Questa ricetta mi fa tenerezza, non
dico la foto che tuffo al cuore….. è una delle prime ricette che la
cuoca ha pubblicato nel lontano maggio 2012… Perchè l’ha tirata fuori
dal cappello un’altra volta?

In questi giorni, nelle piazze italiane (clikka qui
per sapere qual’è quella più vicina a te) saranno presenti i volontari
dell’AIRC che a fronte di un contributo di 9 euro distribuiranno 2 chili
e mezzo di Arance della Salute…. Qualcuno lo sa, qualcuno no, ma
quasi tredici anni fa le ce l’ha fatta e vorrebbe che come lei tante
persone che combattono ogni giorni ce la facessero e che grazie alla prevenzione si possa abbassare in maniera drastica il numero dei combattenti… quindi aiutiamo la
ricerca che è il mezzo migliore per sconfiggere il cancro.

Banner AIRC



POST ORIGINALE 

La
cuoca Pa spadellando e rimestando ragionava sul fatto che esistono
bimbi capricciosi, bisognosi di attenzione costante come le salse dei
primi piatti che alla prima distrazione si attaccano o come i dolci che
se non vengono curati abbastanza non crescono bene… e poi ci sono
bambini che li prepari al mattino e per tutta la giornata non si vedono e
non si sentono, come gli arrosti che li metti in forno e te li puoi
dimenticare per un’oretta… e magari sono quelli che portati in tavola
(gli arrosti, non i bambini!!) danno maggiore soddisfazione.

INGREDIENTI x 6:

2 kg di arrosto di vitellone o di manzo
1/2 cipolla
olio, sale, pepe, il succo di due arance

Per la salsina

2 dl di brodo bollente
1 cucchiaio di fecola
1/2 bicchiere di vino rosso
70 gr di latte, sale, pepe
1 pizzico di zucchero
la cuccia di un’arancia tagliata a filetti (gli chef dicono zeste…)

PROCEDIMENTO

Preparare il
brodo. Accendere il forno a 200°. Tagliare la buccia d’arancia a filetti
e premere il succo dell’arancia. In una teglia che può andare dal fuoco
al forno versare un pò d’olio e quando è bello caldo mettere il pezzo
di carne e farlo sigillare bene. Aggiustare di sale e pepe e irrorare
con il succo dell’arancia. Far andare ancora per una decina di minuti.
Trasferire in forno già caldo a 200° e cuocere per circa 30 minuti (40
se lo vuole più cotto), girandolo una volta, dopo un quarto d’ora.
Abbassare il forno a 180° e far cuocere ancora 20 minuti, togliere dal
forno e far riposare coperto con un foglio di alluminio.
Preparare
la salsina: filtrare se necessario il fondo di cottura e trasferirlo in
un pentolino. Unire il brodo e portare a bollore. Stemperare la fecola
con il latte e il vino e aggiungerlo al composto. Salare, pepare e
zuccherare e aggiungere le scorze di arancia. Far molta attenzione
perchè la salsina per la presenza della fecola si addensa subito.Quando
l’arrosto è freddo tagliarlo a fettine, sistemarlo nel piatto da portata
e irrorarlo con un pò di salsina per tenerlo morbido. Decorare con
fette di arancia.



L’angolo del sommelier: quale migliore occasione per aprire una bella
bottiglia di vino rosso, 4-5 anni, abbastanza morbido, magari passato un
pò in barrique, grado alcolico 13,5%-14%. Scegliere fra Chianti,
Sangiovese, Pinot Nero, Rosso di Montalcino, Rosso di Montepulciano,
Nero d’Avola, … l’Italia è bella, ogni regione ha sicuramente il rosso
più adatto.

(function(i,s,o,g,r,a,m){i[‘GoogleAnalyticsObject’]=r;i[r]=i[r]||function(){
(i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o),
m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m)
})(window,document,’script’,’//www.google-analytics.com/analytics.js’,’ga’);

ga(‘create’, ‘UA-57293687-1’, ‘auto’);
ga(‘send’, ‘pageview’);

Facebook Comments

29 Comments on Roast-beef all’arancia

  1. peppe
    24 Gennaio 2014 at 8:22 (8 anni ago)

    gran bella ricetta!!!un caro saluto,Peppe e ricordate di acquistare le arance!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      24 Gennaio 2014 at 10:41 (8 anni ago)

      Un saluto a te Peppe…. bravo anche tu per aver partecipato alla causa! Un bascione!

      Rispondi
  2. Cristina D.
    24 Gennaio 2014 at 8:44 (8 anni ago)

    Tu sei incredibile ! Anche quando parli di cose serie o di argomenti come questo introduttivo al post che non solo non fa ridere ma anzi evoca dolore…poi ci cacci dentro una frase – "portati in tavola (gli arrosti, non i bambini !" – che mi scappa da ridere per forza !!! Non ti mollo Patty, ti tengo d'occhio dalla mia blog roll ! Il roastbeef, che poi è la mia carne preferita, non l'ho mai fatto con l'arancia. Quella salsina che hai fatto tu è da leccare con le dita !! Super bascione

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      24 Gennaio 2014 at 10:42 (8 anni ago)

      Cri io non riesco a prendermi sul serio… non l'ho mai fatto, neanche nel mio momento serio! Un bascione!

      Rispondi
  3. Isabella
    24 Gennaio 2014 at 8:56 (8 anni ago)

    Magnifica ricetta e nobile causa io sostengo l'Airc fortemente,per colpa di questo terribile male ho perso mio padre appena compiuti 67 anni era un uomo sano e pieno di vita e in soli tre mesi si e' spento,ti scrivo con le lacrime agli occhi e spero che ognuno di noi faccia qualcosa per aiutare nel suo piccolo la ricerca dato che lo stato non fa nulla perche' in Italia i soldi si spendono per altre cose….lasciamo stare le polemiche! Tesoro io ti appoggio al 100% e ti mando un grosso bacio!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      24 Gennaio 2014 at 13:13 (8 anni ago)

      Isa non si tratta di essere polemici… è che se non ci si aiuta noi abbiamo voglia di aspettare: le prime sciabolate arrivano sempre su sanità e istruzione…proprio dove invece bisognerebbe investire a fondo pieno! Ti bascio forte forte e ti abbracio stretta!

      Rispondi
  4. Giovanna Lombardi Gourmandia
    24 Gennaio 2014 at 10:09 (8 anni ago)

    Ciao Patty,
    è importante ricordare a noi stessi e agli altri i successi e i traguardi raggiunti. Le arance sono un success, anche per la salute, appunto, e speriamo che in futuro si raggiunga il traguardo di non buttarne o distruggerne neanche una. Un abbraccio!

    Rispondi
  5. terry giannotta
    24 Gennaio 2014 at 11:06 (8 anni ago)

    Che tu sei speciale lo sapevo già, non avevo bisogno di leggere anche di questo tuo impegno … però mi piace dirtelo: sei speciale cara cuoca del mio cuore. Anche io posso dire di avercela fatta e sono sempre in prima linea con la prevenzione e le donazioni all'Airc, del resto è grazie alla prevenzione se io sono ancora qui, e posso dirlo davvero con cognizione di causa. Sulla carne passo ma la salsina uhmmmmmm Un bacione tesoro

    Rispondi
  6. m4ry
    24 Gennaio 2014 at 11:46 (8 anni ago)

    🙂 Mi hai fatto sorridere bellissima cuoca 🙂 Sei tanto speciale e tanto dolce. La ricetta è super 🙂
    Ti abbraccio Patty bella ! Buon week-end <3

    Rispondi
  7. Luca Monica
    24 Gennaio 2014 at 14:28 (8 anni ago)

    Grande la mia cuochinaPa!!!
    Sei una donna speciale…
    Ti voglio bene amica mia…

    Un abbraccio
    moni

    Rispondi
  8. Roberta Morasco
    24 Gennaio 2014 at 14:55 (8 anni ago)

    Beh valeva la pena tirarla fuori Patty ed il motivo è assolutamente condivisibile!
    Brava amica mia, sei una donna forte e speciale.
    Ma ti rendi conto che tra 2 mesi ci abbracciamo?????
    baci baci baci, roby <3

    Rispondi
  9. elly
    25 Gennaio 2014 at 9:36 (8 anni ago)

    Anche a me fanno tanto tenerezza le fotografie dei primi post… o forse vergogna? Bah… ogni tanto dico di rifare tutte le ricette per rimettere tutte le foto, tanto fanno pena! Però le ricette no, sono buone.. Come è buona quella che hai scelto tu per aiutare la ricerca sul cancro. Solidale anche io… un abbraccio e buon giornata!

    Rispondi
  10. Annalisa B
    25 Gennaio 2014 at 15:36 (8 anni ago)

    Mamma mia che squisitezza!! A me, le mie prime ricette fanno sorridere…anche quelle odierne abbastanza!!! ;-D
    Buona domenica!

    Rispondi
  11. Annalisa B
    25 Gennaio 2014 at 15:43 (8 anni ago)

    Dimenticavo…anche io nel mio piccolo sostengo l'AIRC…come molti, anche la mia famiglia è stata colpita molto da vicino…
    E' bello aiutare la ricerca, sperando che si riduca, sempre più, la tristezza che si prova nell'affrontare certi avvenimenti.
    Un grande bacio
    Annalisa

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 Gennaio 2014 at 8:51 (8 anni ago)

      Affrontare un cammino del genere richiede forza da parte di tutta la famiglia, non solo per chi ci è capitato dentro… ma tanta forza, quindi aiutare la ricerca è un pò come aiutare noi stessi! Un bascione e grazie!

      Rispondi
  12. paneamoreceliachia
    25 Gennaio 2014 at 16:59 (8 anni ago)

    Comprate e già usate! Appuntamento irrinunciabile!!! Brava patti!!!! Buon we! Alice

    Rispondi
  13. Vaty ♪
    25 Gennaio 2014 at 20:34 (8 anni ago)

    Mi fai morire Patty! Se vedessi le foto delle mie prime ricette !!! Luce gialla e collage maccheronici ;))
    Per una giusta causa, hai fatto bene a ritirarlo fuori 🙂 che bei ricordi vero? Meno male che ci siamo imbarcate in questa avventura.. Così abbiamo potuti scoprire questo ns piccolo universo ^_^

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 Gennaio 2014 at 8:53 (8 anni ago)

      Infatti Vaty…. una avventura che ci ha portato verso nuove amicizie… Un bascione!

      Rispondi
  14. Maria Bruna Zanini
    8 Maggio 2014 at 4:31 (7 anni ago)

    Complimentiii cara Patty, sei veramente una persona meravigliosa e sono molto felice di averti conosciuta! Ti abbraccio <3

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.