La settimana scorsa, qui, avevamo presentato la prima delle due quiches per MTC…. oggi proponiamo la seconda… la cuoca sta pensando anche ad una terza, ma siamo sotto compleanno della Fatina demone, sotto Pasqua, sotto stress, quindi sulla terza non ci pronunciamo…
Nel post della prima quiche avevamo raccontato di quanto la fatina Fla si fosse divertita a vedere la mamma che si ingozzava di ripieno… ecco non era il ripieno a base di pollo, ma il ripieno di questa qui.
Piccola nota romantica. La cuoca ama alla follia la cucina indiana. Non l’aveva mai assaggiata fino al quando non è andata in viaggio di nozze. Abbiamo già narrato in passato che la luna di miele è stata fatta in California, da sud a nord. Durante il soggiorno a San Francisco, un collega dell’ing e la moglie, li portarono in un ristorante indiano a Palo Alto. La cuoca non aveva assolutamente idea di cosa poter mangiare e il collega vista la sua indecisione le chiese di poter ordinare per lei, chiedendo cosa le piacesse e cosa no. Naturalmente la cuoca impazzì per tutti i tipi di pane che le portarono da intingere nei vari dip e con cui tirar su le pietanze e lasciò cuore e palato in un piatto di agnello speziato profumatissimo….
Dopo vari tentativi quel piatto di agnello è riuscito a replicarlo e questa volta ha deciso di metterlo nella quiche…..
Il risultato non ve lo sto manco a raccontà!
La base è la brisée proposta da Flavia vincitrice della scorsa sfida MTC, ed è quella già usata dalla cuoca nella prima quiche, la farcitura invece cambia…

 

 

INGREDIENTI
 
Per la brisée
250gr di farina
150gr di burro tagliato a pezzettini
1 uovo
un cucchiaino di sale
un pizzico di zucchero
1 cucchiaio di latte freddo

Per il ripieno
500gr di polpa di agnello tagliata a piccoli cubetti
2 cipollotti
1 porro
100gr di germogli di soia
100ml di yogurt bianco
50ml di panna
10 foglie di menta
2 uova
1/4 bicchiere di vino bianco
sale, pepe, garam masala (si può ottenere miscelando varie spezie, fondamentalmente: cannella, semi di coriandolo, semi di cumino, zenzero, pepe nero, curcuma, peperoncino)

PROCEDIMENTO

Preparare la pasta brisée: versare la farina a fontana sul piano di lavoro, quindi mettere al centro il burro, il sale, lo zucchero e l’uovo e mescolare con la punta delle dite fino ad avere un impasto grumoloso. Aggiungere il latte e incorporarlo delicatamente con la punta delle dita fino a quando l’impasto comincia a stare insieme. Lavorare l’impasto fino ad avere una bella palla liscia che verrà avvolta nella pellicola e messa in frigo. Preparare il ripieno.
Tagliare i cipollotti a losanghe e i porri a rondelle e farli saltare velocemente in una padella con un filo d’olio, aggiungere la polpa di agnello e far sfumare con il vino bianco. Far proseguire la cottura per circa un quarto d’ora, salare e pepare secondo il proprio gusto. Far raffreddare il ripieno.
Stendere la brisée e foderare una teglia imburrata e infarinata (o foderata con un foglio di carta forno). Rimettere in frigo per circa mezz’ora.
Quando il ripieno sarà freddo, accendere il forno a 180°, battere due uova con lo yogurt, la panna, aggiungere il curry e le foglioline di menta spezzettate, quindi unire il tutto e versare nella base stesa. Livellare il composto e infornare per circa mezz’ora.

L’angolo del sommelier: una quiche tipicamente apre un pranzo o è essa stessa un pranzo veloce, quindi abbineremo un vino bianco profumato e fresco, per esempio un Vermentino Ligure servito fresco.

 

 

 

ENGLISH VERSION

INGREDIENTS


For the crust
250g of flour
150g butter cut into small pieces
1 egg
a teaspoon of salt
a pinch of sugar
1 tablespoon of cold milk

For the filling
500g of lean lamb, cut into small cubes
2 spring onions
1 leek
100g soy bean sprouts
100ml of plain yogurt
50ml of cream
10 mint leaves
2 eggs
1/4 cup white wine
salt, pepper, garam masala (you can have it by mixing various spices, basically: cinnamon, coriander seeds, cumin seeds, ginger, black pepper, turmeric, red pepper)

PROCEDURE

Prepare the pastry crust: Put the flour on the work surface, then put the center the butter, salt, sugar and egg and mix with the tips of fingers until you have a dough grumoloso. Add milk and incorporate it gently with your fingertips until the mixture begins to stick together. Knead the dough until you have a nice smooth ball that will be wrapped in plastic wrap and put in the fridge. Prepare the filling.
Cut the onions into strips and leeks into rounds and cook them quickly in a pan with a little oil, add the chopped lamb and deglaze with white wine. Let cook for about fifteen minutes, add salt and pepper according to your taste. Allow to cool the filling.
Roll out the crust and line a baking sheet greased and floured (or lined with a sheet of parchment paper). Put  it in the fridge for about half an hour.
When the filling is cold, preheat oven to 180 °, beat two eggs with yogurt, cream, add the garam masala and the mint leaves chopped, then add the lamb, whisk together and pour into the crust. Level the mixture and bake for about half an hour.

