Oggi niente storia..  non per mancanza di parole, ma per mancanza di connessione. La rete da qualche giorno è ballerina, quindi mentre la cuoca scrive, che sia un suo post o un commento ad una amichetta, ecco che la linea cade, si assenta, crolla e il commento sparisce…
L’estate scorsa, appena tornata dalla Romagna, la cuoca in un attimo di relax stava facendo zapping con il pollice isterico, in quanto la qualità dei programmi era terribilmente scarsa. Finisce su un canale dove Nigella stava spiegando come cucinare lo stinco di maiale.
Faceva tanto caldo ancora, quindi la cuoca non si appassionò più  di tanto, ma con l’appropinquarsi del freddo ecco che lo stinchetto ritorna a far capolino. La cuoca ha più o meno seguito la ricetta, aggiungendo un paio di cose, ma soprattutto allungando in maniera esponenziale i tempi di cottura, perchè lo stinco che aveva acquistato nella bottega del macellaio aveva l’osso.
Ancora un’altra parola sulla Lawson: starà pure passando un brutto momento porella (o no), ma la cuoca vede ancora un paio di amci che dopo aver guardato il suo programma seduti in punta al divano, con la bocca aperta e l’occhio porcino, non ricordano assolutamente di quale ricetta stesse dando istruzioni.

INGREDIENTI x 4

2 stinchi di maiale
4 cipolle
2 mele
2 patate
1 litro di birra (la cuoca invece della scura della ricetta originale ha usato una rossa più dolce)
1 spicchio di aglio
semi di cumino
semi di coriandolo
pepe in grani
senape
sale
1/2 bicchiere di acqua

PROCEDIMENTO

Accendere il forno al massimo. In una ciotolina grattugiare l’aglio, aggiungere una presa di sale, il pepe in grani, i semi di cumino e quelli di coriandolo pestati. Con questo mix strofinare gli stinchi. Mondare le cipolle e affettarle in maniera piuttosto spessa, circa 1 cm. Ungere leggermente la pirofila e sistemare la cipolla e su questa i due stinchi di maiale. Infornare nel forno alla massima temperatura per circa 10 minuti. Nel frattempo sbucciare e tagliare a spicchi le mele e le patate, togliere la teglia dal forno e unirle al maiale. Irrorare con la birra. Abbassare a 170° la temperatura del forno e cuocere per due ore, anche due ore e mezza (la carne si deve staccare dall’osso) avendo cura di rigirarli ogni tanto. Quando i due stinchi sono pronti, toglierli dalla pirofila, metterli nel piatto da portata circondati dalle mele e dalle patate. Togliere le cipolle dalla teglia con il sughetto di cottura, metterle in un bicchiere adatto al frullatore ad immersione, aggiungere un pò d’acqua e senape secondo il proprio gusto. Frullare e servire gli stinchi con la salsina.
L’angolo del sommelier: essendo lo stinco di maiale un piatto bello corposo, grasso e saporito, con il vino ci si può sbizzarrire. Ideale è un vino rosso, di gradazione medio alta (da 13% ai 14%), vecchio di qualche anno, che possa asciugare i grassi della carne e che non passi inosservato dopo il boccone di carne, temperatura di servizio intorno ai 18°. Quindi un Aglianico del Taburno DOCG, Cabernet Franc DOCG, Barolo DOCG…

 

 

61 Comments on Stinco di maiale alla birra di Nigella

  1. ricotta salata
    31 gennaio 2014 at 6:57 (5 anni ago)

    col freddo di questi giorni mi sembra perfetto 🙂

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      31 gennaio 2014 at 12:03 (5 anni ago)

      Io sono golosa di maiale porello in tutte le sue forme… ma fatto così è veramente delizioso! Un bascio!

      Rispondi
  2. Immacolata Cuorvo
    31 gennaio 2014 at 7:06 (5 anni ago)

    E' una ricetta perfetta per il freddo di questi giorni ( beh dire freddo almeno dalle mie pari è una parola grossa quest'anno) , e poi lo stinco mi piace da impazzire !!! Dai la prossima volta che lo prepari mi autoinvito a casa tua. Cmq anche io vedo Nigella e spesso tra le sue spiegazioni mi perdo un pò…però vederla mangiare, mi mette appetito . Un bascio grande !!!!

