Oggi vi racconto una storia di felicità conquistata… io e la cuoca abbiamo tanto discusso su chi dei due lo dovesse raccontare… alla fine la soluzione migliore per entrambe era farlo raccontare da me, punto primo aveva paura di essere patetica… punto secondo si commuove ancora tanto a distanza di quattordici anni (e non ci si poteva fermare ogni due minuti per una lacrima!).
Nel lontano ottobre 2000 la cuoca scopre di essere incinta e lo scopre in una maniera anomala: era andata dal suo medico perchè aveva paura di non poter avere bambini visto che ormai ad un anno e mezzo dal matrimonio non arrivavano. Il dottore durante l’ecografia le fa vedere un buco nero e annuncia: “Congvatulazioni, signova, lei aspetta un bambino… vede qui? Questa è una cameva gestazionale…” e poi tante altre parole che la cuoca non sentì più… era già proiettata verso quest’esserino che altro non era che un cuoricino pulsante. Essendo il primo figlio, l’ing la trattata un pò da malata: quindi la cuoca non poteva muoversi molto, doveva mangiare solo cose sane, cotte, senza zucchero, niente alcolici, niente grassi, niente sale… ahò!!!! Va a finire che alla fine della gravidanza sarò sana ma mi hanno ricoverato in centro di igiene mentale….
Tutto procedeva benissimo: la creatura (di cui non si conosceva il sesso per volontà della cuoca) cresceva benissimo, la cuoca stava benissimo, i parenti un pò nervosi ma era tutto nella norma. Verso maggio, la cuoca nota un rigonfiamento nella zona tiroidea… forse in gravidanza è normale, ma è meglio farlo vedere al dottore. Il dottore lo vede, la manda da un endocrinologo, che la manda da uno che effettua ago aspirato, che le consiglia di partorire quanto prima… Senza portarla per le lunghe, alla fine di maggio la cuoca scopre di avere un linfoma di Hodgkins (“pensa quanto sei stata fortunata: avrebbe potuto andar peggio!”, mi dissero… Ma se ero tanto fortunata il linfoma non mi sarebbe proprio dovuto venire, no?)…
Il 18 giugno 2001 è nata la fatina Fe, piangeva e aveva gli occhi aperti, guardava la cuoca e le disse: “Ora che sono così piccola ti farò riposare, ma poi stai tranquilla che arriverà il mio momento”….
Il 20 giugno 2001 alla cuoca mandarono via il latte, per due volte, e ancora oggi la cuoca se lo ricorda come il giorno più brutto della sua vita, il giorno in cui seppe che non avrebbe mai potuto allattare sua figlia e quella cosa ancora pesa come un macigno, più della diagnosi di linfoma.
Nove mesi è durata la gravidanza della cuoca, nove mesi sono durate le terapie per la guarigione.
Il giorno che la cuoca seppe di essere “pulita”, che seppe che la sua battaglia contro l’intruso era stata vinta, era il 18 giugno 2002, il giorno del primo compleanno della fatina Fe…
La cuoca, le sue terapie, le ha fatte a Roma, in via Benevento e alla faccia del brutto periodo, lei ancora ricorda con piacere il prof. Mandelli, con i suoi capelli bianchi e le manine piccole, le dottoresse che l’hanno curata e che avevano nel minuscolo studio le fotografie di tutti i bambini nati da donne che erano state curate con chemioterapie.
A quei tempi stavano nascendo le prime case AIL per aiutare i bambini che abitando lontano dal centro ematologico avrebbero dovuto passare molto tempo in ospedale. Oggi esistono 33 case sparse in tutta Italia, hanno stanze private, ma anche spazi comuni, in modo da non sentirsi tanto soli…. perchè quando in famiglia c’è un malato sono tutti coinvolti.
Fino al 31 gennaio c’è tempo per fare gli auguri a MuuMuu,  scattare una foto e condividerla sui vari social con hashtag  #augurimuumuuXAIL… manca poco, ma per ogni foto l’azienda provvederà a devolvere un euro all’AIL per le sue case.

 

Quindi ci sono ancora 15 giorni di tempo circa per effettuare questo scatto benefico.

Mi fa piacere regalare questi biscotti alla mia amica Vera per il suo contest AMO I BISCOTTI

 

 

 

        

 

INGREDIENTI
200gr di farina
160gr di zucchero
150gr di zucchero di canna
100gr di farina di riso
100gr di farina di cocco
2 cucchiai di fecola di patate
1/2 cucchiaino di bicarbonato
i semini di 1/2 bacca di vaniglia
80gr di burro
250ml di latte di cocco
100gr di gocce di cioccolato
un pizzico di sale

 

PROCEDIMENTO
Miscelare gli ingredienti secchi nella planetaria, unire quindi quelli liquidi. Avviare la planetaria. Si avrà un composto solido ma abbastanza appiccicoso. Unire le gocce di cioccolato e mescolare con un cucchiaio di legno. Prelevare poco composto per volta (30gr) e fare delle palline che verranno disposte sulla placca, rivestita di carta forno, ben distanziate tra loro. Mettere in frigo un quarto d’ora. Con una forchetta appiattire le palline di impasto e rimettere in frigo per mezz’ora. Accendere il forno a 180°, quando è a temperatura sistemare la placca nella parte alta nel forno per 15 minuti. Far freddare su una gratella.

L’angolo del sommelier: Albana di Romagna dolce

 

 

 

 

ENGLISH VERSION

INGREDIENTS
200g flour
160g sugar
150g brown sugar
100g of rice flour
100g of coconut flour
2 tablespoons potato starch
1/2 teaspoon baking soda
the seeds of half vanilla bean
80g butter
250ml coconut milk
100g of chocolate chips
a pinch of salt

 

PROCEDURE
Preheat oven at 350°F. In a bowl whisk together the dry ingredients, then add liquid ones. You will have a quite sticky mass. Combine the chocolate chips and stir with a wooden spoon to combine the mix. Divide dough in 24 balls (30gr) that will be placed on the plate, covered with parchment paper, well spaced apart. Put in refrigerator a quarter of an hour. With a fork, flatten the balls of dough and put in the fridge for half an hour. Cook for 15 minutes, then cool cookies in a wire rack.

                             

Sommelier’s corner: Napa Valley Muscat

 

 

 

 

Facebook Comments

49 Comments on Coconut milk cookies with chocolate chips e #augurimuumuuXAIL

  1. Mimma Morana
    20 Gennaio 2015 at 9:04 (5 anni ago)

    sei grande amica mia !!! in tutto ciò che fai!!! tvb e …ottimi questi biscotti!!!!!

    Rispondi
  2. giovanna pisano
    20 Gennaio 2015 at 9:10 (5 anni ago)

    Patty bella è sempre un grande piacere sentire le storie a lieto fine, sono stra-felice che tu abbia abbattuto l'intruso.
    Ti rubo un biscotto. <3

    Rispondi
  3. paneamoreceliachia
    20 Gennaio 2015 at 9:43 (5 anni ago)

    Sono felice che tu abbia vinto la tua battaglia! Mi hai commosso.
    Ti abbraccio fortissimissimo.
    Alice

    Rispondi
  4. www.mipiacemifabene.com
    20 Gennaio 2015 at 11:04 (5 anni ago)

    Ma che titolone mmerigano Patty! I biscotti hanno un aspetto delizioso e poi adoro il cocco. Bravabravissima! Smack
    F*

    Rispondi
  5. annaferna
    20 Gennaio 2015 at 11:54 (5 anni ago)

    io farò questi biscotti e ti penserò e sarà come se tu fossi al mio fianco a prepararli.
    Ho conosciuto il terrore anche io e sono stata più fortunata, era un falso allarme, ma ricordo ancora e mai dimenticherò quel periodo!
    Sei una grande donna
    ti abbraccio forteforteforte

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      20 Gennaio 2015 at 12:26 (5 anni ago)

      Se ti riferisci all'anno scorso.. mi ricordo bene….. Ti stringo anche io fortissimo!

      Rispondi
  6. La cucina di Esme
    20 Gennaio 2015 at 14:23 (5 anni ago)

    Leggere di battaglie vinte e sempre un piacere ma tu sei forte e non vi era dubbio che avresti vinto tu!
    Splendida iniziativa e golosissimi biscotti!
    Baci
    Alice

    Rispondi
  7. Annalisa B
    20 Gennaio 2015 at 16:42 (5 anni ago)

    Cara Patty, è quasi inutile dirlo, ma io te lo dico lo stesso: sei speciale!
    Purtroppo questa storia la conosco troppo bene e da molto vicino e conosco storie con risvolti simili…
    Credo che donne come te siano donne con la D maiuscolissima ed io apprezzo moltissimo lo spirito con cui affronti anche queste meravigliose iniziative!
    Ti stritolerei di bascioni!!!! 😀 <3<3<3

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      21 Gennaio 2015 at 14:24 (4 anni ago)

      Sfortunatamente è qualcosa che in ogni casa è entrata vicino o lontano l'importante è poterlo raccontare! Un bascione gioia!!

      Rispondi
  8. consuelo tognetti
    20 Gennaio 2015 at 17:54 (5 anni ago)

    Mi piacciono queste storie a lieto fine e tu hai sempre una carica positiva dannatamente contagiosa..ti ammiro 🙂
    Grazie x questo biscottino e a presto <3

    Rispondi
  9. Michela
    20 Gennaio 2015 at 20:22 (5 anni ago)

    Sei una grande Donna <3

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      21 Gennaio 2015 at 14:27 (4 anni ago)

      Michè Donna con la maiuscola….. che emozione!!!! ^_^ TVB amica bella! Un bascione

      Rispondi
  10. Chiarapassion
    20 Gennaio 2015 at 21:20 (5 anni ago)

    Lo sai vero che aspettavo i tuoi cookies…super direi!
    Un bascione a te splendida donna <3

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      21 Gennaio 2015 at 14:30 (4 anni ago)

      Lo so, lo so… ma fra l'altro non ho ancora verificato se la ricetta è la stessa… Un bascione tesoro!

      Rispondi
  11. Gaia Sera
    20 Gennaio 2015 at 21:26 (5 anni ago)

    La tua storia mi ha molto colpita anche perché sei una persona con così tanta allegria che sembra impossibile tu abbia passato quel che hai passato. Forse è proprio vero il fatto che solo così si apprezzano veramente le cose.. Ti abbraccio forte ringraziandoti anche per la ricetta dei biscotti che col latte di cocco devono essere veramente buoni

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      21 Gennaio 2015 at 14:33 (4 anni ago)

      Gaia sono buonissimi i biscotti… te lo garantisco.
      La verità per il resto è che ero già una felice così, non mi serviva una spintarella per apprezzare la felicità quotidiana…. ma in ogni caso, magari con l'età avrei apprezzato meno certe cose che oggi mi sembrano dei piccoli miracoli. Grazie, un bascione!

      Rispondi
  12. speedy70
    20 Gennaio 2015 at 21:57 (5 anni ago)

    Splendido post, sei dolcissima…. come questi biscottini, che meraviglia!!!!

    Rispondi
  13. Cristina D.
    20 Gennaio 2015 at 23:50 (5 anni ago)

    Cara Patty, ti ho sempre ammirata per la tua solarità ed il tuo spiccato senso dell'umorismo. E ancor di più lo sono dopo aver letto questo post. I biscotti sono carinissimi e l'idea del latte di cocco mi ispira assai. Un bacione

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      21 Gennaio 2015 at 18:32 (4 anni ago)

      Grazie Cristina… detto da te che sei una maga dei dolci, me lo tengo tutto! Un bascione!

      Rispondi
  14. Azzurra
    21 Gennaio 2015 at 9:47 (4 anni ago)

    sei proprio una persona speciale tu…………………
    bellissima iniziativa tesoro e buonissimi biscottini, ne prendo uno e scappo!!!baciooooooooooooooooo

    Rispondi
  15. Valentina
    21 Gennaio 2015 at 14:42 (4 anni ago)

    Tu sei una Donna speciale. Punto. Ti stringo forte forte forte e porto via un biscotto, devono essere deliziosi.. mi piacciono un sacco! Un bacione <3

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      21 Gennaio 2015 at 18:33 (4 anni ago)

      Si Vale fra le fatine è stato un successone!!!! Ti abbraccio forte forte anche io!

      Rispondi
  16. i Pasticci di Terry
    21 Gennaio 2015 at 19:32 (4 anni ago)

    Lo sapevo che io e te dovevamo avere qualcosa in comune, oltre la passione per la cucina! Grande cuoca del mio cuore, ti abbraccio fortissimamente ♥

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      24 Gennaio 2015 at 8:06 (4 anni ago)

      Non lo sapevo che avevamo anche questo in comune sai? Me lo sarei dovuto aspettare da una persona meravigliosa come te! Un bascione e un abbraccio stretto stretto

      Rispondi
  17. Sugar Ness
    22 Gennaio 2015 at 8:06 (4 anni ago)

    Cara cuoca, posso dirti che mi sono commossa? E il latte di cocco, ora che l'ho visto nei tuoi biscotti, non vedo l'ora di provarlo anch'io! Un bacio!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      24 Gennaio 2015 at 8:09 (4 anni ago)

      Vanessa ho appena visto anche da te dei biscotti spettacolari….. se una ragazza dolcissima! <3 Un bascio forte forte

      Rispondi
  18. Dolcemeringa Ombretta
    22 Gennaio 2015 at 12:06 (4 anni ago)

    Devo dire che i biscotti, scusa, ma anche se buoni passano in secondo piano… la storia mi ha colpita dritta al cuore anche perche' raccontata in un modo speciale…. questo e' l'esempio di una donna forte che si merita tanta felicita' e anche serenita'!!! grande cuoca:)
    un abbraccio stretto

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      24 Gennaio 2015 at 8:10 (4 anni ago)

      Ombrè per fortuna io sono felice…. e in ogni caso di vicende tortuose anche tu ne sai qualcosa… w gli happy end! Un bascione forte forte anche al tuo magnifico ometto!

      Rispondi
  19. La Pasta Risottata
    23 Gennaio 2015 at 0:57 (4 anni ago)

    Mi hai colpita col tuo racconto. Non ti conosco,ma…chissá…forse il tuo mondo un pó fiabesco,mi ha sempre fatto pensare ad una donna solare,allegra perché mai toccata da problema alcuno. Mi sbagliavo;anche tu,purtroppo,fai parte,come me,di quella schiera di persone colpite dalla vita in un senso o in un altro,in un modo o nell'altro. Purttrppo non tutte hanno la forza di essere un sole che sprigiona allegria (ma non per questo ci mancano due p..lle grosse cosí;perché questo me lo riconosco) contagiosa. Beh:grazie!! Un vero piacere averti incrociata sul mio cammino!
    Ma andiamo alla ricetta: mammaaaaa….che squisiti!! Adoro i cookies!! E con cioccolato e cocco (le mie cose preferite)…non ho parole…
    Ti aggiungo alla lista immantinente!
    Un bacione
    Vera

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      24 Gennaio 2015 at 8:12 (4 anni ago)

      Vera e se facevo la musona o quella che si piangeva addosso non avrei sprecato la mia vita inutilmente? Grazie per le tue meravigliose parole! <3 Un bascione fortissimo!

      Rispondi
  20. sississima
    23 Gennaio 2015 at 16:39 (4 anni ago)

    meno male che l'intruso è andato via! Sciò, sciò! Grazie per avermi fatto conoscere lo "scatto benefico" un abbraccio SILVIA

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      24 Gennaio 2015 at 8:14 (4 anni ago)

      Silvia a calci l'ho cacciato…. ma come si è permesso??? 😀 Ti bascio forte!!

      Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      24 Gennaio 2015 at 8:14 (4 anni ago)

      Sfortunatamente è una storia comune più di quanto si pensi! Un bascione forte forte!!

      Rispondi
  21. Angelica M
    24 Gennaio 2015 at 13:29 (4 anni ago)

    La tua storia mi ha colpita! Sono felice che ora tutto bene! I biscottini sono squisiti! adoro il latte di cocco! Complimenti per il posto Patty! Buona giornata!!!

    Rispondi
  22. Unafettadiparadiso
    24 Gennaio 2015 at 17:11 (4 anni ago)

    Devono esser dei biscotti molto buoni….mi sono innamorata del latte di cocco…nel dolci poi…la morte sua….
    P.S. Sei una donna forte per questo ti adoro, oltre che per questi biscotti!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.