Vi capita che vi avanzi pane? Di solito al piccolo castello non succedeva, sono carboidrato dipendenti: come nell’aria si fiutava odore di pane si avvicinavano come i piccioni di Piazza San Marco a Venezia…. Poi uno comincia la dieta, quell’altra cresce e quando si diventa adolescenti, si sa, tutto fa ingrassare, tranne la Coca e la Nutella, quindi il pane viene quasi bandito dalla tavola.
Ripristinare un assetto corretto sul consumo del pane è difficile e qualche volta capita che ne avanzi un pò. Ai bambini moderni poi non proporgli il pane del giorno prima perchè preferiscono mangiare verdura lessa piuttosto che cedere all’onta… ne fanno proprio una questione personale. Allora la cuoca ‘na volta fa le polpette o il polpettone, altre volte la panzanella, poi i crostini…. ma poi prova una cosa che faceva la Regina Madre in numerose versioni, di cui lei e il principe lagnone impazzivano. Il risultato? L’evaporazione immediata dell’alimento dalla tavola… portato, finito!
La ricetta è banale, la Regina Madre a volte ci metteva il formaggio, altre volte i salumi avanzati nel frigo tagliati a pezzettini piccoli, ancora durante qualche delirio la fettina di carne che qualcuno la sera prima non aveva mangiato, sminuzzata nel mixer… Ahò, la Regina Madre è una che è passata attraverso la fame della Seconda Guerra Mondiale, quindi al Grande Castello non si è mai buttato neanche un maccherone. Recentemente l’ha vista, simile, pubblicata su una rivista di cucina: questo vuol dire che a tanti anni di distanza resta sempre valida.
Questa versione la cuoca l’ha fatta con la cipolla (di cui è golosissima e siccome al forno assume un saporino meraviglioso, anche le fatine hanno gradito), le olive e l’origano…. buonissima, non vede l’ora che avanzi di nuovo un pò di pane!
INGREDIENTI
500gr di pane secco
1 cipolla
50gr di olive nere
50gr di parmigiano grattugiato
50gr di pecorino romano grattugiato
timo e origano secchi
olio e acqua
PROCEDIMENTO
In una ciotola mettere il pane secco e bagnarlo con 250ml di acqua e 50ml di olio. Lasciare ammorbidire, quindi frammentare con le mani. Tagliare a pezzini piccolissimi le olive e la cipolla e aggiungerli al composto di pane, unire quindi i formaggi grattugiati e gli odori. Amalgamare bene il tutto. Sistemare il composto in una teglia rivestita di carta forno e livellare con le mani. Accendere il forno a 250°, infornare quando è a temperatura per circa 20 minuti.
L’angolo del sommelier: Cilento Rosato DOC, Montepulciano d’Abruzzo Cerasuolo DOC o un Salice Salentino Rosato DOC serviti freschi

 

Facebook Comments

32 Comments on Schiacciatina saporita: ricetta riciclo

  1. Maria Teresa
    9 Ottobre 2014 at 13:45 (5 anni ago)

    Ahahaaaaahhahahaahahahaaahahahahahaha PattyPa!!!!

    I tuoi racconti mi fanno morire: una manciata di buon umore è proprio quello che mi serviva in questo momento ;)))

    Ma anche questa ricettina mi fa morire perché i sapori che riescono a dare piatti apparentemente poveri come questo, sono davvero unici!
    A casa mia il pane non avanza (ahimé e la mia ciccia), ma mi impegnerò a nasconderne un pochino perché questa schiacciata va assolutamente fatta!!

    Infinitamente grazie per averla condivisa!
    Un bacio a te e saluti a tutti gli occupanti del castello :* :* :*

    A presto! 🙂

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      10 Ottobre 2014 at 8:26 (5 anni ago)

      MT grazie… anche noi pane non ne abbiamo mai fatto avanzare, ma mò io sto a dieta (da una vita), la novità sta nel fatto che anche l'ing è a dieta (ed è più bravo di me!)…. Vale la pena la schiacciatina.. un bascione! <3

      Rispondi
  2. Natalia
    9 Ottobre 2014 at 13:48 (5 anni ago)

    A me questa ricetta piace proprio tanto! Io il pane cerco di consumarlo tutto, fino alla fine; soprattutto se sono io a farlo! Ovvio che quando è fresco va via come il vento, ma quando ha qualche giorno l'unica ad apprezzarlo sono io, ecco quindi che cerco di ingegnarmi e lo consumo in vari modi. Ovvio che provo questa bella e innovativa idea. Grazie cara.

    Rispondi
  3. SimoCuriosa
    9 Ottobre 2014 at 13:49 (5 anni ago)

    nooo patty mi piace un sacco 'sta ricetta!! e da noi …il pane avanza sempre… soliti motivi ma difficilmente lo riciclo…
    questa ricetta me la segno…sarà la fame che ho (a pranzo yogurt) ma a me sembrano fantastiche ed alla prima occasione le faccio..tanto se non fanno ingrassare 😉
    un baScione :***

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      10 Ottobre 2014 at 8:42 (5 anni ago)

      Simo noi il pane lo ricicliamo proprio per abitudini di famiglia sia mie che di quelle di mio marito… come riciclare il pane è anche un ottimo esercizio di fantasia… 😀
      No, lo yogurt a pranzo no!!! Parlo io che sto a magnà minestroni di verdure come se piovessero dal cielo! Un bascione gioia!

