La cuoca Pa se ne stava tranquilla a cucinare, quando vide passare un signore che conosceva di vista, un tipo strano che aveva abbandonato famiglia, baracca e burattini (aveva sentito le confidenze tristi sia della moglie del tale, sia dei burattini!) per organizzare un pò di navi e partire oltre le Colonne di Ercole verso nuovi mondi. Costui era un tipo intelligente e intraprendente, ma era un presuntuoso che la Cuoca Pa lo sopportava a stento; aveva preso una cantonata che ne avrebbero parlato per altri mille anni: aveva scoperto una nuova terra ma credeva di essere arrivato in India… Fu talmente brutta questa figura, che il brillante Vespucci fece lo stesso viaggio, arrivò nello stesso posto e disse: “Ecco, io mi chiamo Amerigo e questa sarà l’America”… Ma il povero tale ci rimase così male, ma così male, che un gruppo di indigeni si impietosì e decise di chiamare la propria terra Colombia, in suo onore. Torniamo a noi. La cuoca Pa lo vide passare trafelato e lo chiamò: “Messer Colombo, dove andate così di fretta? Venite, vi offro un bicchiere di vino!” Colombo entrò al castello e si sedette. Le fatine gli furono subito intorno e lo tempestarono di domande: “Com’è il nuovo mondo?” “Ci sono bambini con cui giocare?” “Come parlano?” “Com’è quella storia dell’uovo?” a quest’ultima domanda messer Colombo si gonfiò proprio come un piccione, schiarì la voce e cominciò: “Ero a cena dal Cardinal Mendoza, gran signore, ottima cucina, quando un gruppo di villani cominciò a insultarmi dicendo che il nuovo mondo lo avrebbero potuto scoprire anche loro, un’impresa da poco…. Allora li ho sfidati a tenere un uovo in piedi! Ci provarono tutti e più volte ma nessuno ci riuscì!! Allora io presi un uovo (e dicendo questo prese un uovo fra quattro che la cuoca Pa teneva in un cestino) e …” Pah!! Schiacciò leggermente l’uovo sul tavolo e naturalmente l’uovo stette in piedi “Mi dissero che anche loro avrebbero potuto farlo, ma gli ho dimostrato che se loro avrebbero potuto io l’ho fatto!!” La cuoca Pa, furente perchè quell’uovo le serviva e di questi tempi sprecare la roba così fa saltare i nervi, cominciò ad applaudire ironicamente: “Bravo, no dico, bravo sul serio!! E ora che ci faccio io con quell’uovo?” “Non so buona donna, non sono problemi miei, io sono Colombo, ho scoperto il nuovo mondo!!” “Si certo e tante grazie perchè fra qualche anno avremo pop corn, chewing gum e patatine fritte in abbondanza, ma per il momento al castello non si butta niente! Mi dimostri come si tiene un uovo in piedi senza doverlo buttare!” A quel punto sul viso di Colombo si dipinse un’espressione un pò incerta… “Le faccio vedere io, si fa così!!” E dopo dieci minuti messer Colombo fu ben contento di aver scoperto un nuovo modo di tenere le uova in piedi!!

INGREDIENTI x 5:

500gr di zucca mondata
300gr di ricotta
1/2 litro di brodo vegetale
1/2 bicchiere di vino bianco
5 uova
150gr di speck tagliato in una sola fetta
sale, pepe, olio, aglio

PROCEDIMENTO:

Tagliare la zucca a pezzettini e farla ammorbidire 10 minuti nel forno chiusa in un foglio di alluminio. Far soffriggere uno spicchio d’aglio in un cucchiaio d’olio e farci insaporire la zucca, aggiungere il vino e far evaporare, unire il brodo e far andare fino a quando il liquido non sarà stato completamente assorbito. Nel frattempo mettere una pentola con un pò d’acqua sul fuoco, aggiungere il contenitore del bagnomaria o anche un piatto che resista al calore. Prendere 5 tazzine, ungerle e romperci dentro un uovo per ognuna. Mettere le tazzine sul piatto del bagnomaria e coprire con un coperchio. Far cuocere per 8 minuti. Quando la zucca sarà pronta metterla nel mixer e frullarla. Aggiungere la ricotta e far fare ancora qualche giro. Tagliare lo speck a tocchetti. In 5 fondine versare un mestolo di vellutata di zucca, con un coltellino affilato staccare delicatamente (se ce ne fosse bisogno) le uova dalle tazzine e capovolgerle nelle fondine. Coprire le uova con un pò di vellutata, aggiungere lo speck a tocchetti.
L’angolo del sommelier: abbinare questo piatto con un bianco leggero e fresco come un Muller Thurgau o un Soave Doc