Sommelier’s corner: this tart is an apetizer so we advice to taste it with a fresh white wine as a Chardonnay (cool service temperature).

Facebook Comments

47 Comments on MTC #46 n.2 Quiche indiana – Indian taste quiche

  1. Angelica M
    24 Marzo 2015 at 8:07 (4 anni ago)

    è molto appetitosa questa torta salata e venuta molto bene! Complimenti Patty! Un bacione e buona giornata 🙂

    Rispondi
  2. Cristina P
    24 Marzo 2015 at 8:14 (4 anni ago)

    Interessante, io però sostituirei l'agnello (non mi piace) con il pollo 😉
    E che bello il video sulla brisè! 🙂

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Marzo 2015 at 11:10 (4 anni ago)

      Si va benissimo anche l pollo, le spezie danno un sapore particolare… un bascio!

      Rispondi
  3. Chiarapassion
    24 Marzo 2015 at 8:30 (4 anni ago)

    Una quiche che porta in tavola sapori di tradizione lontane perfetta per la Pasqua…ed oggi il bascioneee te lo lascio io 🙂

    Rispondi
  4. Patrizia Monica
    24 Marzo 2015 at 9:39 (4 anni ago)

    Patrizia non ho mai assaggiato una pietanza indiana! Provvedo subito
    Ti abbraccio per adesso virtualmente poi dai vicino…spero a breve
    Patrizia
    ps che bel viaggio di nozze che hai fatto!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Marzo 2015 at 11:15 (4 anni ago)

      Patrì…. infatti questo incontro sta slittando un pò… Ormai facciamo passare Pasqua con i suoi casatielli e poi riproviamo! un bascione

      Rispondi
  5. Adenina Viola
    24 Marzo 2015 at 10:37 (4 anni ago)

    Mamma mia….è favolosa questa quiche, viene voglia di mangiarsela tutta. Amo scoprire piatti di tradizioni diverse, ottima ricetta che quasi quasi proverò a rifare.

    Rispondi
  6. Sugar Ness
    24 Marzo 2015 at 10:56 (4 anni ago)

    E per restare in tema… te lo devo dire: io con il curry vado propio a nozze!!! Incantevole questa quiche che ci porta lontano con questi sapori decisi ed invitanti! Ma quanto è brava la cuoca!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Marzo 2015 at 11:17 (4 anni ago)

      Vanessa io impazzisco per le spezie indiane…. mi piacerebbe saper cucinare tanti altri piatti perchè è proprio una bella cucina! Un bascione

      Rispondi
  7. Unafettadiparadiso
    24 Marzo 2015 at 11:34 (4 anni ago)

    Ecco, non ho mai introdotto della carne nelle torte rustiche, sebbene le veda molto in giro e la mia gola mi dica 'mettile, mettile', ora me la godo qui e poi magari mi butto anche io, inoltre questa versione con l'agnello ha un suo enorme perché….vista la vicinanza di Pasqua….
    un abbraccio Pa

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Marzo 2015 at 11:18 (4 anni ago)

      Il povero agnello mi piace tantissimo…. e non sempre aspetto Pasqua! 😀 Un bascione!!

      Rispondi
  8. flavia galasso
    24 Marzo 2015 at 11:42 (4 anni ago)

    Ed eccoti qua… con una bellissima sorpresa, si perchè questo ripieno con agnello mi piace proprio… e sai che hai anche dato una bellissima idea per un antipasto proprio il giorno di Pasqua?? C'è davvero una parte di India in questo piatto e tantissimo della tua passione a sperimentare, brava, un abbraccio Flavia

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Marzo 2015 at 11:19 (4 anni ago)

      Grazie Flavia sei molto gentile… sono molto contenta ti sia piaciuta! Un bascione

      Rispondi
  9. Ale
    24 Marzo 2015 at 13:37 (4 anni ago)

    Una quiche bellissima e di certo ottima!!!!

    Rispondi
  10. Dolcemeringa Ombretta
    24 Marzo 2015 at 14:18 (4 anni ago)

    Anche a me piace la cucina indiana, ho un collega indiano e ogni tanto vado a casa sua a mangiare e sua moglie e' bravissima ma mi svela poche ricette:) a me piace l'agnello e sono l'unica qui in casa , e mi piace da morire la tua quiche!!!
    un bacio grande

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Marzo 2015 at 11:22 (4 anni ago)

      Ombretta quando si ha la fortuna di conoscere qualcuno che prepara piatti esteri a regola d'arte bisognerebbe essere altrettanto fortunati per ricevere le ricette…. peccato non tutti amino la condivisione! Un bascione a te e al giovane!

      Rispondi
  11. Laura Carraro
    24 Marzo 2015 at 14:28 (4 anni ago)

    Una quiche molto particolare che mi incuriosisce molto!!!
    Baci

    Rispondi
  12. Natalia
    24 Marzo 2015 at 15:16 (4 anni ago)

    E questa me la sono segnata! La devo proprio provare!
    Baci.

    Rispondi
  13. m4ry
    24 Marzo 2015 at 16:00 (4 anni ago)

    Anche io amo la cucina indiana…e questa quiche…mamma mia Patty…me la sto sognando ! Ti bacio bella donna 😉

    Rispondi
  14. consuelo tognetti
    24 Marzo 2015 at 16:03 (4 anni ago)

    Come resistere a quel ripieno??? Buongustaia 😛
    Carinissimo anche il video ^_^

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Marzo 2015 at 11:34 (4 anni ago)

      Consu infatti io non ho resistito…. mi sono scofanata fra un impasto e l'altro!:D Un bascione

      Rispondi
  15. La cucina di Esme
    24 Marzo 2015 at 17:08 (4 anni ago)

    anche quest'altra quiche è ottima e gustosa ma con profumi diversi esotici e lontani, non amo particolarmente la cucina indiana ma per questa tua preparazione farei volentieri un'eccezione!
    baci
    Alice

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Marzo 2015 at 11:35 (4 anni ago)

      E' tanto speziata, quindi o piace o non piace…. ma mai dire mai! 😀 Un bascione

      Rispondi
  16. Daniela Tornato
    24 Marzo 2015 at 22:48 (4 anni ago)

    Che goloso questo mix di ingredienti, molto interessante Patty!! ..ho fame, un bacione a te!!! 🙂

    Rispondi
  17. Saparunda
    25 Marzo 2015 at 9:56 (4 anni ago)

    Bellissima, complimenti!! Io adoro l'agnello e amo la cucina indiana. Questa entra nella mia personale lista delle preferite!

    Rispondi
  18. Gloria Baker
    25 Marzo 2015 at 21:26 (4 anni ago)

    Che bello Patty! You know I love quiches!! and this look perfect and delicious!
    Un beso

    Rispondi
  19. i Pasticci di Terry
    26 Marzo 2015 at 7:58 (4 anni ago)

    Tu sai vero quanto adoro le torte salate? E allora ti pare che questa possa non piacermi? Non conosco molto la cucina indiana ma io sono molto curiosa in cucina; assaggerei tutto e non mi tiro indietro davanti a niente. Ho assaggiato perfino la carne di coccodrillo in Australia, figurati! Brava

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Marzo 2015 at 11:44 (4 anni ago)

      Maria! La carne di coccodrillo…. penso che farsi mangiare, per un coccodrillo, deve essere proprio un affronto!! 😀 Un bascione bella bionda!!

      Rispondi
  20. Angela S. - Storie da mordere
    26 Marzo 2015 at 9:00 (4 anni ago)

    Che bel connubio, dalla base francese al ripieno indiano! Buona e originale… E io adoro i cibi speziati 😉
    Baci
    AngelaS

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Marzo 2015 at 11:44 (4 anni ago)

      In effetti non ci avevo pensato che in questo piatto c'è mezzo mondo! 🙂 Un bascione grande

      Rispondi
  21. conunpocodizucchero Elena
    27 Marzo 2015 at 8:15 (4 anni ago)

    questa quiche è deliziosa e sembra di sentirne il profumo intenso e travolgente fin qui! Quindi è da quando sei sposina che ti sei aperta con gioia e gaudio a questi sapori!!!! che bello immagnarti in quel ristorantino! 🙂

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Marzo 2015 at 11:47 (4 anni ago)

      Si negli USA in venti giorni il mio palato ha fatto il giro del mondo…. 😀 Un bascione

      Rispondi
  22. Tamara @
    27 Marzo 2015 at 10:11 (4 anni ago)

    Mamma mia che bontà… certo, confesso, ad un certo punto mi sono preoccupata per il tuo palato e il tuo cuore, immersi fino ai capelli (?) in un piatto di agnello speziato profumatissimo in quel di Palo Alto… poi però siccome il tuo cuore e il tuo palato (metaforicamente parlando!) li vedo sempre qui, belli vivi e pimpanti, mi sono tranquillizzata!
    ciò detto… vedo quiche in ogni dove, e mi riprometto sempre di rifarla (fatta solo un paio di volte, e piaciut tantissimo), e questa qui, che io la cucina indiana non la conosco e che l'agnello così fatto sicuramente mi piacerebbe, quasi quasi….intanto stampo la italian version!!!
    Bacioni cara! (come sono contenta di essere riuscita a lasciarti un saluto oggi!)

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Marzo 2015 at 11:49 (4 anni ago)

      Bella che sei! Dici che ha fatto un effetto splatter la visione del mio palato e del mio cuore nel piatto? 😀 Sono qui tutta intera in tutta la mia abbondanza!! 😀 …. Ti bascio forte forte Tam!

      Rispondi
  23. Mimma Morana
    27 Marzo 2015 at 16:06 (4 anni ago)

    divina….non avrei mai pensato di poter utilizzare l'agnello anche così!!!! bravissima mia cara!!!

    Rispondi
  24. speedy70
    31 Marzo 2015 at 22:37 (4 anni ago)

    Molto ghiotta questa quiche con l'agnello, … la provo, grazie cara!!!!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.