    Rispondi
  3. Michela
    31 gennaio 2014 at 7:39 (5 anni ago)

    Lo stinco con le mele…che meraviglia! Sai che anche io mi ero informata con la mia amica Edith, che vive in inghilterra, per lo stinco? Perché i panini che ho pubblicato ieri, gli stottie, sono panini che spesso vengono farciti con lo stinco di maiale. Poi però non l'ho fatto, non ancora.

    Brava la mia Patty.

    Ti abbraccio e ti auguro un sereno week end :*:*:*

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      31 gennaio 2014 at 12:05 (5 anni ago)

      Io ho fatto il contrario Michè: ho fatto lo stinco e poi mi è avanzata un pò di birra… mamma mia che pane che ho fatto!!! Un bascione!

      Rispondi
  4. paneamoreceliachia
    31 gennaio 2014 at 7:56 (5 anni ago)

    Ciao Patty che bello stinco! Noi lo prepariamo spesso a casa, anche noi con l'osso, credo che qui si venda solo munito di ossa! Ma si sa, paese che vai carne che trovi! Mi segno la ricetta. Sarà super e voglio provarla. Mille baci e buon we! Alice

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      31 gennaio 2014 at 12:11 (5 anni ago)

      Grazie Alice, provala.. col freddo che fa da voi lo apprezzerete tantissimo! Un bascione!

      Rispondi
  5. Lalla
    31 gennaio 2014 at 8:25 (5 anni ago)

    Sai che pur amando davvero questo tipo di piatti e di cotture non ho mai fatto lo stinco di maiale?
    E con una giornata così uggiosa ci starebbe, non bene ma benissimo.
    Mi sa che la cuoca si è fatta seguire come si deve 😉 . Bella ricetta !
    Buona giornata

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      31 gennaio 2014 at 12:14 (5 anni ago)

      Grazie tesoro… ci starebbe bene si: alzerebbe proprio il morale. Un bascione!

      Rispondi
  6. Mimma Morana
    31 gennaio 2014 at 8:40 (5 anni ago)

    lo adoro!!! lo preparo spesso con m olto successo ma, non ho mai usato la birra…bella idea!!! la provo!!! un bacione!!!!!

    Rispondi
  7. Sara Tosato
    31 gennaio 2014 at 8:59 (5 anni ago)

    Che piatto meraviglioso!! Vediamo se stavolta il commento parte uff è da un pò che provo a scrivere qui da te ma il pc non melo fa partire.
    Un abbraccio

    Rispondi
  8. Giovanna Lombardi Gourmandia
    31 gennaio 2014 at 9:26 (5 anni ago)

    Ciao Patty, non solo la ricetta è notevole, ma sei riuscita a rendere molto appetitosa una foto di carne (che trovo difficilissima da fotografare!). Sono le 10 del mattino e mi siederei a tavola con quell'arrosto tra le mani…. :-))))

    Rispondi
  9. Miky
    31 gennaio 2014 at 11:22 (5 anni ago)

    Sicuramente quest'estate non era il caso di provare a farlo ma in questa stagione ci sta benissimo.
    Brava la Patty 😉
    Un bacio
    Miky

    Rispondi
  10. Kappa in cucina
    31 gennaio 2014 at 11:33 (5 anni ago)

    Golosissimo! Nigella ogni tanto ne tira fuori una che non si può far a meno di provarla!!! dleizioso!! gnammy! un abbraccio cara e buon fine settimana!!

    Rispondi
  11. m4ry
    31 gennaio 2014 at 13:30 (5 anni ago)

    Eheheh…quella Nigella…mannaggia a lei…;)
    Patty, questo stinco è uno spettacolo ! Ti abbraccio e ti auguro un bellissimo week-end 🙂
    Baciniiii

    Rispondi
  12. terry giannotta
    31 gennaio 2014 at 14:33 (5 anni ago)

    Uhmmm gli presento un piatto con le mele a mio marito e scende in pizzeria!! Comunque lo stinco lo faccio spesso anche io e l'idea della birra mi piace molto. La Lawson la conosco di fama ma non l'ho mai vista all'opera però una risata me l'hai fatta fare, come sempre. Ti abbraccio cuoca del mio cuore, un bacio

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      31 gennaio 2014 at 17:58 (5 anni ago)

      No porello, allora non glielo rifilà! Vabbè dai oggi neanche tanto ridere…. 😀 Un bascione!

      Rispondi
  13. Mirtillo E Lampone
    31 gennaio 2014 at 15:19 (5 anni ago)

    La Nigella è un gran pezzo di STINCONA! ahahahahahaahahah!
    Che buono Patty…un classico buonissimo piatto!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      31 gennaio 2014 at 17:59 (5 anni ago)

      Mio cognato esce pazzo, quando la vede non capisce più niente… non ti dico la moglie com'è contenta…. 😀 Un bascione bello e buon week end!

