Nella strada dove si trova il Castello esistono varie botteghe dove la cuoca e suo marito vanno a rifornirsi. Nell’arco degli ultimi anni, i vari bottegai hanno sviluppato un piacere estremo alla vista dell’ingegnere, bilanciata da una sorta di antipatia feroce per la cuoca, combattuta con armi molto personali.

Per esempio, Ago, il verdummaio, quando l’ingegnere entra in negozio lo saluta caramente: “Ingegnè, le solite banane, le mele e la lattuga romana? Mi sono appena arrivati dei pomodori dalla costiera, favorite?

Quando invece, la cuoca mette piede nella sua bottega, alza la voce e si rivolge alla platea: “Ueee, vediamo se ci sono arrivate le caRRambole o i manCHI…” Costui non sa che grazie alla cuoca ha potuto allargare i suoi orizzonti mentali e non solo. Una volta la cuoca gli chiese delle patate viola; lui la guardò sfottente: “No, signò, ce stann’ solo quelle verdi, piene di muffa…. quante ve ne faccio? Un chilo?” Quando però le patate viola gli arrivarono (perchè costui si incuriosisce e cerca nei mercati ortofrutticoli), ecco che le spacciò per una sua trovata, disse pure che sua moglie da anni gli faceva “i gnocchetti” viola.

Il macellaio invece è più dimesso. Quando vede l’ingegnere si chiudono nella cella frigorifera alla ricerca del pezzo migliore, si consultano, chiacchierano, dissertano sulla condizione della podolica nel potentino…. invece la cuoca arriva e spara la sua richiesta assurda. Questa volta almeno il macellaio non ha dovuto faticare tanto: solo macinare un Bife Angosto, che altro non è che un beef argentino. Quindi per MTChallenge di questo mese ci siamo goduti un paninozzo di tutto rispetto. Arianna, padrona di casa del “Saparunda’s kitchen“, vincitrice della scorsa edizione di MTC, ha proposto un American Burger dove si potevano cambiare le carte in tavola, basta che il panino fosse fatto a mano, ci fosse una polpetta, verdura, farcitura, formaggio, salsetta e contorno….

Quindi la cuoca ha preparato un bel panino con farina di semola mista a farina 1, l’hamburger di bife argentino, porri stufati, fetta di provolone (che per l’occasione chiamaremo provoleta), fetta di pomodoro cuore di bue, chimichurri di cui abbiamo parlato ne post precedente e come contorno anelli di cipolla impanate…. Il gaucho burger (chiamarlo “Papa burger” mi sembrava irrispettoso!)

Marò…. ci siamo consolati!!!!!

 

gaucho burger

 

Gaucho burger per MTC #49
Recipe Type: Carne e lievitati
Cuisine: Argentina
Author: Patrizia Zanni
Prep time:
Total time:
Serves: 6
Ecco dove volevo arrivare dopo il chimichurri
Ingredients
  • PER IL PANE
  • 250gr di farina (1 e semola rimacinata)
  • 60gr di lievito madre (bello rinfrescato)
  • 70gr di latte
  • 60gr di acqua che potrebbe non essere necessaria tutta
  • 20gr di burro
  • 10gr di zucchero
  • 5 gr di strutto
  • 5gr di sale
  • 1 cucchiaino di miele
  • PER LA COTTURA DEL PANE
  • una manciata di semi vari
  • 1 uovo
  • latte
  • PER I PORRI
  • 1 porro
  • olio
  • sale
  • acqua
  • semi di coriandolo frantumati
  • PER L’HAMBURGER
  • 500gr di beef argentino macinata e condita con sale e pochissimo pepe.
  • PER GLI ANELLLI DI CIPOLLA
  • 2 cipolle dolci
  • 100gr di farina
  • 1 cucchiaino di sale
  • mezzo cucchiaino di bicarbonato
  • 1 uovo battuto
  • 100ml di acqua
  • olio per la frittura
  • Inoltre:
  • 200gr di provolone silano a fette sottili
  • 50gr di chimichurri
  • 1 pomodoro cuore di bue
Instructions
  1. Sciogliere il lievito madre nel latte e impastare con le farine setacciate, aggiungendo acqua se necessario e pia piano tutti gli ingredienti. L’impasto dovrà essere morbido e liscio.Formare delle pieghe lasciando la chiusura sotto e far lievitare l’impasto in una ciotola leggermente unta coperta da pellicola, fino al raddoppio. Rovesciare l’impasto sul piano di lavoro e fare dei panetti da circa 100gr. Dargli forma sferica (io faccio la piega sotto anche a loro) e rimettere a lievitare fino al raddoppio sulla teglia coperta da carta forno e coprire con un panno.
  2. Accendere il forno a 180°, spennellare i panini con l’uovo battuto con il latte e cospargere con i semi vari. Infornare per 20′. Sfornare e far lievitare su una gratella.
  3. COTTURA PORRI
  4. Pulire e affettare il porro. In una padellina antiaderente versare un cucchiaio di olio, quando è caldo aggiungere i porri, salarli, aggiungere 1/4 di bicchiere di acqua, i semi di coriandolo e coprire con un coperchio. Far cuocere circa un quarto d’ora fino ad assorbimento dell’acqua.
  5. COTTURA HAMBURGER
  6. Cuocere l’hamburger su una piastra circa 4-5 minuti per lato, dipende dallo spessore della carne e dal grado di cottura che si vuole ottenere (per noi che siamo cannibali è anche troppo)
  7. ASSEMBLAGGIO
  8. Tagliare il pane in due. Essendo fresco non è necessario passarlo sulla griglia, ma perchè no, fare uno strato di chimichurri sulla base del pane, aggiungere la carne, il pomodoro, altro chimichurri, il formaggio e i porri
  9. PER GLI ANELLI DI CIPOLLA
  10. Mondare le cipolle e tagliarle dello spessore di mezzo centimetro ad anelli. Separare i vari anelli fra loro. In una ciotola, mettere la farina, il sale e il bicarbonato, aggiungere l’acqua e l’uovo sbattuto e ottenere una crema fluida. Mettere l’olio in un pentolino e portarlo a 180°. Immergere gli anelli nella pastella ottenuta e farli friggere nell’olio caldo. Farli asciugare su carta assorbente, servire caldi.