      Rispondi
  4. Enrica - Vado...in CUCINA
    9 Ottobre 2014 at 14:45 (5 anni ago)

    ammazza…e tu lo chiami riciclo? questa è una signora schiacciata. Quasi quasi compro tanto pane da farmene rimanere così la preparo anch'io baci

    Rispondi
  5. Viviana Aiello
    9 Ottobre 2014 at 14:55 (5 anni ago)

    Anche io sono stata abituata così 🙂
    Mi piace molto questa ricetta e spero davvero di privarla alla fine della dieta iposodica che non posso bandire per amore del mio pupetto♥
    Mille baci ed a presto!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      10 Ottobre 2014 at 8:44 (5 anni ago)

      La salute in primis…. noi pure abbiamo dovuto tagliare il sale: mio marito ha scoperto di essere iperteso! Un bascione forte forte!!

      Rispondi
  6. La Pasta Risottata
    9 Ottobre 2014 at 22:39 (5 anni ago)

    Ma che interessantissima ricetta;adesso so come salvare il pane avanzato (a parte,come ben dici,fare polpette ecc…ecc…). Grazie
    Bacioni
    Vera

    Rispondi
  7. Mila
    10 Ottobre 2014 at 8:45 (5 anni ago)

    Difficilmente mi avanza il pane, ma segno questa ricetta e lo chiedo a mia mamma perchè la voglio assolutamente provare.
    Buon week end

    Rispondi
  8. elena tordi
    10 Ottobre 2014 at 8:45 (5 anni ago)

    Bravissima Patty, io adoro pane, pizza … copio subito … e poi " non sprecare "purtroppo non posso mangiare formaggi stagionati … per me via questo ingrediente . Un caro saluto Elena

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      10 Ottobre 2014 at 10:02 (5 anni ago)

      Elena, la puoi fare con quello che ti avanza nel frigo… è sempre buonissima! Un bascione!

      Rispondi
  9. Valentina
    10 Ottobre 2014 at 9:35 (5 anni ago)

    Eccome se mi capita… e faccio spesso una cosa simile con i pomodorini, tipo pizza (tipo, eh 😀 ) La tua proposta mi piace un sacco, devo provare con la cipolla e le olive nere… gnam! 😛 Bravissima Patty! Un abbraccio e buon weekend 🙂 <3

    Rispondi
  10. Clara pasticcia
    10 Ottobre 2014 at 9:57 (5 anni ago)

    Le ricette del riciclo sono le mie preferite! Sono tattiche e geniali e …non tutti ci riescono con gli stessi ottimi risultati che leggo e ammiro dalle immagini! Cipolla e olive nere poi le adoro, vedi tu!!!!
    Bacioni

    Rispondi
  11. Elisa Cima
    10 Ottobre 2014 at 16:07 (5 anni ago)

    Ma questa schiacciatina è meravigliosa!!!
    Ettecredo che se la mangiano subito!
    Io ne vorrei un pezzetto anche adesso…
    Vedrò di far avanzare un pò di pane!!!
    Un abbraccio cara!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      13 Ottobre 2014 at 7:13 (5 anni ago)

      Eli ti ho vista nelle foto!!! Che bella che sei! Speriamo che l'anno prossimo riusciamo a conoscerci di persona! Grazie tesoro, un bascione!

      Rispondi
  12. i Pasticci di Terry
    11 Ottobre 2014 at 17:52 (5 anni ago)

    Io invece per farlo avanzare devo nasconderlo!! Bellissimo questa schiacciata, molto interessante. Io faccio qualcosa del genere con le patate … visto che pane non avanza mai! Sei sempre troppo forte tesoro.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      13 Ottobre 2014 at 7:14 (5 anni ago)

      Buona con le patate… noi non l'abbiamo mai fatta ma merita! Un bascione tesoro! <3

      Rispondi
  13. ileana conti
    13 Ottobre 2014 at 13:31 (5 anni ago)

    A parte il fatto che riesci a mettermi di buon umore le poche volte che riesco a passare qui al castello devo dirti che sta schiacciatina penso che risolverà moltissimi dei miei problemi, Non la conoscevo e francamente non so più dove mettere il pangrattato che faccio per riciclare il pane vecchio.
    Per cui inserita tra i preferiti e ti farò sapere cosa ne pensano a casa.
    Un bacione,
    Ileana.

    Rispondi
  14. Unafettadiparadiso
    13 Ottobre 2014 at 16:44 (5 anni ago)

    Ohibò io non ho avuto mai l'onore di assaggiarla….la segno, non si sa mai avanzasse un po', anche a casa mia, questo alimento d'oro, soprattutto adesso che lo sto facendo a produzioni industriali con la mia PM.

    Rispondi

1Pingbacks & Trackbacks on Schiacciatina saporita: ricetta riciclo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.