.
La paura è quella di essere infilate nella lavatrice insieme a lenzuola, federe, tende, tappetini, coperture e cuscini del divano…. Non che queste cose durante la stagione triste non si facciano, ma sono mansioni che si svolgono poco per volta e non tutte insieme.
Il povero ingegnere si trova a vagare disperato con la stampante e il computer in braccio, tutti i fogli e i fogliettini fuori sul tavolo del terrazzo bloccati dai libri e le penne dietro le orecchie come i macellai, perchè la scrivania va disinfettata… ma mica ci sono gli scarrafoni? No, ma potrebbero sempre arrivare… 
Un Castello tal’ e quale un Colosseo, perchè porte e finestre devono rimanere aperte, si deve arieggiare, la primavera deve entrare in ogni angolo…. “Guarda che l’unica cosa che sta entrando è la ventiata proprio sul mio nervo sciatico!”
Non si può mangiare sul tavolo, perchè la credenza è stata svuotata e tutta l’immensa collezione di bicchieri che essa custodisce stazione lustra, linda e pinta sul tavolo….
Finchè il tempo lo permette, una pioggia all’improvviso non sia mai!!!
E allora non si fa la danza della pioggia solo perchè quest’anno se n’è avuta troppa e l’umido ha portato pure le carpe nella stanza delle bambine….
Ma con l’arrivo della primavera, oltre alla tragedia delle omonime pulizie, arrivano anche le fresie della Regina Madre e i piatti colorati, profumati d’orto e sole…..
Questa pasta è stata prodotta grazie all’ausilio di due meravigliose collaborazioni: la prima è con la pasta Coppola, che in quanto a formati c’è solo l’imbarazzo della scelta e come tenuta in cottura non c’è pari, e poi con la fattoria Il Palagiaccio il cui Gran Mugello Ubaldino ha profumato questo piatto di Toscana.
INGREDIENTI (x 6)
500gr di pasta (io Coppola Foods)
1 carota
1 porro
2 zucchine
1/2 cipolla rossa
100gr di panna leggera
100gr di formaggio stagionato (io Gran Mugello Ubaldino)
20ml di vino bianco
olio
PROCEDIMENTO
Mettere la pentola con l’acqua sul fuoco. Nel frattempo tagliare la carota e solo il verde della zucchina a julienne. Affettare sottilmente il porro e la cipolla rossa. In una padella antiaderente far saltare le verdure in un filo d’olio molto velocemente in modo da farle rimanere croccanti.
In un pentolino far sciogliere il formaggio con la panna e  i 20ml di vino bianco. 
Quando l’acqua bolle buttare la pasta e quando mancano due minuti da fine cottura con un mestolo forato portarla nella padella con le verdure, aggiungendo due tre mestoli di acqua di cottura. Aggiungere la fonduta di Gran Mugello Ubaldino, far mantecare un minuto, spegnere.
L’angolo del sommelier: vista la freschezza delle verdure, ma anche la forza del formaggio stagionato, il nostro consiglio è una Ribolla Gialla Collio Goriziano DOC, con un passaggio in barrique che la rende fresca ma allo stesso tempo fruttata e di spessore.

INGREDIENTS (x 6)
500 gr pasta (I used Coppola Foods)
1 carrot
1 leek
2 zucchini
1/2 red onion
100g light cream
100g of hard cheese (I Gran Ubaldino Mugello)
20ml of white wine
oil
PROCEDURE
Put the pot with salted water on the fire to boil. Meanwhile, cut the carrot and the only green zucchini into julienne. Thinly slice the leek and red onion. In a nonstick skillet, on a high flame, put a spoon of olive oil and add the vegetables and cook the. very quickly so that they remain crisp. 
In a saucepan melt the cheese with cream and 20ml of white wine.
When the water boils, add the pasta and when there are two minutes from the end of cooking with a slotted spoon bring it into the pan with the vegetables, adding two three ladles of cooking water. Add fondue Great Mugello Ubaldino, whisk a minute, turn off.
Sommelier’s corner: view the freshness of the vegetables, but also the strength of the aged cheese, our advice is a Ribolla Collio DOC, with a passage in barrels that makes it fresh yet fruity and thick or a Californian Sauvignon Blanc too.

46 Comments on Riccioli di primavera con fonduta di Gran Mugello Ubaldino- Springtime pasta with Gran Mugello Ubaldino fondue

  1. Ale
    13 aprile 2015 at 11:38 (4 anni ago)

    Che delizia!!!