   

gaucho burger7 gaucho burger8

 

 

Con questa ricetta partecipo a MTC # 49, di Giugno

la ricetta della sfida di  GIUGNO è...

ENGLISH VERSION

INGREDIENTS

FOR BREAD

250g of flour (1 and semolina)
60g yeast (nice refreshed)
70g milk
60g of water that may not be necessary throughout
20g butter
10g sugar
5 grams of lard
5g of salt
1 teaspoon honey

 

gaucho burger3

FOR BAKING BREAD
a handful of various seeds
1 egg
milk

 

gaucho burger4

FOR LEEK
1 leek
oil
salt
water
coriander seeds crushed

gaucho burger2

FOR BURGER
Argentinean beef and ground meat seasoned with salt and no pepper.

FOR ONION RINGS
2 sweet onions
100g flour
1 teaspoon salt
half a teaspoon of baking soda
1 beaten egg
100ml water
oil for frying

 

gaucho burger6

 

 

PROCEDURE

BREAD
Dissolve the yeast in the milk and mix with sifted flour, adding water if necessary and add all the ingredients. The dough should be soft and smooth. Fold the dough and let it rise in a lightly greased bowl covered with foil, until doubled. Put the dough on a work surface and divide it in about 100gr pieces. Give spherical shape and let it rise until doubled on the baking sheet covered with parchment paper and covered with a cloth.
Preheat oven to 180 °, brush the buns with beaten egg with milk and sprinkle with various seeds. Bake for 20 ‘. Remove from oven and let rise on a wire rack.

COOKING LEEK
Clean and slice the leek. In a non-stick pan pour a tablespoon of oil, when hot add the leeks, season with salt, add ¼ cup of water, coriander seeds and cover with a lid. Cook about fifteen minutes until water is completely absorbed.

COOKING HAMBURGER
Cook the burgers on a hot grill about 4-5 minutes per side, depending on the meat thickness and the cooking degree you want.

ASSEMBLY
Cut the bread in two. It is not necessary to pass it on the grill, but why not, make a layer of chimichurri on the bread base, add the meat, tomato, chimichurri again, cheese and leeks.

FOR ONION RINGS
Peel the onions and slice thickness of half a centimeter ring. Separate multiple rings. In a bowl, place the flour, salt and baking soda, add water and the beaten egg and creamy smooth. Put oil in a saucepan and bring it to 180 ° dip in the onion rings andfry them for three minutes more or less. Dry them on paper towels and serve hot.

