Tanto per cambiare, l’altra mattina la fatina Fla si è svegliata con la febbre…. E niente, pare che questo virus ,il piccolo Castello non lo voglia proprio abbandonare.
Avere una figlia di dieci anni per casa, la mattina, è una tragedia. Mentre quella adolescente nel momento in cui apre gli occhi si infila le auricolari nell’apposito padiglione e si mimetizza col divano o nel caso il piccolo demone si può intrattenere con un pò di pasta da modellare o due pastelli, quella di dieci anni si alza, fa colazione se non le da fastidio, si lava, si veste e si accende la tv mentre la mamma sbriga i servizi di casa.
“Mamma facciamo qualcosa insieme? Mi annoio!”
“Figlia mia – pensa la cuoca – non sai quanto mi annoio io tutti giorni a ripulì ‘ste stanze!!”
“Gioia – dice – mi vuoi fare un disegno?”
“Non ho due anni”
“Giochiamo a carte?”
“No, mi bruciano gli occhi”
“Monopoli?”
“No perchè perdo…. ma non hai niente da cucinare?”
“Certo, mi aiuti?”
“No, ti faccio il film con il tuo telefonino….”
“Aspetta, visto che sei in vena cinematografica, facciamo una cosa fatta bene”
Un cavalletto, una macchina fotografica, un pò troppa luce, qualche ingrediente e il gioco è stato fatto. Sul serio, la cuoca e sua figlia hanno girato un piccolo video, di due minuti, che non sarà un gran che….. ma quanto si sono divertite a fare quelle riprese lo sanno solo loro…
Una delle cose che più faceva ridere la fatina (ma questo esula dalle riprese del video) è stato che la cuoca fra una pasta brisée e l’altra ha mangiato tanto di quel ripieno che si pensava che non ne sarebbe rimasto per fare le quiches.
Lo so è spartano, si vedono solo le mani ed è anche sovraesposto….. ma l’importante è divertirsi…. poi è il primo… che si vuole di più dalla vita?

La sfida #46 di MTC decisa da Flavia di Cuocicucidici, è la pasta brisée di Michel Roux, di conseguenza ne sono nate (per il momento) due quiches salate. La prima la pubblichiamo oggi, con tanto di foto e video, la seconda un giorno della prossima settimana… se riusciamo ne facciamo anche una terza.

In ogni caso è stata una sfida come al solito bella, che ha dato modo di liberare la fantasia…. come al solito, grazie!!!

INGREDIENTI
 
Per la brisée
250gr di farina
150gr di burro tagliato a pezzettini
1 uovo
un cucchiaino di sale
un pizzico di zucchero
1 cucchiaio di latte freddo
Per il ripieno
400gr di cosce di pollo disossate
100gr di friggiarelli
50 gr di pomodorini
20ml di brandy
1 spicchio d’aglio
100ml di panna
50ml di latte
2 uova
2 foglie di basilico
70gr di scamorza a cubetti
50gr di parmigiano
sale qb pepe qb
olio qb
PROCEDIMENTO
Dalla sera precedente in una ciotola capiente far marinare in frigo le cosce di pollo tagliate a tocchetti, i friggiarelli mondati (ai quali sono stati tolti la calotta e i semini), metà dei pomodorini con un pò di olio, il brandy, sale e pepe. Coprire la ciotola con la pellicola e mettere in frigo. La mattina dopo preparare la pasta brisée: versare la farina a fontana sul piano di lavoro, quindi mettere al centro il burro, il sale, lo zucchero e l’uovo e mescolare con la punta delle dite fino ad avere un impasto grumoloso. Aggiungere il latte e incorporarlo delicatamente con la punta delle dita fino a quando l’impasto comincia a stare insieme. Lavorare l’impasto fino ad avere una bella palla liscia che verrà avvolta nella pellicola e messa in frigo. Preparare il ripieno.
Tirare fuori dal frigo la ciotola con la marinatura, in un tegame capiente versare un cucchiaio di olio, aggiungere l’aglio e toglierlo appena comincia a soffriggere e aggiungere il pollo con tutta la marinatura. Far rosolare a fiamma non troppo vivace, spezzettare il basilico e unirlo al pollo e aggiungere due dita d’acqua dovesse risultare un pò asciutto. Proseguire la cottura per circa 15 minuti (i tocchetti di pollo all’interno saranno ancora belli crudi), quindi spegnere e far raffreddare.
Tirare fuori dal frigo la pasta, stenderla, ungere e infarinare una teglia rotonda e foderarla con la pasta brisée. Mettere la teglia in frigo per mezz’ora.
Accendere il forno a 190°. Quando il pollo è freddo, in una ciotola battere le due uova con la panna, il parmigiano, unire quindi la scamorza, i pomodorini rimanti tagliati in quarti, il parmigiano e il pollo. Quando il forno è a temperatura, tirare fuori la teglia con la brisée dal frigo, versarci il composto e infornare la quiche per circa 30-35 minuti.

L’angolo del sommelier: una quiche tipicamente apre un pranzo o è essa stessa un pranzo veloce, quindi abbineremo un vino bianco profumato e fresco, per esempio un Vermentino Ligure servito fresco.

ENGLISH VERSION

INGREDIENTS
For the crust

250g of flour
150g butter cut into small pieces
1 egg
a teaspoon of salt
a pinch of sugar
1 tablespoon of cold milk

For the filling
400g boneless chicken thighs
100gr chiles
50 grams of cherry tomatoes
20ml of brandy
1 clove garlic
100ml cream
50ml milk
2 eggs
2 basil leaves
70g of smoked cheese into cubes
50g parmesan
salt pepper
olive oil

PROCEDURE
24hours before you need to prepare the quiche, in a large bowl put together chicken legs cut into pieces, the chiles, half of the tomatoes, 1 spoon of olive oil, brandy, salt and pepper. Cover with a wrap and put it in the fridge. The morning after you can prepare the crust as follow: put the flour on the worksurface, ad the butter in centre of the flour, salt, sugar and the egg. Incorporate all the ingredients gently working with your finger tips until you will have a crumble. Add the milk and keep on working until all the ingredients begins to stick together and you’ll have a nice smooth dough. Wrap it in plastic and keep in fridge for about half an hour.
Prepare the filling. In a large soucepan add a spoon of olive oil and the garlic but remove it before begins to brown, then add the chicken with the brandy marinade. chop the basil and add it in the saucepan and if it’s necessary add a quarter of glass of water. Continue cooking medium flam for about 15 minutes (the cubes of chicken inside will still be raw), then turn off and let cool.
Keep the dough out of the fridge the dough, roll it out, grease and flour a round baking pan and line it with the pastry crust. Place the baking sheet in the fridge for half an hour.
Preheat oven to 190 °. When the chicken is cool, in a bowl beat the eggs with the cream, Parmesan cheese, then add the scamorza cheese, tomatoes cut into quarters, the Parmesan cheese and the chicken. When the oven is at right temperature, take out of the fridge the pan with the crust from, pour the mixture in the crust and bake the quiche for about 30-35 minutes.

Sommelier’s corner: this tart is an apetizer so we advice to taste it with a fresh white wine as a Chardonnay (cool service temperature).

 

35 Comments on MTC 46: Quiche con pollo, friggiarelli, pomodorini e scamorza – Chicken, green chiles, tomatoes and scamorza cheese quiche

  1. Ale
    20 marzo 2015 at 16:53 (4 anni ago)

    E' perfetta!!!!!

    Rispondi
  2. Briciole di sapori
    20 marzo 2015 at 18:13 (4 anni ago)

    Anch'io ti dico… FANTASTICA!
    Ciao Patty, che meraviglia, persino peccato tagliarla tanto è bella e sicuramente sarà anche buonissima. Anzi, sarà stata… senz'altro sarà finita subito.
    Un caro saluto e buon w.e. a te. Lorena

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      21 marzo 2015 at 7:17 (4 anni ago)

      Lorena pensa che ne avevo fatte due e mio marito che rientrava in serata non è riuscito a mangiarne neanche una fetta…. Ti ringrazio! Un bascio!

      Rispondi
  3. Rosalba Lombardi
    20 marzo 2015 at 19:26 (4 anni ago)

    Patty ci credo che ti sei mangiata il ripieno direi che sarebbe stato difficile resistergli 🙂 la fatina dta meglio adesso? È un ottima collaboratrice. Baci

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      21 marzo 2015 at 7:19 (4 anni ago)

      Si sta abbastanza bene… ma giuro che l'anno prossimo compro un camion di prodotti per alzare le difese immunitarie! 😀 Grazie cara, un bascione

      Rispondi
  4. Sugar Ness
    20 marzo 2015 at 21:16 (4 anni ago)

    Nooo… Ma siete fantastiche!!! Ci credo che tu e la tua fatina vi siete divertite un sacco! Dai… speriamo che la primavera cacci fuori i virus dal castello in maniera definitiva! Davvero ottima la tua quiche!

    Rispondi
  5. consuelo tognetti
    20 marzo 2015 at 21:54 (4 anni ago)

    Non riesco a caricare il video..uffff…ci proverò più tardi e nel frattempo mi godo questo spettacolo di quiche che mi ha fatto tornare fame 😛 ma si può a quest'ora?????
    Passo anche x augurarti un felice we, io sarò un po' assente..poi ne scoprirai il motivo!

    Rispondi
  6. Mimma Morana
    21 marzo 2015 at 5:04 (4 anni ago)

    ma che bontà!!!! adoro quedti accostamenti sapienti, calibrati, colorati!!! siete magnifiche!!! una degna allieva la fatina!!!!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      21 marzo 2015 at 8:18 (4 anni ago)

      Mimma per il momento ho solo lei che mi aiuta…. ma non demordo: convertirò anche le altre due! 😀 Grazie e un bascione!

      Rispondi
  7. flavia galasso
    21 marzo 2015 at 7:51 (4 anni ago)

    Hai fatto una quiche veramente interessante, ben presentata, dal gusto ben equilibrati, ma la cosa che mi è piaciuta di più in assoluto è stato che ti sei divertita con la tua bambina… bravissima Flavia

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      22 marzo 2015 at 8:39 (4 anni ago)

      Flavia io sempre tendo a divertirmi con le mie figlie soprattutto con la seconda che è una cuoca provetta!!! Ti ringrazio moltissimo! Un bascione

      Rispondi
  8. Cristina D.
    21 marzo 2015 at 9:06 (4 anni ago)

    Anch'io mi sono sempre divertita tanto con mio figlio in cucina. Ancora adesso che ha 17 anni quando mi vede all'opera viene a metterci la zampa. Il video sarà pure un po' sovraesposto ma in ogni caso ti ha inquadrato bene. Grazie per l'idea di usare il tarocco per spezzettare bene il burro nell'impasto. Farò mia questa idea. La fatina ha fatto un decoro a regola d'arte con quella forchetta ! Mi piace molto il ripieno che hai scelto. Come sempre bravissima Patty !

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      22 marzo 2015 at 8:40 (4 anni ago)

      Cri hai visto che brava quella stellina? Quindi c'è speranza che io non venga lasciata sola in cucina… Grazie davvero tanto <3!! Un bascione e buona domenica

      Rispondi
  9. Angelica M
    21 marzo 2015 at 17:15 (4 anni ago)

    è davvero stupenda!!! Il brandy da un gusto particolare! bravissima Patty! Buon fine settimana 🙂 un bacione

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      22 marzo 2015 at 8:42 (4 anni ago)

      Ciao Angelica… io amo molto il profumo del brandy e spesso lo sostituisco al vino bianco! Un bascione grande e buona domenica <3

      Rispondi
  10. Paola Sabino
    21 marzo 2015 at 18:40 (4 anni ago)

    Io mi sono incantata a guardare quel video. A vedere quelle mani che impastavano e si alternavano a manine più piccine, intente a decorare e riempire. Mi piace tantissimo quel video. E mi piace tantissimo la tua proposta 🙂

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      22 marzo 2015 at 8:52 (4 anni ago)

      Paoletta hai visto che belle le manine sapienti della mia fatina? Ti ringrazio tantissimo… e anche la fatina ti ringrazia molto! 😀 Un bascione e buona domenica anche a te <3

      Rispondi
  11. speedy70
    22 marzo 2015 at 0:20 (4 anni ago)

    Molto saporita e sfiziosa questa torta salata… che bontà cara, bravissima!!!!

    Rispondi
  12. Natalia
    22 marzo 2015 at 8:05 (4 anni ago)

    Anche il vide!!! Ma è carinissimo!!! Un lavoro a quattro mani fatto propri bene.
    Mannaggia per il virus. Proprio non se ne voglio andare.
    In bocca al lupo per la sfida.
    Ps. per la cronaca, ricordi quando abbiamo parlato di punture e ti avevo detto che ai prelievi la mia piccola aveva fatto la brava??? Ebbene abbiamo fatto poi i vaccini e non ti dico che mi ha fatto passare…… in tre a mantenerla… ho pensato al tuo post… stesse scene.
    Buona domenica.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      22 marzo 2015 at 8:55 (4 anni ago)

      Nat io ho il vaccino per la piccola a metà giugno e non oso pensarci….. Il virus tra poco lo prendo a calci… il problema è che poi mi manca il regista! 😀 Un bascione e buona domenica! 3

      Rispondi
  13. La cucina di Esme
    22 marzo 2015 at 12:00 (4 anni ago)

    Carinissimo il video e che tenerezza l'amore di mamma che con la forchetta schiaccia il bordo di questa gustosissma quiche!
    baci
    Alice

    Rispondi
  14. Andrea
    22 marzo 2015 at 15:36 (4 anni ago)

    Bellissimo, anche il video hai fatto! Vedere il procedimento è sempre molto meglio che descriverlo! Ottima la tua quiche ed esecuzione perfetta. Brava!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      22 marzo 2015 at 18:01 (4 anni ago)

      Grazie Andrea…. in realtà lo abbiamo fatto più per divertirci che per altro! Un bascione e buona domenica

      Rispondi
  15. marina riccitelli
    23 marzo 2015 at 7:11 (4 anni ago)

    Forteee!!! Se tu non avessi scritto che il video era sovraesposto avrei pensato ad un effetto voluto!! E che belle le manine della fatina!! Il risultato mi pare eccezionale! Basci anche a te

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      23 marzo 2015 at 18:30 (4 anni ago)

      Grazie Marina!!!! Allora era meglio che tacevo… magari lanciavo una nuova moda! 😀 Un bascione cara!

      Rispondi
  16. Gaia Sera
    23 marzo 2015 at 16:20 (4 anni ago)

    La sfida dell'MTC è sempre un bel momento anche se ormai è tanto che tra una cosa ed un'altra mi dimentico dell'appuntamento. Certo è che tu gli hai fatto onore. Questa quiche sembra squisita (tolto il pollo ovviamente ma solo perché io non mangio carne, non perchè non ci stia bene) quindi mi studierò un ingrediente alternativo e ne cucinerò una versione vegetale per me e una rispettando la ricetta per i miei uomini. Grazie dell'idea e un bacione grande

    Rispondi
  17. Patrizia Monica
    23 marzo 2015 at 16:42 (4 anni ago)

    Che bello poter pasticciare con la propria fatina!
    Non lo trovo spartano il tuo video ha le immagini giuste.
    ti dirò mi ha fatto venire voglia anche a me ora citofono alla mia nipotina e le chiedo s e le va.
    la tua brise' ha una bella proporzione .
    un abbraccio ad entrambe

    Rispondi
  18. Francesca...la nuova...
    27 marzo 2015 at 22:18 (4 anni ago)

    La tua versione mi piace davvero tanto! A casa mia la bestiolina 17 mesi con i suoi minuscoli pentolini "fa pappa" tutto il giorno…spero che tra qualche anno possa essere brava e divertirsi con me proprio come la tua fatina!

    Rispondi
  19. Alessandra Gennaro
    29 marzo 2015 at 19:17 (4 anni ago)

    la vogliamo all'mtc, la tua bambina: diglielo, perchè non scherzo.
    e se somiglia alla mamma, lo sarà perforza, una cuoca provetta: hai scelto un ripieno di pollo, non così consueto, per le zone affacciate sul mediterraneo, e lo hai riempito di sole: friggiarelli, pomodorini, aglio, basilico, in un ripieno che profuma di mare e di estate e promette di essere tanto,tanto buono! bravissima!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *