Quando la cuoca aprì il suo blog, uno dei primi consigli (/richiesta disperata) che le diedero le blogger più esperte, fu quello di togliere il captcha… andò nelle impostazioni e obbedì, via, tolto, non c’è più…
Ma che roba è sto captcha?
Definizione di wikipedia: “L’acronimo deriva dall’inglese “completely automated public Turing test to tell computers and humans apart” (Test di Turing pubblico e completamente automatico per distinguere computer e umani).”
Bene… si tratta quindi di un test per verificare se chi scrive è un essere umano o un computer, più precisamente un “bot“…. e cos’è un bot? Andiamo sempre su wikipedia e leggiamo che un bot è un programma che se ne va in giro per la rete raccogliendo dati e svolge compiti troppo gravosi per l’essere umano… poi vai più giù,  nella stessa pagina e leggi che uno dei (gravosi) compiti di questi bot è giocare ai videogame al posto di un essere umano…
Bene.
Sospendiamo per un istante queste definizioni.
Si sa che a differenza dei bot, i corpi umani, dopo i quaranta cominciano ad avere dei tracolli a volte annunciati come per esempio i capelli bianchi che appaiono pian pianino, uno per volta fino a quando, a meno che tu non voglia somigliare alla nonna albina di babbo natale, devi tingerli del colore a te più gradito. Oppure il metabolismo: quando eri ragazza bastava di ritardare di un paio d’ore la cena che già s’era perso peso e invece a questa età puoi stare digiuna anche una settimana che l’ago della bilancia non si sposta di un nanomilligrammo…
Poi ci sono quelli improvvisi: la ruga che si materializza di punto in bianco sul labbro superiore, il foulard da mettere anche nelle sere d’estate perchè la cervicale è dietro l’angolo e il calo della vista. Focalizzamoci su quest’ultima: c’è un momento in cui realizzi che stai allontanando il foglietto delle istruzioni per leggerlo, che il bugiardino dello sciroppo per la tosse non contiene più parole ma un pastone grigio non meglio identificato, che è meglio che non compri più spray perchè o ti ricordi l’associazione colore della bottiglia/contenuto o è meglio che butti tutto in quanto rischieresti di mettere il lucidante per le foglie sotto le ascelle.
Ritorniamo quindi al captcha… al di là della rottura di metter dentro la casellina lettere e numeri scritti storti, ammassati, capovolti, di sbieco, mascherati, ma quello per il piacere di complimentarsi con l’amica si supera facilmente, c’è proprio il problema fisico di capire cosa devi scrivere.
 La cuoca, quarantacinquenne che ha subito il tracollo della vista, passa in giro per i blog e qualche volta per inserire il commento trova la casellina.
Dimostra di non essere un computer
14
Ok
wruns
errato!
No, no, io ho scritto bene, wruns… no, forse quella è una a
allora
wrans
errato!
Riproviamo con un altro. Dimostra di non essere un computer:
562
e che è un numero la caccolina di fianco?
scrivo
pliarom 582
errato!
allora pliacrorn 582
errato!
riproviamo con un altro
e mò???
Torniamo ai nostri bot: perchè se c’è qualcuno, sicuramente malato, che fa giocare ai videogames un programma al posto suo, la cuoca ne deve pagare le conseguenze?

INGREDIENTI:

400gr di farina 1
100gr di farina di segale
70gr di pasta madre rinfrescata almeno sei ore prima
300ml di acqua t.a.
10 gr di sale
1/2 cucchiaino di malto
20ml di olio evo
15 foglie di basilico fresco
5-6 pomodori secchi
10 olive denocciolate
  
 
 
PROCEDIMENTO
Sciogliere il malto nell’acqua. In una capiente ciotola miscelare le farine, aggiungere l’acqua con il malto, mescolare e lasciar riposare circa 20 minuti. Trascorso questo tempo, aggiungere la pasta madre, il sale e l’olio. Impastare per circa cinque minuti. Rimettere nella ciotola e far riposare 20 minuti. Riprendere l’impasto e fare il solito stretch and fold. Far riposare 20 minuti e sminuzzare con le mani le foglie di basilico, tagliare le olive a pezzettini piccoli e così anche i pomodori secchi. Riprendere l’impasto e incorporare basilico, olive e pomodori. Rifare lo stretch and fold, mettere il panetto, che a questo punto sarà bello sodo e non appicicherà più alle mani, in un cestino da lievitazione bello infarinato o in uno scolapasta rivestito da un canovaccio infarinato (come ho fatto io in questo caso), coprire con pellicola e mettere in frigo minimo per 12 ore. Quindi togliere dal frigo e far ambientare. A questo punto accendere il forno al massimo con un pentolino di metallo al suo interno e preparare una tazza di acqua. Quando il forno è arrivato a temperatura, girare il pane sulla teglia rivestita di carta forno, effettuare i tagli (a piacere, in questo caso ho usato le forbici), infornare, versare l’acqua nel pentolino, chiudere lo sportello e abbassare la temperatura a 200° gradualmente nei successivi 20′. Proseguire la cottura per ancora 30′. Finiti i 30′ aprire lo sportello, infilare un cucchiaio fra sportello e forno in modo da creare uno spiffero e proseguire per 10′. Togliere il pane del forno e far raffreddare su una gratella (tempi di cottura: 20’+30’+10′).

 

 

e anche questa bella pagnotta la butto nel cesto di Panissimo, deliziosa raccolta ideata da Sandrissima e Barbara, questo mese dedicato ai pani regionali e ospitato da Sandra Dolce Forno

 

 

 

Facebook Comments

69 Comments on Captcha e pagnotta mediterranea

  1. Erica Di Paolo
    18 Febbraio 2014 at 8:56 (6 anni ago)

    Phuahahahahahah, hai dato voce al pernsiero di molti!!! E la considerazione finale è degna di nota ^_*
    Ma Patty, che capolavoto è questo pane????? Sei una grande, l'ho sempre detto io ^_^
    Un bacio con schiocco fortissimo, buona giornata.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      18 Febbraio 2014 at 17:58 (6 anni ago)

      Grazie Erica… anche passando a casa tua si sentono certi profumi di pane… Un bascione!

      Rispondi
  2. SugarNess
    18 Febbraio 2014 at 9:05 (6 anni ago)

    Signora cuoca, queste sue considerazioni mi hanno fatto sorridere! E sebbene non abbia 40 anni… Anche a me capita di dover provare più di un codice prima di riuscire a dimostrare di appartenere alla razza umana! 🙂 Un bel morso alla tua pagnotta lo darei volentieri! Chissà che profumo! 🙂

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      18 Febbraio 2014 at 17:59 (6 anni ago)

      Alla fine il captcha non guarda in faccia a nessuno: giovani vecchi… ci massacra tutti!!! Un bascione!

      Rispondi
  3. annaferna
    18 Febbraio 2014 at 9:19 (6 anni ago)

    ahahahah mi hai fatto morì <3….pensa me quasi sessantenne!!!! O_O beh :/ no non aumentiamo….quasi cinquantottenne 🙁
    ora però ti rubo questa meraviglia di ricetta consapevole però che mai raggiugerò la tua foto e il tuo risultato 😛
    baciotti

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      18 Febbraio 2014 at 18:00 (6 anni ago)

      Non ci credo …. tu, Vito, Mimì e Cocò sfornate certe delizie… Un bascione! ❤

      Rispondi
  4. Sandra dolce forno
    18 Febbraio 2014 at 9:20 (6 anni ago)

    Ora..i capelli, le rughe, il peso, la vista..mica mi ero resa conto di essere così "diversamente giovane!"
    E pure il capcha ci si mette, no, eh? 😀 😀
    Cuoca mia, che si fa? Si impasta!! E si tira fuori uno spettacolo di pane così! Và che crosta, che mollica..e chissà il gusto con poca segale ( a me piace poca…sò gusti! ) , bello bello !!!
    Ti bacio!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      18 Febbraio 2014 at 18:01 (6 anni ago)

      Sandra io ne metterei anche un pò di più, ma le mie nanunzole non la amano e va a finire che poi il pane me lo devo pappare tutto io… il che poi guasta al giro vita… Un bascione forte!!!

      Rispondi
  5. la cucina della Pallina
    18 Febbraio 2014 at 9:39 (6 anni ago)

    hai scritto in maniera divertentissima i fastidiosi captcha!! ad essere franca, faccio un tentativo e poi mollo: addio commento, mi spiace ma il piacere è quello di leggere e scrivere e non tirare a indovinare numeri e lettere 🙂 vero che non li trovo quando clicco "pubblica"??? ah ah
    PS da me la segale si usa davvero tanto! e il sapore è unico!
    raffaella

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      18 Febbraio 2014 at 18:03 (6 anni ago)

      Raffaella deduco che sei parecchio nordica se mi racconti dell'uso sfrenato della segale… A me piace molto, ma alle mie bambine un pò meno… Si fa quel che si può! Un bascione! ❤

      Rispondi
  6. www.mipiacemifabene.com
    18 Febbraio 2014 at 10:00 (6 anni ago)

    Uh che seccatura quei codiciacci!!! Mi fai sempre ridere Patty poi torno serissima appena vedo i tuoi capolavori 😀 Ma che meraviglia è questo pane mediterraneo?!?! Adoro gli ingredienti che hai utilizzato e sono sicura che è buonissimo!!! Appena avrò i pomodori proverò a farlo anch'io! I love Patty & i suoi Piatty 😉 😀

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      18 Febbraio 2014 at 18:09 (6 anni ago)

      Federica ma tu sei un genio!!!! Io a Patty ed i suoi Piatty non ci avevo mai pensato!!! Fantastica!!!! Un bascione grande!

      Rispondi
  7. Emanuela Martinelli
    18 Febbraio 2014 at 10:05 (6 anni ago)

    Patti mi fai sbellicare dalle risate te lo giuro!!!! Odiosissimi anche per me, e non nascondo che a volte sono tornata indietro!!!! Il conteso dei dpop 40 sorvoliamolo perchè io li faccio quest'anno , ma che dinre me ne sento addosso solo 20 (BUGIA)!!! Un bacio grande e complimentissimi per questo stupendo pane che si mangia con gli occhi, a presto Manu

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      18 Febbraio 2014 at 18:12 (6 anni ago)

      Manu io a 40 ho fatto la teza figlia e un pò sono rinata…. una seconda gioventù… ma la vista ha ceduto…. sob! Grazie tesoro bello! Un bacsione!

      Rispondi
  8. Annalisa B
    18 Febbraio 2014 at 10:14 (6 anni ago)

    Patty, è a dir poco una meraviglia!!! Come ce la vedrei con due fette di salame!!! ;9
    Sei troppo simpatica!
    Bacioni<3

    Rispondi
  9. Maria Teresa
    18 Febbraio 2014 at 11:51 (6 anni ago)

    Ecco un'altra panificatrice meravigliosa!!!!!!!!!!

    Leggerti fa bene al cuore e fa bene pure alle rughe (hai presente quando suggeriscono la ginnastica facciale no????).

    Questo tuo pane sa di buono e visto che l'ora di pranzo è quasi vicina, correrei da te a rubartene due fette (ma anche tre) e mangiarmele così, senza null'altro vicino!!!

    Grazie Patty!
    Un caro abbraccio :)))

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      18 Febbraio 2014 at 18:58 (6 anni ago)

      Ma meravigliosa sei tu tesoro!!! Ma ioti darei tutto il panello.. magari ci andiamo a fare un pic nic.. che dici? Un bascione!

      Rispondi
    • Maria Teresa
      19 Febbraio 2014 at 8:49 (6 anni ago)

      Ahahahahahahahah!!!!

      Siiiiiii, un pic nic in tua compagnia sarebbe davvero bellissimoooooooooo!!! :)))))))))
      Un bascione anche a te e a presto!! :)))

      Rispondi
  10. SimoCuriosa
    18 Febbraio 2014 at 11:51 (6 anni ago)

    ahahah hai proprio ragione sono antipaticissimi quei codici! e si trovano da tutte le parti…menomale ora mettono i numeri..più facili dai!
    sai che ti dico? che sei diventata bravissima con la panificazione!
    mi sa che se continui così fra poco aprirai un forno… tanto di "Mani" che ti danno una "mano" ne hai parecchie…

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      19 Febbraio 2014 at 14:20 (6 anni ago)

      … e magari!!!! Anche se il forno è faticato assai… ioho già difficoltàad alzarmi la notte per Matilde figurati per una pagnotta… :d Un bascione!

      Rispondi
  11. Michela
    18 Febbraio 2014 at 12:25 (6 anni ago)

    Ahahahahahhahahah, me la vuoi fa pagare per le scudisciate sul salsicciones? 😀 devo smetterla di leggerti all'ora di pranzo, perché rido come una gallina e tutti i colleghi si girano a guardarmi (giustamente non sembro tanto apposto col cervello!! :D).

    Scherzi a parte, e a parte tutte le risate che mi fai sempre fare…ma che bella ricetta di pane! Mi piace molto, leggendo gli ingredienti. Ha un bellissimo aspetto. Poi lo sai che uso spesso i pomodori secchi…arricchiscono molto bene i pani.

    Bravissima l'amica mia!!!
    Ti mando un abbraccio grande grande…senza captcha!! 😀

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      19 Febbraio 2014 at 14:22 (6 anni ago)

      Michè fondamentalmente le percentuali che uso sono quasi sempre le stesse (prima di approprio del metodo e poi mi raffino…), i condimenti li cambio… almeno quelli!! Un bascione tesoro!

      Rispondi
  12. Antonella
    18 Febbraio 2014 at 12:26 (6 anni ago)

    Ciao Patty, con questa pagnotta ti sei superata! E' talmente bella e invitante che mi viene voglia di andare subito a casa e provare la ricetta. Bravissima! Baci.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      19 Febbraio 2014 at 14:24 (6 anni ago)

      Grazie Antonella… era molto profumata… mi sono compiaciuta!!! Un bascione!

      Rispondi
  13. Valealcioccolato
    18 Febbraio 2014 at 12:48 (6 anni ago)

    Ahahahaha Patti! Io di anni non ne ho ancora 24 e il tracollo della vista è in atto da almeno un decennio 😀 Consoliamoci col tuo ottimo pane :*

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      19 Febbraio 2014 at 14:27 (6 anni ago)

      Vabbuò ma quella è la nemesi dell'intellettuale… pure mio marito è orbo come una talpa al tramonto ma perchè studia studia studia…. un bascione!

      Rispondi
  14. Luca Monica
    18 Febbraio 2014 at 13:01 (6 anni ago)

    AhAhAh…anche a me qualcuno diede lo stesso consiglio all'inizio…ricordi…la mia cucochinaPa!!!
    Ma sai che ti dico??!! A me piace il captcha….mi diverte..lo so sono strana….ma adoro i giochini elettronici e quello me lo ricorda!!!!!
    CHE PANE RAGAZZA…FA-VO-LO-SO!! Veramente brava cuochinaPa!!!
    MI piacciono un sacco gli ingredienti che hai utilizzato…

    Un abbraccio grande stella
    monica

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      19 Febbraio 2014 at 14:47 (6 anni ago)

      Ma lo sai che non me lo ricordavo?? Ma quello non è un giochino elettronico, è una gogna per gli occhi miei!! Ti bascio tesoro e grazie infinite!!!

      Rispondi
  15. Roberta Morasco
    18 Febbraio 2014 at 13:12 (6 anni ago)

    buahahahahaha…Patty, mi fai sganasciare come 'na pazza!!!!
    Ti leggevo ed era come se vedessi la mia descrizione.,..ma siamo davvero così vecchie???? nuuuuuuuu….
    Cmq un appello….ellevate 'sti cappero di captcha che non se ne può più!!!!! ahahahaha….
    Questa pagnotta è la fine del mondo Patty, ma quanto sei diventata brava con i lievitati amica…tutti quegli aromi dentro mi piacciono da matti!
    Ti abbraccio, Roby

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      19 Febbraio 2014 at 14:54 (6 anni ago)

      No non siamo vecchie ma come ha detto qualcun'altra diversamente giovani…. Ti ringrazio Roby e ti bascio forte forte ❤

      Rispondi
  16. Mirtillo E Lampone
    18 Febbraio 2014 at 14:30 (6 anni ago)

    Non posso non ridere e annuire nel mentre che ti leggo!!! E pensare ci sono ancora amiche blogger che lo tengono sto cappero di codice, io lo odio!!!!! E il tuo pane però mi fa dimenticare tutte le fatiche fatte per vedere quei numerini nascosti… ^_^
    Ti abbraccio Patty ♥

    Rispondi
  17. Isabella
    18 Febbraio 2014 at 14:37 (6 anni ago)

    Mi sta venendo il mal di pancia dal gran ridere 😀 😀 sei unica!!! Con questi captcha mi sono sentita una cretina svariate volte,riguardo a tutto il resto condivido perfettamente i chili di troppo che si sono definitivamente accomodati proprio dove io non vorrei e la vista che mi abbandona….chissa' forse un viaggio a Lourdes potrebbe aiutarmi per fortuna i capelli bianchi sono stati definitivamente sconfitti dal mio bravo parrucchiere e dalle sue numerose tinture! Patti il tuo pane e' meraviglioso,mi fa venire voglia di impastare subito 😉
    Un bacione simpaticissima cuoca! ^__^

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      19 Febbraio 2014 at 17:15 (6 anni ago)

      Grazie Isabella…. i maledettissimi chili di troppo…. sgrunt… e poi mi metto anche a fare il pane…!! Un bascione cara!

      Rispondi
    • Isabella
      20 Febbraio 2014 at 8:06 (6 anni ago)

      Il problema Patti non sarebbero nemmeno i kg di troppo ma e' che si sono depositati nei posti sbagliati ,e non ti dico dove ;))
      Riguardo al pane tesoro mio se ci priviamo pure del mangiare siamo finite….evviva il pane e se e' perfetto come il tuo ancora meglio! Ti mando un bacione ;)))

      Rispondi
  18. terry giannotta
    18 Febbraio 2014 at 14:50 (6 anni ago)

    Senti, non fraintendermi ma …. lo sai che io ti amo? Al lucidante per le foglie sotto le ascelle mi ha preso una ridarella squassante che ho ancora le lacrime agli occhi!! Io non ce l'ho il Captcha, mi da fastidio quando lo trovo in giro, figurati un pò!! Sei fantastica e sei diventata bravissima anche con il pane tesoro. Questa pagnotta è bellissima e quelle manine che la sorreggono sono dolcissime. Ti voglio bene tesoro, lo sai vero?

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      19 Febbraio 2014 at 17:18 (6 anni ago)

      Grazie tesoro, quelle manine appartengono alla mia seconda fatina, Flavia, la bambolina dal cuore d'oro…. Grazie per le bellissime parole Terry, un bascione

      Rispondi
  19. Enrica - Vado...in CUCINA
    18 Febbraio 2014 at 16:19 (6 anni ago)

    ciao Cuoca, il pane è riuscitissimo, il captcha lo odio perchè nei blog che lo hanno per lasciare un messaggio a volte faccio un paio di tentativi e poi mollo, forse sono un bot!? boht 🙂

    Rispondi
  20. Beatrice Rossi
    18 Febbraio 2014 at 16:50 (6 anni ago)

    Qualche anima santa suggerì anche a me di toglierli!! hai ragione, sono un codice da decifrare altro che semplici anti bot!!
    I tuoi pani sono uno più bello dell'altro, sei diventata bravissima!
    Buona serata ed un bacio ^_^

    Rispondi
  21. Simona Mirto
    18 Febbraio 2014 at 18:11 (6 anni ago)

    Pat amica mia… mi hai strappato una risata di qualche minuto e credimi in questo momento è impresa ardua… ma sapevo che tornare tra blog, leggere le mie amiche di tastiera sarebbe stato terapeutico… Tornando in tema …. proprio ieri mi guardavo allo specchio e notavo due tre fili bianchi di capelli… pensa che il mese scorso a 32 anni compiuti mi dico… adesso basta. non mi tingo più i capelli… nè più colpi di sole ne tinture… ritorno al mio colore naturale… biondo scuro… e zac… sempre in questi giorni pensavo alla dieta… ai tempi dell'università mi bastava eliminare dolci e magicamente 2 kg si mettevano giù… adesso invece per togliere 2 kg devo togliere condimenti, dolci e ridurre i carbo… siamo sulla stessa barca amica e per concludere… odio i captcha e sai quante volte dopo 2-3 tentativi Error… che nervi!
    Ti ho lasciato panificatrice bravissima e ti ritrovo panificatrice super bravissima… chapeau di fronte a tanta bellezza… alla faccia del capello bianco, del kg in più e del codice errato… ci sono soddisfazioni che ti fanno dimenticare tutto… questa meraviglia è una di queste…
    Ps grazie dell'affetto di questi giorni… poi ti scrivo su fb e ci scambiamo i numeri… una bella chiacchiera sarebbe proprio terapeutica… un abbraccio grandissimo:**

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      19 Febbraio 2014 at 17:30 (6 anni ago)

      Mi farebbe tanto piacere Simona, tanto piacere… Chiacchierare con te mi farebbe proprio tanto piacere. Non è che esageri un pò con i complimenti? Un bascione cara bionda mia!

      Rispondi
  22. Immacolata Cuorvo
    18 Febbraio 2014 at 20:28 (6 anni ago)

    Ricordo benissimo, quando sei diventata la mia prima follower, il consiglio che mi desti : togliere questo benedetto CAPTCHA ( di cui non ne conoscevo affatto l'esistenza ) !!! Che dire della tua ricetta…l'assaggerei davvero molto volentieri !!! Un bascione

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      19 Febbraio 2014 at 17:32 (6 anni ago)

      Davvero ti ricordi? Che meraviglia, che cara che sei!!!! ❤❤❤❤ Un bascione grande!

      Rispondi
  23. consuelo tognetti
    18 Febbraio 2014 at 20:37 (6 anni ago)

    Tesoro mi sto scompisciando dalle risate…6 troppo forte ed il tuo pane è semplicemente stupendo..alla faccia -accia di "dimostra di non essere un computer" 😛
    Buona serata cara <3
    la zia Consu

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      19 Febbraio 2014 at 17:36 (6 anni ago)

      Grazie Zia… la dimostrazione del fatto di non essere un computer è proprio quella di mangiare un sacco di pane!!! 😀 Un bascione!

      Rispondi
  24. Anna simbula
    18 Febbraio 2014 at 21:28 (6 anni ago)

    Ahahahahaha!!!!! Mi ci rispecchio!!! Che ridere! Simpaticissima!!! E poi questo pane è una favola, bravissima!!!

    Rispondi
  25. conunpocodizucchero Elena
    19 Febbraio 2014 at 5:58 (6 anni ago)

    ahahaha anche io non li sopporto quei codici e soprattutto anche a me sce errore almeno 3 o 4 volte! Secodno me basta superare i 30! 🙂
    meraviglioso pane patty, meraviglioso enorme pagnottone del mio cuore!!!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      19 Febbraio 2014 at 17:48 (6 anni ago)

      Grazie Elenina mia, meno male che non sono sola in questa valle di captcha… Un bascione!

      Rispondi
  26. cadè
    19 Febbraio 2014 at 10:50 (6 anni ago)

    Avevo voglia di ridere ed ecco che sono passata! Non solo ho riso pensando quante volte è successo anche a me ( sui primi capelli bianchi etc. glisso!), ma ho strabuzzato gli occhi quando ho visto quel bel pagnottone…meraviglioso!
    un bacione

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      19 Febbraio 2014 at 17:50 (6 anni ago)

      Grazie Candida… ormai gli occhi sono appiccicati al pc…. SOB! Un bascione

      Rispondi
  27. An Lullaby
    19 Febbraio 2014 at 12:26 (6 anni ago)

    Ahahahha mi hai fatto ridere tantissimo!!!! Credimi ogni volta che vedo quel codice lì (che non so pronunciare, né scrivere )mi viene l'ansia!!!!!!!!!!!!!!!!!!Io ho qualche anno di meno, ma evidentemente il tracrollo l'ho già subito 🙂 Il tuo pane è magnifico!!!

    Rispondi
  28. ilcastellodipattipatti
    19 Febbraio 2014 at 17:51 (6 anni ago)

    Ma quale tracollo!!!! Mi fa piacere averti scatenato il buon umore! Un bascione!!!

    Rispondi
  29. Silvia- Perle ai Porchy
    20 Febbraio 2014 at 13:12 (6 anni ago)

    Patty lo sai perchè mi piace leggerti? Oltre al fatto che sei la maga dei lievitati e io non compro una bustina di lievito non per dolci dall'87? (Ah no, sono nata nell'87… vabeh..) Mi piace perchè imparo sempre qualcosa, ma mentre lo sto imparando non me ne accorgo, e rido e basta! Bello così no?!?!? Bacionissimiiii

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      21 Febbraio 2014 at 12:26 (6 anni ago)

      Silvia il fatto che tu sia nata nell'anno in cui io mi sono diplomata mi fa inorridire…. e ho detto tutto!!!! ❤ Un bascione!!!

      Rispondi
  30. Cristina D.
    21 Febbraio 2014 at 9:01 (6 anni ago)

    Cara Patty, spero tanto che tutte ma proprio tutte le blogger che si ostinano a tenere i codici captcha (nonostante siano consigliate a non farlo) leggano questo tuo post ! Quanto alle magagne che affliggono noi ultra quarantenni…stendiamo un velo pietoso ! Ma tu almeno ci aiuti a riderci sopra. E questa meraviglia di pane ???? E' un capolavoro di panificazione. Patty…lo fai un dolcino per il mio contest ? :)))

    Rispondi
  31. ilcastellodipattipatti
    21 Febbraio 2014 at 12:08 (6 anni ago)

    Certo che te lo faccio il dolcino… grazie per avermelo detto tesoro!!! Un bascione!!! <3

    Rispondi
  32. sississima
    21 Febbraio 2014 at 17:24 (6 anni ago)

    questo pane è favoloso, lo devo assolutamente provare…per i codici in più di 3 anni di blog io li ho avuti soltanto per 1 mese credo, ma poi li ho tolti, un abbraccio SILVIA

    Rispondi
  33. sandra pilacchi
    24 Febbraio 2014 at 7:11 (6 anni ago)

    e io che sono CIECATA e non lo vedo nemmeno con gli occhiali sul naso? a volte mi viene la voglia di andarmene senza commentare… ma resisto.
    il pane mediterraneo? scusa Patty, ma proooooprio prooooooooooprio non ci siamo, mi pare brutto di forma, mal lievitato e pure brutto di colore… arrivo stasera che lo devo testare….. questa MERAVIGLIA!!!!!
    BACI grossi
    Sandra

    Rispondi
  34. ilcastellodipattipatti
    24 Febbraio 2014 at 9:03 (6 anni ago)

    Pilacchi magari potessi passare a trovarmi per farci una bella chiacchiera davanti ad una fetta di pane… Un bascione grande!

    Rispondi
  35. Andrea
    24 Febbraio 2014 at 16:34 (6 anni ago)

    Ah ah, divertente (e realistica) la tua parodia sui captcha! E che bella pagnotta che hai fatto! Un bacione

    Rispondi
  36. elly
    27 Febbraio 2014 at 16:39 (6 anni ago)

    Tanto x restare in tema… ci vedo, non ci vedo…. con tanto di occhiali x la trrza età leggevo?.. sciogliere il matto, ora io pensavo, ma mo sto matto sarà una specie di pastamatta?… ecco! Però le figure le vedo bene e quel pane merita tanto…. bascions

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.