 

gaucho burger5

Facebook Comments

28 Comments on Gaucho burger per MTC #49

  1. Antonella
    24 Giugno 2015 at 13:24 (4 anni ago)

    Ciao Patty, oh è così bello e appetitoso,visto a quest’ora poi!! Come sempre i tuoi post sono tutti da leggere, me lo immagino il macellaio chiuso nella cella frigorifera che… ricerca e disserta! Baci.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      24 Giugno 2015 at 18:08 (4 anni ago)

      Una associazione a delinquere mio marito e il macellaio… Grazie cara, un bascione

      Rispondi
  2. SABRINA RABBIA
    24 Giugno 2015 at 14:24 (4 anni ago)

    se lo avessi qui gli darei volentieri un morso, troppo buono, bravissima cara!!!!baci Sabry

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      24 Giugno 2015 at 18:09 (4 anni ago)

      In effetti era buonissimo! Grazie gioia, un bascio

      Rispondi
  3. ipasticciditerry
    24 Giugno 2015 at 14:46 (4 anni ago)

    Mamma mia, mamma mia, mamma miaaaaaaaaaa!!! Che goduria stò panino! Patti, non so se lo sai, ma io adoro i panini. Mio marito mi prende in giro perchè io faccio la parmigina? Panino con parmigiano. Faccio una frittata? Panino con frittata. Per me ogni occasione è buona per mangiarmi un buon panino. Questa tua versione la ADORO, letteralmente! Senti stò verduraro là, digli alla cuoca di sistemarlo a dovere la prossima volta che si prende meriti, non suoi!! E che cavolo! Altrimenti facciamo noi una spedizione là e glielo spieghiamo noi. ♥

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      24 Giugno 2015 at 18:10 (4 anni ago)

      Terry ti sembrerà incredibile ma anche io quando ho qualcosa lo metto in mezzo ad un panino e anche mio marito mi prende in giro… 😀 Ti bascio cara e tanti auguri carissimi!

      Rispondi
  4. Isabel
    24 Giugno 2015 at 15:23 (4 anni ago)

    Wow! Ho fatto bene a venire da te! Aiuto, sto letteralmente sbavando davanti all schermo a vedere il tuo gaucho! Ben fatto!
    Ciao Isabel
    PS mi piace il tuo nuovo header!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      24 Giugno 2015 at 18:11 (4 anni ago)

      Pure il tuo era buonissimo, mi era proprio tanto piaciuto! Un bascione

      Rispondi
  5. zia Consu
    24 Giugno 2015 at 18:49 (4 anni ago)

    6 sempre troppo simpatica e poter assistere di persona ad una delle vostre performance deve essere esilarante 🙂
    Golosissimo il tuo ricercato panino..davvero da 10 e lode 🙂

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      25 Giugno 2015 at 18:53 (4 anni ago)

      Bella che sei!!!! 😀 Un bascione

      Rispondi
  6. Zonzolando
    24 Giugno 2015 at 19:21 (4 anni ago)

    Da dove comincio?
    Cara supercuoca Patty:
    a) il tuo blog è sempre più bello e curato,
    b) il tuo burger mi fa venire un’acquolina pazzesca
    c) i tuoi anelli di cipolla sono perfettissimi! Ma come diamine fai??? ehhehehe
    Brava brava e brava!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      25 Giugno 2015 at 18:54 (4 anni ago)

      Mi drogo!!!! Non è vero.. ma sapessi dietro tanta carineria che casino che c’è… 😀 Un bascione!

      Rispondi
  7. speedy70
    25 Giugno 2015 at 14:05 (4 anni ago)

    Sono estasiata da questo gustosissimo burger, genuino e sfizioso, bravissima!!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      25 Giugno 2015 at 18:54 (4 anni ago)

      Troppo gentile!! Un bascione

      Rispondi
  8. Natalia
    26 Giugno 2015 at 8:36 (4 anni ago)

    Almeno a te le patate viola le hanno procurate. IO mi sono messa a pregare in ginocchio e mi sono sentita rispondere che non se ne trovano.
    Mi sa che faccio un saltino dal tuo fruttivendolo.
    Bella proposta anche la tua! Un panino che mangerei volentieri oggi a pranzo.
    Baci e in bocca al lupo.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      29 Giugno 2015 at 9:51 (4 anni ago)

      Grazie Nat… il io fruttivendolo dopo che gli ho dato l’idea cerca, l’ho detto, se non altro per arrogarsi la paternità delle sue prelibatezze… Ti ringrazio tanto! Un bascio forte!