      Rispondi
  14. Claudia Magistro
    31 gennaio 2014 at 15:55 (5 anni ago)

    Nigella sembra stare in gran forma, guardando i suoi programmi, poi nel personale non si sa mai eh? Ognuno di noi ha le sue e anche le stelle del firmamento alla fin fine sono stelle come noi 😀
    beh Nigella o meno la ricetta mi piace assà!
    :*
    Cla

    Rispondi
  15. sandra pilacchi
    31 gennaio 2014 at 16:23 (5 anni ago)

    Con Nigella si sbaglia di rado, diciamo che ha una cucina un po' pesante però… ma d'altra parte gli stinchi di maiale sono magri di suo e quindi si puo' andare giù pesanti! ah ah ah, belli, mi verrebbe da allungare una mano e mordere… adoro la carne con l'osso..
    brava, con la birra….. brava brava brava!
    Sandra

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      31 gennaio 2014 at 18:15 (5 anni ago)

      Pili, in sei due stinchi non è tantissima roba, il giusto per non schiattare con lo stomaco! Un bascione tesoro e buon fine settimana!

      Rispondi
  16. Isabella
    31 gennaio 2014 at 18:05 (5 anni ago)

    Il piatto perfetto per questo periodo dell'anno,sicuramente squisito,io adoro lo stinco al forno! Buon fine settimana cara Patti :* :*

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      31 gennaio 2014 at 18:15 (5 anni ago)

      Ciao Isa.. in effetti ci azzecca parecchio in questi giorni… un bascione cara, forte forte!

      Rispondi
  17. cadè
    31 gennaio 2014 at 21:59 (5 anni ago)

    Un piatto succulento Patti, viene voglia di assaggiarlo! Sai che non ho mai cucinato lo stinco, mi piacerebbe provare!
    un bacione
    Candida

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      3 febbraio 2014 at 11:33 (5 anni ago)

      Candida è una di quelle cose che si cucinano da sole…. pochissima fatica! Un bascione!!

      Rispondi
  18. Luca Monica
    1 febbraio 2014 at 15:38 (5 anni ago)

    Uhuuu che bel piattino…molto nelle nostre corde!!!!!!!
    Già…già…lo sai bene che la mia cucina è molto light!!!!!
    Anche noi siamo grandi consumatori di maiale…è un animale di cui non si butta via nulla….
    Ciao cuochinaPa…come stai???!! Ma quanto tempo che non ci sentiamo….capiterà presto….
    suona come una minaccia…ahahha…ma ti assicuro che non lo è!!!

    Un abbraccio tesoro grande
    moni

    PS
    Bello il corso…ahimè il fotografo ti ha scoperta…ahiahiahi!!!!
    ma sai che legge i messaggi prima lui di me °o°!?!!?!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      3 febbraio 2014 at 11:34 (5 anni ago)

      Lo sapevo che mi sgamava subito… ma come dice uno dei nostri professori: puoi avere una macchina bellissima con un obiettivo spettacolare ma se non sei capace dedicati ad altro…. chissà che fine faccio? Un bascione gioia!!! <3

      Rispondi
    • Luca Monica
      3 febbraio 2014 at 17:01 (5 anni ago)

      ahahaha…diventerai sempre più brava!!!!! Semplice!!!!
      Lascia stare…Luca sta tentando di insegnarmi….mi scappa da ridere…non farò mai le foto al posto suo per il blog (forse quando il maestro darà il suo assenso….le foto di qualche passo-passo…ci sto provando ma al momento non ho ancora passato l'esame di ammissione!!!!!!!) ma almeno sapere come si tiene una macchina in mano e a cosa servono tutti quei tastini e rotelle!!!!!!!!! Io le ho sempre usate in modalità automatica…quindi come avere una ferrari ed andare a 30 km/h…
      Ti dedichi ad un sacco di iniziative…sei una grande donna!!!!

      Un abbraccio grande amica mia
      moni

      Rispondi
  19. Chiarapassion
    1 febbraio 2014 at 18:11 (5 anni ago)

    Nigella è sempre una tentazioni e il tuo stinco di maiale ne è la prova, brava,brava.
    Buon w.e.
    Enrica

    Rispondi
  20. Francesca
    1 febbraio 2014 at 20:45 (5 anni ago)

    Ciao, che bello il tuo blog e quante cosine tutte da "copiare" 🙂 Mi sono unita ai tuoi sostenitori, se ti va fallo anche tu. Grazie. Francesca.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      3 febbraio 2014 at 11:36 (5 anni ago)

      Francesca grazie di essere venuta al castello!!! Vengo subito a trovarti! Un bascione!

      Rispondi
  21. Sandra dolce forno
    1 febbraio 2014 at 22:10 (5 anni ago)

    Lo stinco è uno dei piatti preferiti di mio marito , se lo vede me lo chiede di sicuro 🙂 pensa che lui dice di non essere per nulla affascinato da Nigella..il pinocchio!! :D:D
    Patty, direi che hai realizzato il piatto più appetitoso dell'inverno!

    Rispondi
  22. elly
    2 febbraio 2014 at 11:47 (5 anni ago)

    Col maltempo che impazza cara cuoca, anche la ricetta di Nigella ci piace… ma soprattutto la realizzazione della cuoca, che ignara degli sguardi suini intorno sulla figura della cuoca star più o meno inmezzoaunmarediguai… segna mentalmente la ricetta, la rispolvera nei tempi appropriati e porta in tavola un gran bel piatto! Ci piace!!! Buona connessione!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      3 febbraio 2014 at 11:37 (5 anni ago)

      Mi pare che a Roma stia andando un pò meglio ora? Vi penso di continuo a voi romane… Un bascione gioia!!!

      Rispondi
  23. conunpocodizucchero Elena
    3 febbraio 2014 at 11:37 (5 anni ago)

    ma io qst niegella non l'ho mai letta/seguita o sia? insomma mi devo fare una cultura a quanto pare! 🙂

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      3 febbraio 2014 at 11:38 (5 anni ago)

      No Elenina… tu sei molto più avanti, non hai bisogno!!! Ti bascio forte forte!!!

      Rispondi
  24. SimoCuriosa
    3 febbraio 2014 at 12:26 (5 anni ago)

    guarda cara, non mi parlare di connessioni che a casa sono disperata… non riesco a caricare le foto mi ci vogliono ore e ore e addirittura a volte non riesco nemmeno ad entrare nel blog…ufff
    ma lo sai che sabato dalla parrucchiera ho letto (unico posto dove leggo certi tipi di giornalini e mi diverto un sacco ahhah) che nigella è stata arrestata…bel tipino eh?
    un baScio
    ps questo stinco mi fà impazzireeeeeeee

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      4 febbraio 2014 at 8:43 (5 anni ago)

      Infatti, mi riferivo a quello quando ho parlato di brutto momento…. mah sarà! un bascione!

      Rispondi
  25. Morena
    3 febbraio 2014 at 12:57 (5 anni ago)

    Uno stinco perfetto!!!! E aggiungo: Nigella è un mito!!! Non si riesce a staccarle gli occhi di dosso!!!!

    Rispondi
  26. Annalisa B
    3 febbraio 2014 at 17:10 (5 anni ago)

    Un piatto che conosco bene e che adoro!!
    Mi è venuta una fame!
    Baci :))

    Rispondi
  27. Maria Teresa
    3 febbraio 2014 at 17:32 (5 anni ago)

    Bbbbbbbbbbbbbono lo stinco di maiale!!!!!!!!!!!

    E che gustosa deve essere questa versione che ci hai presentato…; con quella salsina poi…..
    Gnam gnam che fame mi è venuta!!! :-OOOO

    Grazie Patty per averlo condiviso!!! Lo proverò presto :))))))))))))

    Ti auguro una buona serata e una settimana lieta!!!
    A presto 😉

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      4 febbraio 2014 at 8:45 (5 anni ago)

      La salsina lo sai che era spettacolare? Mio marito ci ha fatto anche la puccia col pane… Un bascione!!!

      Rispondi
    • Maria Teresa
      4 febbraio 2014 at 9:56 (5 anni ago)

      Me lo immagino si quanto era spettacolare quella salsina!!!
      Ieri, mentre leggevo la ricetta, mi sono "visualizzata"pure io a fare la scarpetta…
      Ahahahahahahah:)))))))))

      Bascio pureatté ;))

      Rispondi
  28. Emanuela Martinelli
    5 marzo 2015 at 9:59 (4 anni ago)

    Lo stinco è lo stinco, non c'è niente da fare! Con la birra non l'ho mai provato, ma il tuo ha un aspetto super gustoso! Baci Manu

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *