La dolcissima amica della cuoca Pa Valentina, di Una fetta di Paradiso, l’ha invitata a giocare. Il gioco è molto carino ed è una bella maniera per conoscersi meglio: si sviluppa su 11 domande da girare ad altrettanti bloggers… Queste sono le domande di Valentina alle quali la cuoca risponde con molta gioia. Grazie per averla invitata a partecipare.”Buonasera cuoca Pa, come sta?”
“Bene grazie e lei?”
“Benissimo, si accomodi…. è rilassata?”
“Si”
“Gradisce un bicchier d’acqua, un thè, due pasticcini?”
“No, la ringrazio!!”
“Possiamo cominciare con le domande? Benone, partiamo!”

  1. Appena rientrate in casa qual’è la prima cosa che fate?  Mi tolgo le scarpe
  2. Preferite la Nutella o la confettura? Con tutto il bene che posso volere alla confettura e che non se ne abbia a male, la Nutella, senza dubbio!
  3. Per voi vale il detto: “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi?”… Certo che vale, anche se anche a Pasqua chi voglio sono sempre i miei.
  4. Quando trovate un dolce che vi piace, lo preparate subito o aspettate? Dipende, se sono dal medico e leggo la ricetta su una rivista aspetto, se invece sono a casa e ho gli ingredienti a portata di mano lo faccio subito.
  5. Vivete alla giornata o programmate nei minimi dettagli? Nè l’uno nè l’altro o meglio entrambe. Mi spiego meglio: avendo tre bambine un minimo di programma lo devo fare, ma quando lo faccio una delle tre si ammala e tanti saluti al planning
  6. Descrivete tre aspetti di voi che richiamino 3 tipi di dolci: semplice come un plum cake alla vaniglia, morbida come un babbà e rotonda come un ciambellone.
  7. Nei dolci usate più zucchero semolato, zucchero vanigliato, zucchero di canna, miele o dolcificanti? Zucchero semolato
  8. Se foste pasticceri/e che tipo di dolce proporreste nel vostro negozio per San Valentino? Delle Red Velvet a forma di cuore ricoperte di pasta da zucchero bianca con decori rossi a tema.
  9. Avete mai avuto un rimpianto? Se si quale? Uno solo…: quando quello che poi sarebbe diventato mio marito ma ancora non era neanche fidanzato, mi propose di raggiungerlo negli Stati Uniti insieme ad un amico comune per una vacanza on the road Texas Arizona Luisiana… dissi di no, perchè pensavo che i due avessero bisogno di passare tempo in libertà mentale (l’amico comune veniva fuori da un momento molto molto ma molto triste)…. successivamente altri non la pensarono così e partirono al posto mio.
  10. Se poteste rinascere in cosa o chi vorreste reinarcarvi? Se potessi evitarmi la malattia direi senz’altro me stessa… se invece al momento del reincarno mi dicono che le cose devono andare così, mi piacerebbe essere sempre lei, Michelle Obama: bella, intelligente, sofisticata, tosta, marito che la ama, figlie perfette che secondo me non si rincorrono mai per la White House urlando “Ti ucciiiiidoooooo!” e bla bla bla…
  11. Dite una cosa che le altre persone dicono spesso di voi: “E’ in ritardo!”
Il problema nasce perchè nominare altre/i undici blogger a cui girare queste o altre domande alla cuoca sembra brutto, nel senso che nominerebbe tutti o quasi i 174 bellissimi followers per conoscerli tutti e non fare torto a nessuno! Allora facciamo così: chi legge questo post e ha voglia di fare questo giochino si lanci usando le stesse domande che sono state fatte alla cuoca Pa… che ne dite?
Oggi ricetta light, ma saporita, per chi è a dieta e non vuole morire di tristezza! Di solito è quella con cui si fa la pizza a Natale, solo che quella ha molto più olio e molte più olive.

INGREDIENTI:

1 casco di scarola riccia
1 cucchiaio di olio
1 spicchio d’aglio
1 manciata di capperi
1 manciata di uvetta passa
1 manciata di pinoli
3-4 olive nere denocciolate
1 pizzico di peperoncino essiccato
sale

PROCEDIMENTO:

Lavare molto bene la scarola perchè è sempre piena di terra e talvolta di simpatici ospiti. In una capiente saltapasta versare il cucchiaio di olio e far soffriggere appena appena l’aglio (a chi non piace dopo lo può togliere). Gettarci dentro la scarola e girare nel tentativo di farla insaporire. Versare un paio di bicchieri di acqua, salare e coprire. Far cuocere circa un quarto d’ora, aggiungere a questo punto l’uvetta, i capperi. il peperoncino e le olive a pezzetti. Proseguire la cottura fino a quando l’acqua non sarà quasi tutta assorbita. a questo punto aggiungere i pinoli, far asciugare completamente l’acqua e spegnere.

L’angolo del sommelier: il piatto è rustico e semplice, si può abbinare ad un bel Fiano di Avellino.

 

 

 

Facebook Comments

54 Comments on Conoscersi e la scarola saporita

  1. Giovanna vanna
    5 Febbraio 2013 at 16:36 (7 anni ago)

    buone le scarole fatte cosi, le faccio anche io e sono ottime anche come contorno! ciao Patty!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      6 Febbraio 2013 at 12:06 (7 anni ago)

      Mi pare di aver capito che viviamo nella stessa regione… e fatta così è un must! Un bascio!

      Rispondi
  2. Gloria
    5 Febbraio 2013 at 17:17 (7 anni ago)

    Look delicious!!

    Rispondi
  3. Artemisia1984
    5 Febbraio 2013 at 17:20 (7 anni ago)

    grande! sempre spassosa nel tuo modo di porti 🙂

    Ottima la scarola…e poi la verdura fa bene!

    Rispondi
  4. Donatella Clementi
    5 Febbraio 2013 at 17:50 (7 anni ago)

    che divertente questo giochino 🙂 brave tu e Valentina :)) … la scarola è fra le mie verdure preferite cucinata così poi… mmm che bontà 😉 felice serata :*

    Rispondi
  5. Ely
    5 Febbraio 2013 at 18:14 (7 anni ago)

    Una scarola così non l'ho mai mangiata cuochina Pa! Che bontà! Poi la verdura mi piace tantissimo!! 😀 Complimenti ed è stato bello leggerti! 🙂 Purtroppo io questa volta dovrò passare.. mi hanno girato il gioco tre amiche ma non credo riuscirò ad avere la calma per rispondere a 33 domande! Non voglio fare torto a nessuno.. un abbraccio e un bacione! <3

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      6 Febbraio 2013 at 12:16 (7 anni ago)

      Ely, ma come l'ing napoletano non l'ha mai richiesta? Vedi che è buona, gliela fai e sarà contento! Un bascio amica mia!

      Rispondi
  6. Mariangela Circosta
    5 Febbraio 2013 at 18:26 (7 anni ago)

    Scusa Patty ma non mi ero accorta del tuo post, molto carine le tue risposte! Molto buono anche il tuo piatto, a prestoooo

    Rispondi
  7. Mamma Angela
    5 Febbraio 2013 at 18:43 (7 anni ago)

    com'è buona la verdura il tuo piatto dice mangiami !

    Rispondi
  8. la cuoca Cialtrona
    5 Febbraio 2013 at 18:53 (7 anni ago)

    Bellissima! era tempo che aspettavo questa ricetta ma che provenisse da fidata cuoca locale!!! Di sicuro la faccio e anche la pizza!) Baci!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      6 Febbraio 2013 at 12:18 (7 anni ago)

      Guarda messa nella pizza mi fa impazzire. Mia suocera (la pizza piena) la fa con la pasta brisée e pure viene buona… Ma con l'impasto della mia focaccia (che sta qui da qualche parte nel blog!) è fenomenale! Un bascio

      Rispondi
  9. Valentina
    5 Febbraio 2013 at 19:02 (7 anni ago)

    Ciao Cuoca Pa! 🙂 Che bello aver letto un po' in più di te 🙂 Questo giochino è simpaticissimo ma io stavolta passo perché dovrei rispondere già a 33 domande o forse più, il periodo è caotico e non me lo permette 🙁 Adoro le scarole, mi hai fatto venire voglia di mangiarle 😀 Un abbraccio forte forte, smack :**

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      6 Febbraio 2013 at 12:19 (7 anni ago)

      Io ador oquesti giochini, ma girarli mi rendo conto che può creare caos, quindi anarchia!! Un bascio tesoro bello!

      Rispondi
  10. Ketty Valenti
    5 Febbraio 2013 at 19:52 (7 anni ago)

    Mi piace la tua ricetta cara cuochina e mi piacciono le tue risposte 🙂
    ti abbraccio e scappo…..
    Z&C

    Rispondi
  11. lalexa
    5 Febbraio 2013 at 20:17 (7 anni ago)

    ma tu sei più raffinata,intrigante,sofisticata di Michelle Obama Patty…sei la Michelle de no antri!;)la scrola cucinata così con l' uvetta è goduriosissima!bacione grande

    Rispondi
  12. Cristiana Valeria
    5 Febbraio 2013 at 20:50 (7 anni ago)

    Buonissima…con questo ripieno di solito preparo una torta rustica…notte cri

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      6 Febbraio 2013 at 12:21 (7 anni ago)

      Infatti… come dicevo prima io impazzisco per la torta rustica che dici tu!! Un bascio cara!

      Rispondi
  13. Flora
    5 Febbraio 2013 at 20:53 (7 anni ago)

    Bravissima, anch'io le preparo così, anche se non sono a dieta! Le trovo molto buone…
    Buona serata

    Rispondi
  14. missispepper
    5 Febbraio 2013 at 22:03 (7 anni ago)

    finalmente riesco a passare a farti un saluto….ciaooooo!!!!! cercherò di essere più assidua, ma col piccoletto le ore si trasformano magicamente in minuti..e brevi anche! Un bacione grande! ps: molto carino questo giochino!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      6 Febbraio 2013 at 12:23 (7 anni ago)

      Ma non preoccuparti assolutamente… il piccolino ora è il re del tuo castello, tutto il resto serve a distrarti non a farti venire l'ansia!! Ti bascio forte e abbraccio fortissimo la pulce!

      Rispondi
  15. Una Fetta Di Paradiso
    6 Febbraio 2013 at 5:37 (7 anni ago)

    Piatto sopraffino per la mia amica Pa cuoca sopraffina e super simpatica. La risposta dei tre tipi di dolci mi è piaciuta moltissimo.
    Ti abbraccio forte forte forte
    Vale

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      6 Febbraio 2013 at 12:24 (7 anni ago)

      Grazie Valentina di avermi proposto il gioco, mi ha dato modo di lasciar intravedere un pò di me. Un bascio!

      Rispondi
  16. Roberta
    6 Febbraio 2013 at 9:00 (7 anni ago)

    Mmmmmmhhhh, buona questa scarola!!!
    Facciamo così, ti rispondo qui al volo ad alcune di queste domande: appena arrivo a casa levo anche io le scarpe, preferisco la confettura (si, lo so , sono matta!), vivo secondo un delicatissimo equilibrio tra planning e alla giornata, mi rincarnerei in una gatta voluttuosa, e mi piace pensare di non avere rimpianti 🙂
    Baci tesoro, buona giornata!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      6 Febbraio 2013 at 12:26 (7 anni ago)

      Avevo pensato anche io al gatto, ma l'idea di dormire fuori casa mi dava fastidio…. :D!!
      Un bascio amica mia!!!

      Rispondi
  17. Berry
    6 Febbraio 2013 at 9:07 (7 anni ago)

    Che la confettura non se ne abbia a male no…la nutella direi che è abbastanza imbattibile! Mi piacciono questi giochi di botta e risposta anche se poi è difficile dover scegliere i blog dopo, sarà per questo che anche io non partecipo quasi mai? Un abbraccio rotondo come un ciambellone! 🙂

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      6 Febbraio 2013 at 12:26 (7 anni ago)

      Cara Berry, anche io ho avuto questa difficoltà.. ero partita con un tot di blog e poi ho pensato, ma perchè agli altri no?
      Grazie e un bascio!!!

      Rispondi
  18. Miele e Vaniglia
    6 Febbraio 2013 at 10:58 (7 anni ago)

    Simpaticissima, se avessi letto prima avrei risposto anche alle tue domande, ma ho già ricevuto il giochino e girato. Adoro la scarola preparata così anche se più leggera. Ti abbraccio 🙂 Rosalba

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      6 Febbraio 2013 at 12:27 (7 anni ago)

      Rosalba vengo a leggere le tue risposte, così conoscerò un pò più di te! Un bascio!

      Rispondi
  19. Piovonopolpette
    6 Febbraio 2013 at 11:01 (7 anni ago)

    175!!! Sono 175 😀 Che bello leggere anche qualcosa in più di te! Oggi tante notizie in più su tutti così ci sentiamo un po' più vicine! Un abbraccio forte Patty!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      8 Febbraio 2013 at 12:22 (7 anni ago)

      Polpy.. ho visto che la mia risposta è scivolata più in basso…. gnem! Un bascio!

      Rispondi
  20. Luca Monica
    6 Febbraio 2013 at 12:08 (7 anni ago)

    Come ti capisco per la distruzione di ogni tentativo di planning……ormai ho rinunciato i bimbi hanno un tempismo perfetto….
    non ho mai provato la scarola così…devo provarla….

    Un bacione grande
    Monica

    Rispondi
  21. Günther
    6 Febbraio 2013 at 12:49 (7 anni ago)

    un bel modo per consocervi e magnifica la scarola saporita

    Rispondi
  22. faustidda
    6 Febbraio 2013 at 18:04 (7 anni ago)

    beh… non risponderò alle domande… alcuni "segreti" li tengo per me :))
    Però che questa scarola la divorerei anche ora non credo sia una cosa da tenere segreta…
    Belle le foto!
    P.s. grazie per avermi perdonato "l'astemìa"… ;))
    UN abbraccio

    Rispondi
  23. Simona
    6 Febbraio 2013 at 21:28 (7 anni ago)

    ottima!! io adoro le verdure e questo piattino è davvero invitante!!!! complimenti!!! un bacio grande

    Rispondi
  24. SimoCuriosa
    7 Febbraio 2013 at 12:22 (7 anni ago)

    ahaha anch'io prima di posare giacchetto e borsa mi levo le scarpe…ahhaah ma tu pensi che siamo normali? ahahah
    quanto mi fai ridere! sei una grande (ma non in senso fisico oh che hai capito grullarella!)
    mi fa ridere la tua scelta su Michele Obama, no quella unlavreimaidettachissàperchè!
    ti lovvo lo sai?

    mammamia come odio i bachini vermi e c.
    infatti io compro l'insalata già lavata o quasi..se me la portano (raramente) di un orto.. dovresti vedere come la lavo… cahahah

    d'altronde ognuno ha i suoi punti deboli…o no?
    e non fare la furba ti chiedo sempre della dieta e non mi rispondi mai.

    io sono sincera ultimamente sarò calata si e no mezzo chilo… ufff ma quando il gioco si fà duro… 😉

    ti abbraccio e ovviamente ti baScio

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      8 Febbraio 2013 at 7:56 (7 anni ago)

      Tesoro, no, nessuna furbata… ti ho risposto, da te, da me, ovunque: la dieta, seriamente ho cominciato a farla da due settimane… Ma sta dando i suoi frutti!
      Un bascio!!!

      Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      8 Febbraio 2013 at 12:23 (7 anni ago)

      La scarola già è dolce, con l'uvetta e i pinoli è un mix di sapori intenso! Un bascio!!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.