      Rispondi
  9. Emmettì
    28 Giugno 2015 at 18:12 (4 anni ago)

    Ohi mamma!!!!
    Cos’è questo panino?!??!?!?! :-OOO

    Pattypa, hai fatto centro!
    Primo perché il pane è semplicemente meraviglioso! Dalle foto percepisco addirittura la texture e mi sciolgo solamente ad immaginarne il sapore.
    Secondo perché hai creato un’armonia strepitosa di sapori: porro, beef argentino, provoletta, chimichurri, pomodoro cuore di bue… (er mejo).
    Ed infine perché hai coronato il tutto con gli anelli di cipolla pastellati che semplicemente adoro!
    Insomma, mentre ti scrivo queste righe mi sembra di percepire sul palato questa esplosione di sapori e sul giro vita qualche cm in più giusto giusto per la prova costume!!! Ahahahahahahhahahahahah…:-DDDD

    Meravigliosa come sempre sei e sempre bellissime le vicende quotidiane della Cuoca e del suo Castello!

    Un bacio immenso mia cara e l’augurio per tutte le cose belle del mondo! :-*

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      29 Giugno 2015 at 9:52 (4 anni ago)

      Emmeti, tu fai schizzare sempre la mia autostima a mille… sai sempre come dirmi belle parole! Ti ringrazio tantissimo! Un bascione gioia mia!

      Rispondi
  10. Mila
    28 Giugno 2015 at 23:07 (4 anni ago)

    Non è possibile, passo di qua e ci trovo un golosisssssimo paninozzo. Sono le 23 e nonostante tutto me lo mangerei leccandomi le dita!!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      29 Giugno 2015 at 9:52 (4 anni ago)

      Mila era buono… ma buono vero! 😀 Ti ringrazio tanto! Un bascio!

      Rispondi
  11. gaia sera
    29 Giugno 2015 at 11:15 (4 anni ago)

    E nonostante io non mangi carne dal lontano 1976, ti assicuro che alla vista di questo panino mi è quasi venuta l’acquolina in bocca. Tutti gli accostamenti sono assolutamente di mio gradimento. Dovrei solo sostituire il bife angosto con un bell’hamburger di spinaci e sarei a posto. Dato però che i miei uomini gradiscono il suddetto bife e anche parecchio, questa ricetta è assolutamente da riproporre in famiglia compresi gli onion rings che sono una delle cose preferite dalla mamma e dall’adolescente. Bravissima come sempre, stupende foto ed esilarante (come sempre) il retroscena degli acquisti del castello.
    Un abbraccio stritolante tesoro ❤️

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Giugno 2015 at 9:01 (4 anni ago)

      Gaia sei sempre un amore di donna…. se un giorno ci dovessimo incontrare niente carne, stai tranquilla, hamb di verdure e ce lo prepariamo insieme! <3 Ti bascio forte forte anche io!

      Rispondi
  12. Alice
    29 Giugno 2015 at 18:39 (4 anni ago)

    O_O I miei occhi strabbuzzano davanti a questo super panino e anche ora me lo mangerei al volo!!!
    baci
    Alice

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Giugno 2015 at 9:02 (4 anni ago)

      Grazie Alice… ti ringrazio tantissimo! Un bascione

      Rispondi
  13. Saparunda
    30 Giugno 2015 at 7:49 (4 anni ago)

    ahahahahaha ridoooooo!! Succede lo stesso a me anche se mio marito non fa l’ingegnere….
    Noi cuoche veniamo guardate sempre un po’ strane… Chissà perché… :)))
    Ma se i risultati di una richiesta con relativo sguardo strano sono questi facciamoci guardare sempre e per sempre così!! Chapeau!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Giugno 2015 at 9:03 (4 anni ago)

      Arianna hai proposto una sfida meravigliosa questo mese…. mi dispiace solo che è stato un periodo incasinato e non sono riuscita a fare anche gli altri due panini che avevo in mente… peccato. Ti ringrazio per le bellissime parole, sei molto gentile! Un bascione

      Rispondi
  14. Paola
    1 Luglio 2015 at 9:25 (4 anni ago)

    Ma che antipatico il tuo fruttivendolo 😀 Vabbè che ormai li mandiamo all’esasperazione, però invece di ringraziarci vedi che irriconoscenti 🙂 E lasciaglieli fare i suoi gnocchetti viola, che noi invece ci godiamo questo gaucho burger. Mi piace la scelta dei porri alla fine, che hanno prevalso sui funghi 🙂 Immagino le tre fatine con la faccia estasiate per i loro anelli di cipolla 😉

    Rispondi
  15. Emanuela
    23 Febbraio 2016 at 15:32 (4 anni ago)

    Sto meditando da un pò di tempo di preparare dei burger buns per i miei bimbi, e di toui hanno un aspetto super invitante!! Mi segno la ricetta tesoro, poi ti faccio sapere! Bacioni.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.