Facebook Comments

51 Comments on Uova nelle tazzine

  1. SimoCuriosa
    6 Novembre 2012 at 10:01 (7 anni ago)

    noooooooooo sono fantastiche ma che dico Fichissimeeeeeeeeeeeeeeeeeeee! ma come ti vengono in mente?
    e poi tutta la storia di colombo…l'ho letta tutto d'un fiato!
    sei una forza Cuoca Pa!
    è sempre un piacere leggerti!
    ma posso..rubarti questa ricetta??? anche se dubito nel risultato…! 🙁

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      6 Novembre 2012 at 10:29 (7 anni ago)

      Simo, vai tranquilla, il risultato è garantito… anche io le avevo fatte un pò titubante, ma come dico sempre, se è riuscito a me, riesce a chiunque! Ruba, ruba che mi fa piacere! un bascio,

      Rispondi
    • SimoCuriosa
      6 Novembre 2012 at 12:12 (7 anni ago)

      lo sai che mi hai contagiato? ora mi viene voglia anche a me di partecipare a quel contest 🙁
      maremma maremma :(((

      Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      6 Novembre 2012 at 17:56 (7 anni ago)

      Vieni dai!!!! Di che ti preoccupi? Arriviamo lì, facciamo vedere le nostre ricette e ce ne torniamo!! 😀 Vieni, sei ancora lì? Un bascio!

      Rispondi
  2. Valentina
    6 Novembre 2012 at 10:22 (7 anni ago)

    Ooooh…. ma che meraviglia, Patti!!! 😀 Queste uova nelle tazzine sono a dir poco bellissime e poi che buone devono essere… bravissima! 😀 Anche il post è stupendo, come sempre! Sei forte! 🙂 Un abbraccio e complimenti, buona giornata!

    Rispondi
  3. Ely
    6 Novembre 2012 at 10:29 (7 anni ago)

    Che simpatia la storia di Colombo e che meraviglia di presentazione, dolcissima!! 🙂 Sei una vera forza e così è anche molto divertente mangiarle: susciti stupore e sorrisi anche con un ovetto! 😀 Brava brava cuochetta Pa! Ti abbraccio con tanto bene! 🙂

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      6 Novembre 2012 at 10:31 (7 anni ago)

      Grazie Ely, cone le bambine devo sempre inventare qualcosa di nuovo… e a volte escono queste cose simpatiche! Un bascio,

      Rispondi
  4. Donatella Clementi
    6 Novembre 2012 at 11:12 (7 anni ago)

    ciao!! eccomi finalmente da te, sono in ritardo ma ho dei giorni di fuoco in questo periodo e penso sarà sempre peggio. bellissimo il tuo blog, e splendida ricetta, le uova sono tanto insidiose da presentare, ma tu cavolo sei stata fantastica con questa ricetta!! in bocca al lupo per il contest ;))
    felice giornata :*

    Rispondi
  5. ilcastellodipattipatti
    6 Novembre 2012 at 11:27 (7 anni ago)

    Ciao Dona, grazie per i complimenti!! Come si dice oggi sul web? Keep calm… Un bascio!

    Rispondi
  6. Artemisia1984
    6 Novembre 2012 at 12:02 (7 anni ago)

    che bella idea, e l'accostamento con la zucca mi piace molto :), un piatto che sicuramente preparerò presto 🙂

    Rispondi
  7. daniela64
    6 Novembre 2012 at 12:08 (7 anni ago)

    che bella idea, complimenti Patty. Buona giornata Daniela.

    Rispondi
  8. Roberta
    6 Novembre 2012 at 13:34 (7 anni ago)

    Geniale….lo chiameremo l'Uovo di Patty 🙂
    Un bacio

    Rispondi
  9. Roberta Morasco
    6 Novembre 2012 at 14:07 (7 anni ago)

    Ciao Patty!!
    Sei un fenomeno, per la storia, bellissima e divertente e per il piatto super colorato ed originale!
    Ti meriteresti di vincere il contest!
    Brava e …keep calm!! 😉 Roby

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      6 Novembre 2012 at 15:36 (7 anni ago)

      Roberta, io partecipo decubertianamente perchè il contest lo fa Essenza in Cucina, dove Cinzia crea delle cose che mi fanno cadere gli occhi a terra e le sue followers non sono da meno… ho visto la zuppetta che ha vinto il mese di ottobre sul marrone è bellissima! Ma almeno mi sono divertita a fare il piatto, al castello se lo sono spazzolato e io sono già contenta così! Un bascio!

      Rispondi
  10. Angela di Finalmente in cucina
    6 Novembre 2012 at 17:45 (7 anni ago)

    Ciao Patty, che meravigliosa idea! Che originalità! Complimenti con questo piatto a cena sai che figurone! Baci Angela

    Rispondi
  11. Giovanna vanna
    6 Novembre 2012 at 18:28 (7 anni ago)

    sai Angela, quasi quasi ti invidio! tu non prepari solo piatti gustosi, ma belli anche da vedere! brava!

    Rispondi
  12. Piovonopolpette
    6 Novembre 2012 at 20:14 (7 anni ago)

    Uaoooooo!!! Che belle! È bravo sto Colombo eh? 😛

    Rispondi
  13. Michela
    6 Novembre 2012 at 20:40 (7 anni ago)

    Patty Patty ma che spettacolo!!! che idea meravigliosa….devo rifarleeeeee :)))

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      6 Novembre 2012 at 22:04 (7 anni ago)

      Chiaretta sono passata e hai proprio un blog carino e spumeggiante! Un bascio, Pattipa

      Rispondi
  14. Miele e Vaniglia
    6 Novembre 2012 at 21:32 (7 anni ago)

    complimenti che belle queste tazzine e buone soprattutto 🙂
    Ho un pensiero per te passa da me 🙂

    Rispondi
  15. Giulia - Parole di Zucchero
    7 Novembre 2012 at 2:28 (7 anni ago)

    Patty, ma questa e' proprio un'idea geniale! non le avevo mai viste le uova cotte cosi', fanno proprio una bella figura. E poi accompagnate da quella salsina sono di sicuro il massimo! Bravissima, complimenti!
    a presto,
    Giulia

    Rispondi
  16. Sandra dolce forno
    7 Novembre 2012 at 6:37 (7 anni ago)

    Patty, a te Colombo ti fa un baffo, ahaha
    Bellissimo iniziare la giornata col tuo blog!
    Buona giornata, Sandra

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      7 Novembre 2012 at 8:55 (7 anni ago)

      Grazie Sandra!! Mi fa piacere sempre di riuscire a strappare un sorriso! Un bascio!

      Rispondi
  17. pâtes et pattes
    7 Novembre 2012 at 17:50 (7 anni ago)

    Bravissima, complimenti per questa tua creazione e bello questo tuo blog coloratissimo, mi piace! Baciotti e ronron Helga e Magali

    Rispondi
  18. Radici di zenzero
    9 Novembre 2012 at 9:04 (7 anni ago)

    Questa è un'idea geniale…bella da vedere e da gustare!!! Complimenti davvero un piatto straordinario!!!
    In bocca al lupo per il contest…per me hai vinto tu!!!
    un bacio e buona giornata
    Paola

    Rispondi
  19. ilcastellodipattipatti
    9 Novembre 2012 at 9:45 (7 anni ago)

    Paola, grazie… ma ti assicuro che se vai a dare un occhio alle altre ricette rimani incantata! un bascio e grazie ancora!

    Rispondi
  20. Cinzia
    10 Novembre 2012 at 22:07 (7 anni ago)

    Patty, eccomi qui anch'io per commentare questo bell'uovo, molto più geniale di quello del signor Colombo! Ma lo sai che non capivo, guardando la prima foto ed il titolo? Però quella col taglio è fortissima, mi sa che pure mio figlio piccolo mangerebbe questo bell'ovetto 🙂 Geniale.
    Scusa l'imperdonabile ritardo, come avrai visto non ho ancora aggiornato il blog delle utlime ricette (è che nelle ultime sere mi è preso un sonno traditore!)
    un abbraccione, GRAZIEEE|

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      10 Novembre 2012 at 23:32 (7 anni ago)

      Non c'è problema Cinzia… Ci sono un sacco di bellissime ricette nel tuo contest… molto bello!! Un bascio!

      Rispondi
  21. lalexa
    11 Novembre 2012 at 22:36 (7 anni ago)

    ma che belle ricette! che brava sei sembrano souffle o tortini…e alla fine son ovetti.bello!
    a presto
    lalexa

    Rispondi
  22. Maria Bruna Zanini
    21 Maggio 2014 at 11:37 (5 anni ago)

    Ma che bontà cara Patty e che presentazione! Sei veramente una GRANDE!!!!! Ancora complimentiiiii e grazieee
    Ti mando un mega bacioneeeeeeeee

    Rispondi
  23. Antonella
    17 Aprile 2017 at 21:55 (2 anni ago)

    questa te la copio di sicuro!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.