    Rispondi
  2. e il basilico
    13 aprile 2015 at 15:14 (4 anni ago)

    Seeee va bè, ma allora dillo che mi vuoi invitare a pranzo a casa tua e io arrivo subito…basta che non mi fai pulire però èèèèè. Baci amica, anche alle princy

    Rispondi
  3. Elisa Cima
    13 aprile 2015 at 15:43 (4 anni ago)

    Eeeeeh come ti capisco…anche per me Pasqua significa pulire,imbiancare,rinnovare e soprattutto spostare i mobili!!
    Però con una ricettina così poi ti passa tutta la stanchezza!!
    Un bacio grande ❤️

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      13 aprile 2015 at 18:20 (4 anni ago)

      Insomma, è una cosa che detesto talmente tanto che mi ci vogliono due porzioni! :d Un bascione

      Rispondi
  4. consuelo tognetti
    13 aprile 2015 at 17:00 (4 anni ago)

    ahahah..rido perchè anche a casa mia è la stessa cosa..pensa che mio marito mi ha chiesto proprio ieri se stavamo traslocando e lui non era stato informato 😛
    Splendida pasta e foto fantastiche..si respira proprio di primavera da te oggi 🙂

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      13 aprile 2015 at 18:21 (4 anni ago)

      Consu oggi qui era bel tempo…. invece di trafficare in casa ho pubblicato, sarà stato per quello… Un bascione bella!!

      Rispondi
  5. Unafettadiparadiso
    13 aprile 2015 at 22:18 (4 anni ago)

    Vedi?senza saperlo anche io questa mattina ho 8niziato le pulizie di primavera, mi rimangono ancora molti lavoretti ma sono a buon punto, intanto stamane ho eliminato la famigerata pulizia dei vetri delle finestre che mi ha dato molta soddisfazione, olio di gomito e i vetri sembrano scomparire dalla cornice della finestra.
    Poi pulizia della casa e lavatrici su lavatrici, comprese alcuni tendaggi. … in coma per la seconda parte della giornata e questo bel piatto di pasta mi avrebbe rimessa in forze!!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      14 aprile 2015 at 16:30 (4 anni ago)

      No ma tu devi solo riposarti!!!! Nessuna pulizia di primavera!!!! Un bascione!!!

      Rispondi
  6. conunpocodizucchero Elena
    14 aprile 2015 at 5:36 (4 anni ago)

    pulizie e rinnovi primaverili sono all'ordine del giorno anche nella mia casetta ma ci metto 1 minuto se consideri che è grande come un cassetto! 😀
    i tupi piattini primaverili però me li mangerei sempre indipendentemente da tutto! 😀

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      14 aprile 2015 at 16:44 (4 anni ago)

      Elenina… non credere che il castello sia una cosa enorme.. siamo cinque e a volte ci sentiamo come le sardine nella scatoletta! Un bascione gioia

      Rispondi
  7. i Pasticci di Terry
    14 aprile 2015 at 7:09 (4 anni ago)

    Ahahahah Patti immagino il castello con l'aria che entra da una parte e esce dall'altra e tutti gli abitanti che cercano un angolo tranquillo, dove tu non passi! Fantastica, sei fantastica! La pasta … e che te lo dico a fare? Ottima!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      14 aprile 2015 at 16:45 (4 anni ago)

      L'importante è immaginarlo e non trovarcisi in mezzo! Un bascione gioia e grazie!

      Rispondi
  8. SimoCuriosa
    14 aprile 2015 at 10:05 (4 anni ago)

    mmm che buona..anche se a me quel piattino farebbe vento..ma sono io che non sono normale e mi piacerebbe una bella porzione abbondante.
    infatti ..per questo..devo pagare pegno e stare a dieta maremmazucchina…quindi ho una fame che ho uno stomaco sembra il buco nell'ozono e sapendo quello che mi aspetta in mensa…oddio fammi scappare Pattyna miaa che torturaaaaaaaaaaaaaa

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      17 aprile 2015 at 10:59 (4 anni ago)

      Gioia…. mi dovrei mettere a dieta anche io… non ho la testa in questo periodo… Qualcuno mi ha anche suggerito di togliere di mezzo il blog per dimagrire… nun gliela fò! Un bascione cara e grazie!

      Rispondi
  9. Gaia Sera
    14 aprile 2015 at 10:20 (4 anni ago)

    Mi piace molto questa ricetta, fresca e golosa dopo tutte le "grassezze" che ci siamo pappate a Pasqua e mi fai morire tu con le tue manie di pulizia. Poveri abitanti del castello che stress stai facendo vivere a tutti ma almeno continui a cucinare e quindi si può fare. A questo punto posso anche dirti A presto visto che ci vedremo a Torino giusto? ❤

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      17 aprile 2015 at 11:08 (4 anni ago)

      Si Gaia, mi entusiasma moltissimo questo "a presto"… anche io non vedo l'ora! Un bascione

      Rispondi
  10. Mimma Morana
    14 aprile 2015 at 14:43 (4 anni ago)

    meraviglioso piatto!!! nonostante il grande equilibrio degli ingredienti mantiene un gusto e un profumo facilmente immaginabili!!! bravissima mia cara e …buon lavoro!!!

    Rispondi
  11. Maria Grazia Maineri
    14 aprile 2015 at 17:18 (4 anni ago)

    Io tremo, letteralmente, quando si profila all'orizzonte il momento fatidico. Le pulizie di primavera! So che ci sarà un fuggi fuggi generale ed in casa saranno tutto occupatissimi in altre amene faccende. Meno la sottoscritta 🙂
    Sai che ti dico? Mi ricompenserò, dopo le immani fatiche, con questa deliziosa pasta. E che non si credano, i fuggitivi, di trovarsela nel piatto. Tze…
    Un bascione, Patty!
    MG

    Rispondi
  12. speedy70
    14 aprile 2015 at 19:07 (4 anni ago)

    Un inno alla primavera questo delizioso piatto, brava Patti!!!!!

    Rispondi
  13. Gloria Baker
    14 aprile 2015 at 21:24 (4 anni ago)

    Look delizioso Patty! I love this plate! bello!

    Rispondi
  14. gwendy
    15 aprile 2015 at 5:08 (4 anni ago)

    un bel primo Patty!!!
    Un bacione

    Rispondi
  15. Patrizia Monica
    15 aprile 2015 at 6:08 (4 anni ago)

    Buongiorno Patrizia
    siii le grandi manovre di casa ci accomunano.: il mio maritino dice che se potessi ristrutturare anche la casa , sarei capace di farlo perché la smonto nel vero senso della parola.
    allora dopo il casatiello dolce, apprezzato, questo primo sfizioso sicuramente avrà lo stesso risultato.
    un abbraccio

    Rispondi
  16. Zonzo Lando
    15 aprile 2015 at 6:48 (4 anni ago)

    AHhaha cuoca Patty ma lo sai che lo faccio pure io? Massi li chiama "raptus" ehheeh E ha ragione, ribalto tutto! Mi piace un sacco il tuo piatto oggi, raffinato e sicuramente saporito, brava brava! Buona giornata cara!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      17 aprile 2015 at 11:17 (4 anni ago)

      Ma noi donne abbiamo questo masochismo nel sangue, amiamo farci del male…. non lo so… la verità è che io detesto fare le pulizie…. Ma s'hanna fà! Un bacsione gioia bella!

      Rispondi
  17. Silvia
    15 aprile 2015 at 8:53 (4 anni ago)

    A me poi questi fusilli mi piacciono troppooooo

    Rispondi
  18. Natalia
    15 aprile 2015 at 13:05 (4 anni ago)

    Causa nervo sciatico sono in ritardo con le pulizie di primavera. E mi aspettano le odiate tapparelle!!!! Le detesto.
    Che bel piatto, invitante e colorato
    Baci e buone pulizie.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      17 aprile 2015 at 11:18 (4 anni ago)

      Marò, cos'hai nominato… le tapparelle.. ma quanto le detesto? Grazie gioia, un bascione

      Rispondi
  19. Antonella
    16 aprile 2015 at 11:34 (4 anni ago)

    Ciao Patty, mi rivedo molto in queste tue attività di smontaggio della casa! E mio marito è disperato almeno quanto il tuo Principe, ci possiamo consolare tutti con la tua pasta, delizosa e molto primaverile. Baci !

    Rispondi
  20. Simona Carini
    17 aprile 2015 at 14:19 (4 anni ago)

    In bocca al lupo per tutte le attivita' stagionali. Che bel piatto di pasta! E mi piacerebbe assaggiare un pezzo di quel formaggio 🙂

    Rispondi
  21. Enrica - Vado...in CUCINA
    18 aprile 2015 at 13:49 (4 anni ago)

    Pulizie di primavera Aiutoo, oltre quelle devo impostare il mio fazzoletto d'orto…sono già stanca
    la tua pasta mi servirebbe per avere un pò di carica e tornare al lavoro baci buon we

    Rispondi
  22. Rosalba Lombardi
    19 aprile 2015 at 17:51 (4 anni ago)

    per le pulizie primaverili… lasciamo perdere giorni e giorni di caos in una casa non molto grande, ma parliamo del tuo bel piatto del tutto primaverile ottimo 🙂
    Buona serata. Bacio.

    Rispondi
  23. Cristina D.
    19 aprile 2015 at 22:04 (4 anni ago)

    Patty, mi par di vederti all'opera ! Sei un ciclone irresistibile. Anch'io una volta facevo le mega pulizie di primavera tutte in una volta. Adesso…le delego alla mia collaboratrice domestica. Con tutte le dieci ore di lavoro fuori casa ogni giorno mi verrebbe l'esaurimento. Molto primaverile anche la tua pasta.

    Rispondi
  24. Giovanna Lombardi Gourmandia
    20 aprile 2015 at 13:27 (4 anni ago)

    Dopo le pulizie di primavera ci si può permettere un doppio piatto di pasta come questo, con doppio bicchiere di ribolla, no??? Ecco il vantaggio di farle, magari anche a Natale. Ah ah ah! un abbraccio

    Rispondi
  25. Unafettadiparadiso
    21 aprile 2015 at 17:26 (4 anni ago)

    Non mi parlare di lavatrici che sono 2 giorni che ne faccio 4 al dì…non ne posso più….inoltre deve ancora iniziare mio marito con il cambio….e devo anche stirare……ma va da se che un primo piatto con questi riccioli d'oro mi rimetteranno presto in sesto!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *