…. e poi un giorno accadono piccoli miracoli (ovvero la quasi autocelebrazione della cuoca)!La cuoca Pa da febbraio ha la sua creaturina in frigo e impasta, impasta, impasta…. spesso vengono fuori piccoli capolavori inaspettati, come il Casatiello di Pasqua al quale è molto legata in quanto primo esperimento veramente riuscito con la PM, o quella volta che fece i paninetti aromatici con i pomodori secchi…. non ne parliamo poi quando scroccò il pane a fisarmonica di Monica e Luca…. Dimenticavo i pretzel drogati… Naturalmente sono venute anche fuori delle belle ciofeche, per esempio le foto del primo pane fatto con la PM non sono state pubblicate perchè quel pane lo volle la Società Strade Nazionali per farne una meravigliosa pietra miliare oggi visibile al km97+3 della statale fra Pizzocuocolo e San Migliaccio in Val Casella.

Ma si sa, la cuoca è insicura e curiosa, si documenta, prova, scrive, copia… e si iscrive. Luogo Facebook, gruppo “La pasta madre”, dove attinge un sacco di nozioni fondamentali per la panificazione (non c’è scritto però come narcotizzare le figlie che mentre impastano mangiano la pasta cruda…): si parla di licoli, di PM, di errori, di vittorie… e c’è la classifica delle top 20, le venti ricette più riprodotte dal gruppo.
Sbircia sbircia sbircia ecco una cosa in quell’elenco che la colpisce: il pane tutto buchi, blog Pan di Pane…. fa prima un giro per il blog e scopre l’El Dorado della lievitazione, una distesa infinita di ricette di pane, pagnotte, pagnottelle… Richiude la bocca per evitare che entrino mosche e chiama pure le sue fatine…. “Venite a vedere!!” “Cos’è?” “Pane!!!” (lacrime di commozione)…. le fatine educatamente ritornano alle loro attività, ma le orecchie della cuoca lo hanno sentito il “Mi credevo ca ch’era”.
Basta non perdiamo di vista l’obiettivo, lui, il pane tutto buchi, proprio come piace alla cuoca. Prende la PM da frigo, ancora un pò sofferente, affranta e dispettosa per l’abbandono cretese, le dà un bel rinfresco e il giorno dopo parte con la lavorazione, seguendo ogni istruzione, facendosi due braccia come Rambo in quanto non impastatricedotata, svegliando il principing dal suo sonnellino di bellezza pomeridiano del sabato con lo sbattimento e lo risbattimento dell’impasto sul tavolo da lavoro (a sua discolpa dice che erano già un paio di ore che dormiva, ma ad un certo punto la cuoca lo ha visto arrivare col capello un pò fuori posto, gli occhiali sulle ventitrè a copertura di occhietti iniettati di sangue, che con il tono di uno che tenta di mantenere la calma chiede: “E perché ciò?”, e lei si lancia nella spiegazione dell’inglobamento dell’aria … dopo i primi tre minuti era già stata abbandonata in cucina con il suo impasto a mezz’aria), ma come si sa, ogni impresa miete le sue vittime.
In ogni caso per il pranzo della domenica il pane è uscito dal forno alle 12:15, la cuoca lo ha visto e si è commossa, non stava nella penne, lo doveva aprire quel pane, doveva vedere se le erano venuti fuori i buchi o se era stato inutile il risveglio del principe…. con sto caldo cosa vuoi che si freddi? Ma finalmente il pane si è intiepidito e lei lo ha tagliato…. emozione, meraviglia, stupore, orgoglio…. “Questo l’ho fatto io!!!!!” esultava… l’inventore della ruota, giuro, non si era sentito tanto orgoglioso!! Con un pò di titubanza si è avvicinato il principe alla cuoca (non sapeva se era pericolosa…) e ha chiesto se poteva assaggiare il pane….

Si è commosso anche lui, il suo sacrificio non è stato vano!!!L’omonima della cuoca, mamma del blog Pan di Pane, fornisce le dosi anche per chi volesse cimentarsi con il li.co.li., la cuoca si fermerà alla PM.

INGREDIENTI:

80 gr di PM rinfrescata la sera prima
300 gr di acqua fredda di rubinetto + 80 gr da inserire successivamente nell’impasto
250 gr di farina tipo “0”
250 gr di farina forte o manitoba
un cucchiaino di zucchero o miele o malto (io ho usato il malto)
10-12 gr di sale

PROCEDIMENTO:

Miscelare le due farine e unire l’acqua mischiando un pò, lasciando che la farina si idrati… Lasciar riposare così per circa 30-40 minuti. A questo punto aggiungere la pasta madre, il malto sciolto nell’acqua aggiuntiva e per ultimo il sale. Impastare, facendo assorbire l’acqua. Lasciar riposare sotto una ciotola o in un contenitore chiuso ermeticamente per mezz’ora. Trascorso questo tempo fare delle pieghe Stretch & Fold (il link rimanda sempre al blog Pan di Pane, perchè mi sembra il metodo più semplice per capire di che si tratta) ripetendo l’operazione per altre due volte ad intervalli di 45 minuti. Alla fine, dare la forma a pagnotta, con le pieghe a fazzoletto e mettere a lievitare in un cestino da lievitazione… io nun cellò e ho infarinato bene bene un canovaccio e ho foderato un colapasta. Coprire con un altro canovaccio o con della pellicola e mettere in frigo per 18 ore (la sera e la notte). La mattina dopo tirare fuori l’impasto dal frigo e si noterà che è già un pò lievitato… lasciar proseguire la lievitazione per altre tre ore circa. Accendere il forno a 240° e metterci un pentolino di metallo… quando è arrivato a temperatura ribaltare l’impasto sulla placca da forno e versare un pò di acqua nel pentolino, infornare. Cuocere per un’ora come segue: nei primi 20 minuti abbassare gradualmente la temperatura fino a 200°, quindi proseguire per 30 minuti… a questo punto infilare un cucchiaio di legno fra il forno e lo sportelo, creando uno spiffero per 10 minuti. Sfornare, lasciar intiepidire su una gratella e tagliare solo quando è freddo.

 

Facebook Comments

59 Comments on Un pane tutto buchi….

  1. Sandra dolce forno
    8 Luglio 2013 at 14:51 (6 anni ago)

    E son soddisfazioni!!! Bravissima Patty!!..quella mollica lieve e morbidosa, quella crosta croccante…ma che c'è di più buono e più bello del pane?Un bacione bellissima !!

    Rispondi
    • mamma sciaury
      27 Agosto 2013 at 20:58 (6 anni ago)

      bellissimo questo pane, mi sembra di sentirne il profumo fino ad Arienzo…

      Rispondi
  2. peppe
    8 Luglio 2013 at 14:59 (6 anni ago)

    che miraggio!!!una fetta di pane!! e che pane…….scusami ma essendo a dieta ho questo tipo di reazione. bellissimo e sicuramente buonissimo, prometto di segnarmi la ricetta e appena mi danno la licenza di mangiare nuovamente il pane ..lo preparero'. un abbraccio,Peppe.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      8 Luglio 2013 at 15:43 (6 anni ago)

      Peppe chapeau a te che riesci ad essere bravo con la dieta… il nutrizionista è in cura da uno psicologo… Un bascione!

      Rispondi
  3. Giovanna vanna
    8 Luglio 2013 at 16:07 (6 anni ago)

    ma che bello! assomiglia al pane paesano (cosi si chiama dalle mie parti)e sicuramente è buonissimo! e scusate se abbiamo svegliato il principe, ma secondo me ne è valsa la pena! brava!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      8 Luglio 2013 at 17:16 (6 anni ago)

      Vanna, in effetti somiglia molto al pane casareccio, solo che credo (dico credo) che quello abbia una percentuale di farina di semola…ma non lo so… In ogni caso, si ne è valsa veramente la pena! un bascione!!

      Rispondi
  4. sandra sonoio
    8 Luglio 2013 at 16:48 (6 anni ago)

    E sono soddisfazioni!!!!! mamma mia che bello, ora mi tocca andare a curiosare su feisbuk e pure su pan di pane… se mi scacciano dirò che mi hai mandato tu…. buone vacanze pietra miliare km 97+3!

    Rispondi
  5. Michela
    8 Luglio 2013 at 17:18 (6 anni ago)

    Il pane…quante soddisfazioni ci da!!! Questo pane l'ho puntato pure io, ho in programma di farlo :)))
    Ma mo' che vai in campagna te lo porti dietro il lievito madre? 😀

    Un abbraccio Patty, a te e alle tue fatine belle :*

    Rispondi
  6. Roberta
    8 Luglio 2013 at 17:35 (6 anni ago)

    Ebbene sì cara Patty, non me ne vogliano le colleghe ma un pane bello come il tuo non l'ho mai visto!!! (non è esattamente vero ma te lo meriti perchè è comunque nel top!!!!) Baci!!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      9 Luglio 2013 at 9:34 (6 anni ago)

      Infatti… ci sono dei pani come quelli di Terry, Sandra… bellissimi… ma grazie, l'ennesima prova del tuo volermi bene! Un bascione

      Rispondi
  7. Elisa Cima
    8 Luglio 2013 at 19:24 (6 anni ago)

    Appena visto il tuo pane mi è subito venuta voglia di mangiare almeno una fettina!!!
    Vedi che la tua pasta madre è perfetta????!!!!!
    Spero di vederci presto cara Patti,ti abbraccio!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      9 Luglio 2013 at 9:35 (6 anni ago)

      Eli sapessi com'era buono!!!! Anche io spero di vederti presto presto! Un bascione!

      Rispondi
  8. Roberta
    8 Luglio 2013 at 20:09 (6 anni ago)

    Ciao Patty!! Come stai? Lo sai vero che vivrei di pane??? :))
    Un bacio e notte!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      9 Luglio 2013 at 9:39 (6 anni ago)

      Roby anche io mi nutrirei di pane e pane… confesso che di solito preferisco i paninetti bianchi e mollicosi… un bascione!!

      Rispondi
  9. m4ry
    9 Luglio 2013 at 5:56 (6 anni ago)

    Ahahahahahah !!!! MI hai fatta morir dal ridere con il tuo racconto…p vero che certe volte sembriamo colte da qualche raptus ?? Io credo che chi ci circonda, non sia in grado di capire cosa scatta realmente nelle nostre testoline..quel che è certo, è che il risultato, è spettacolare !! Meravigliosa Patty ! Bacino <3

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      9 Luglio 2013 at 10:54 (6 anni ago)

      Quel puvirazzo di mio marito non capisce ma pian piano si sta rassegnando… Un bascione gioia!

      Rispondi
  10. valeria fusco
    9 Luglio 2013 at 6:13 (6 anni ago)

    Senti un po' Rambo, mi sa che qui ci prendi in giro… e vallo a raccontare a qualcun altro che non hai piena consapevolezza di quel che fai. Questo pane è proprio quello che riesce a far cadere ogni buon proposito di dieta, quello che se ci metti luna fetta di Prosciutto di Parma vedi le stelle, e con il salame non ne parliamo. Un buco a me!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      9 Luglio 2013 at 11:00 (6 anni ago)

      Vale…. non lo avevo mai fatto questo tipo di pane… la dieta? Ahahahahahahahahaah!!!!
      Un bascione!

      Rispondi
  11. Marisa. Uncicloneincucina
    9 Luglio 2013 at 6:17 (6 anni ago)

    Patty sempre forte!!! :))) Ben, che pane stupendo mi hai preparato cara! Bravisssssima!
    un bacione
    Mari

    Rispondi
  12. Simona
    9 Luglio 2013 at 6:28 (6 anni ago)

    mamma mia Patty chissenefrega se il tuo primo panino di pasta madre era una suola di scarpa … questo è favoloso degno di una panetteria!!! mmmm senbra di sentirne il profumo!!! complimentissimi!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      9 Luglio 2013 at 11:03 (6 anni ago)

      Una pietra per essere esatti… 😀 Mio suocero dice che il primo solco non è solco, quindi va bene così, questo pane ha alzato molto il livello della mia autostima! Un bascio!

      Rispondi
  13. Berenice Boncioli
    9 Luglio 2013 at 10:28 (6 anni ago)

    Uahahahahahahahah Pattyyyy! Ancora mi domando come ho fatto a stare tutto questo tempo senza leggere le tue creature scritte e cucinate! Mi hai fatto morire dal ridere e allo stesso tempo…troppa voglia di mangiare una fetta di questo pane con i buchi a morsi, strappandolo tutto!
    Ti abbraccio pasticciona del mio cuore!

    Rispondi
  14. terry giannotta
    9 Luglio 2013 at 11:25 (6 anni ago)

    E che brava sei diventata?? Hai visto? Conosco bene il blog pan di pane, prendo spesso spunti anche io. Il tuo pane è spettacolare, bravissima Pa, un bacio

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      9 Luglio 2013 at 15:14 (6 anni ago)

      Terry sapessi quante ricette ho segnato tue da replicare questa estate…. Un bascione e grazie!

      Rispondi
  15. Antonella
    9 Luglio 2013 at 11:41 (6 anni ago)

    Ciao Patty, che dirti? E' perfetto, non si può aggiungere altro. Sei diventata BRAVISSIMA con il lievito madre. Baci!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      9 Luglio 2013 at 15:15 (6 anni ago)

      Grazie Antonella, quando c'è la passione tutto diventa meraviglioso! Un bascione!

      Rispondi
  16. ilcastellodipattipatti
    9 Luglio 2013 at 15:09 (6 anni ago)

    Michè non ho capito perchè è sparita la mia risposta, poi ti ho risposto col profilo della fatina… nu casin…
    Volevo dirti, fai questo pane che ne valilssime la pena!! Poi certo che me lo porto dietro il lm, che faccio lo lascio solo soletto nel frigo?
    Un basciottone!

    Rispondi
  17. Emanuela Martinelli
    10 Luglio 2013 at 6:41 (6 anni ago)

    Cara Patty, mi sono persa nel tuo racconto e dentro questi meravigliosi buchi!!!! La pasta madre ha una marcia in più!!! Bravissima e grazie per i tantissimi suggerimenti. Baci Manu.

    Rispondi
  18. SimoCuriosa
    10 Luglio 2013 at 7:47 (6 anni ago)

    spero tutto bene cara
    non ti vedo più, non ti sento più
    nè qui nè sul gruppo
    🙁 triste io

    Rispondi
  19. Maddalena Laschi
    10 Luglio 2013 at 10:18 (6 anni ago)

    Quanta energia che hai Patty! Sei un uragano, ho letto velocissima questo post perchè non vedevo l'ora di leggere come era andata a finire….
    meravigliosamente direi, ma quanta soddisfazione si prova a fare il pane fatto in caso? quando l'ho fatto io per la prima volta e mi è venuto bene ho camminato per 3 giorni ad 1 metro da terra!!! Bravissima, un a bacio!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      17 Luglio 2013 at 17:05 (6 anni ago)

      Sai che cosa ho provato che mi sono piaciuti da morire? I tuoi grissini.. non so se te lo avevo già detto! Un bascione!

      Rispondi
  20. simona
    10 Luglio 2013 at 21:25 (6 anni ago)

    Amica mia ma tu sei bravissima davvero! io non ho la pasta madre! ma mi frulla in testa già da 1 annetto la cosa… ho voglia di sperimentare con questa nuova lievitazione naturale e tu e i colleghi panificatori siete un incredibile spunto per darmi da fare!! mi sono rivista nella scena " venite a vedere!!" e poi tutti borbottano e spariscono nel nulla… 😀 sei un mito! solo tanti complimenti per questa tua ultima creazione davvero eccezionale, l'impegno e la dedizione danno risultati straordinari!! ps invitami nel gruppo fb se riesci mi farebbe tanto piacere apprendere cose nuove:* ti abbraccio tesoro tvb:**

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      17 Luglio 2013 at 17:08 (6 anni ago)

      Simona, ho appena iscritto il tuo nome nella comunità pasta madre… ti assicuro che si imparano un sacco di cose! Ti bascio forte forte!

      Rispondi
  21. Roberta Morasco
    11 Luglio 2013 at 14:13 (6 anni ago)

    Pattyyy…come stai…anzi come state laggiù al castello????
    Qui tutto ok..ora..ehehehehe…finalmente il trasferimento della famiglia è completato e sto sistemandomi nella nuova casa…stiamo bene, stanchi ma contenti.
    Il corso è finito, ora mi riposo un po'!
    Sei scatenata con il pane, mamma mia sei bravissima…io mi ci devo assolutamente cimentare con questa benedetta PM, come faccio a fare il pane con il lievito di birra ormai???
    Ti abbraccio forte forte, Roby

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      17 Luglio 2013 at 17:12 (6 anni ago)

      Qui tutti bene… sto sperimentando una connessione volante, speriano che regga!! Mi fa piacere che dopo il caos finalmente ti possa godere un pò di riposo, ci voleva! Anyway hai ragione: io da quando ho la pm il lievito di birra praticamente non lo sto usando più! Un bascione!

      Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      17 Luglio 2013 at 17:22 (6 anni ago)

      Ma neanche tanto caldo, ti dirò… In questo momento sto in collina, uccellini che cinguettano, gallinelle che razzolano… ma chi sta meglio di me?! Un bascio tesoro!

      Rispondi
  22. Ilenia Meoni
    11 Luglio 2013 at 19:55 (6 anni ago)

    Bravissima! Io non ci ho mai provato e non so quando deciderò di provarci! Bellissima la scena della cuoca con il pane in volo e il marito con gli occhiali a mezzasta! Fai bene ad essere orgogliosa è ottimo! Un bacione

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      17 Luglio 2013 at 17:25 (6 anni ago)

      Provaci il… se ci riesco io che sono impedita ci può riuscire chiunque… avanti parti! Un bascione!

      Rispondi
  23. Rosalba Lombardi
    13 Luglio 2013 at 14:12 (6 anni ago)

    ahahahah è un piacere leggerti ed il pane ha proprio dei bei buchi, immagino la tua soddisfazione. Baci 🙂

    Rispondi
  24. Cipolla Rossa
    15 Luglio 2013 at 15:14 (6 anni ago)

    Se chiudo gli occhi ne sento persino il profumo! Uhmm, ad everne una fetta… complimenti! Baci

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.