… A tutte le mamme che per avere un bambino hanno impiegato nove mesi, a tutte quelle che per avere un bambino hanno pianto lacrime su documenti e passaporti, a tutte quelle che hanno un bambino nel loro cuore.
Dio non poteva essere ovunque, quindi creò la madre (proverbio Yiddish)
Il cuore di una madre è un pozzo alla fine del quale si trova sempre il perdono (Balzac)
“Da dove sono venuto? Dove mi hai raccolto?” “Eri un desiderio in fondo al cuore” (Tagore)
Una volta il mago della buonanotte chiese a tre fatine di raccontare della loro mamma….
“Di mamma ce n’è una sola… e meno male!!! Mia mamma, poverina, è una brava donnetta, ma certe volte non la capisco proprio. In verità è lei che non capisce… cosa? Non capisce niente. Non capisce che, siccome sono grande ormai, ho 12 anni, non voglio che mi venga a prendere a scuola, i miei compagni pensano che mi sono fatta criatura che c’ho bisogno ancora di essere portata per mano. Non vi dico poi quando davanti alle mie amiche mi allunga la mano in testa per farmi una carezza… maròn gliela taglierei quella mano, lei non sa che appena non guarda i miei amici mi sfottono. Poi di moda non ne capisce niente, che vuoi che sappia, si veste come una vecchia di quarant’anni sempre in jeans e camicia: l’altro giorno ero tutta pronta per andare alla lezione di pianoforte e mi ero messa dei pantaloncini jeans, con la calza rosa sotto e la maglia militare con le cape di morto sopra, che fra parentesi, me l’ha regalata lei… beh, cosa fa? Mi dice di andarmi a cambiare perchè così in accademia non mi porta…. La volete sapere una cosa? Sono arrivata lì e c’erano le mie due amichette del corso, Giulia e Francesca, che manco si sopportano, vestite con i pantaloncini e la calza sotto… maròn ha fatto una faccia… Mò ha detto che se la calza è proprio coprente, forse, alla prossima lezione me li posso mettere pure io… La televisione? Non ne parliamo! A me piace vedere Violetta, Paso Adelante… e lei o fa vedere i cartoni al mostro o monopolizza la tv per vedere Crozza e tutti quei pallosissimi programmi dove una serie di politici si dicono un sacco di male parole.. però le mie professoresse mi dicono che si vede che in famiglia ci teniamo ad essere informati… sono vecchie pure loro. Però ci sono delle volte che mi fa pure pena: ci sono giorni che io e M., il mio fidanzato, abbiamo litigato e io arrivo su a casa, sbatto la borsa in terra e corro nella camera di mia mamma e mi butto sul suo letto, così le due nane non mi disturbano e lei viene, non dice niente, si siede alle mie spalle e mi accarezza la testa. Le dico che voglio rimanere da sola e lei va via, dicendomi che quando voglio posso parlare con lei… e lì che mi fa pena: è possibile che non capisce che non posso sfogarmi con lei? Non capirebbe!!!”
—————————————————————————————————–
“La mia mamma è alta, bionda, morbida, bella, ma da quando ha tagliato i capelli corti non mi piace più, prima li aveva lunghi, spesso portava la coda, ora la coda la fa a me. Profuma d’estate, tipo cocomero, mi accarezza sempre, dice che stare con me la rilassa. E’ un pò robustina, cicciottella, sembra incintina, ma non lo è più, dice che dopo che è nata Matilde ha smesso di fare figli… e meno male, perchè Matilde mi toglie sempre tutto di mano, vuole sempre quello che ho io e a volte mamma non la sgrida perchè dice che è piccola. Mi piace stare con la mia mamma perchè quando cucina mi fa fare un sacco di cose: rinfreschiamo il lievito il venerdì sera e se anche attacco la pasta nel muro non mi dice niente, il giorno dopo mi fa fare la pizza, mi fa tagliare la mozzarella, a volte mi fa fare anche i dolci… ma solo se non c’è papà in giro che poi si lamenta che sporchiamo ovunque. Non mi piace mangiare, ma lei ogni giorno cucina una cosa diversa, dice perchè così mi si sviluppa il palato… ma io vorrei tanto solo una pasta in bianco… Quando  faccio i compiti spesso si arrabbia perchè guardo il riflesso della televisione nella credenza, ha ragione, ma è più forte di me e sola in camera non ci voglio stare anche perchè poi arriva Federica e mi fa paura… l’anno scorso mi ha fatto vedere una foto del film L’esorcista e mamma si è arrabbiata tanto perchè la sera non riuscivo ad addormentarmi… mamma mi ha fatto anche vedere l’attrice com’è in realtà, ma a me ha fatto paura lo stesso. La sera mamma si siede su mio letto e ci racconta una favola, a volte ci legge un libro intero poco per volta… peccato che io dopo un pò già dormo e non sento come va a finire”
—————————————————————————————————-
“E’ mia mamma, tu vai via!!!!”
Tempo fa, la cuoca aveva fatto il “Quadro d’autore” di Montersino che per la crema pasticcera chiedeva mezzo quintale di tuorli d’uovo… ohibò e di tutto il bianco che avanza che si fa? Per fare le meringhe con tutto quel bianco avrebbe dovuto tenere il forno acceso per almeno tre giorni, biscotti si ma poi finisce che li mangia solo lei…. una Pavlova, l’idea migliore, si fa presto ed è una buona idea per un dolce domenicale!

INGREDIENTI

180gr di albumi
300gr di zucchero semolato
1 cucchiaio di aceto
15 gr di amido di mais
500ml di panna da montare

PROCEDIMENTO:

La sera prima. Accendere il forno a 180°. Montare gli albumi a neve e poco per volta aggiungere lo zucchero semolato a cucchiaiate tenendone da parte due cucchiai. Quindi unire l’aceto. Spegnere le fruste e incorporare delicatamente la maizena e il resto dello zucchero con movimenti da spia russa (per questo la chiamano Pavlova). Disegnare su un foglio di carta forno due cerchi di 24 cm di diametro, girarlo e con un sac à poche sagomare gli albumi montati sul cerchio. Riempire pian piano anche l’interno, ma ricordarsi che il bordo deve rimanere sempre più alto. Infornare e abbassare subito il forno a 150° per circa 1 ora ora lasciando lo sportello leggermente aperto (con un cucchiaio di legno). Il giorno dopo staccare la Pavlova dal foglio, mettere sul piatto da portata, montare la panna con un cucchiaio di zucchero a velo e riempire la Pavlova. Coprire con l’altro cerchio e ricoprire tutto con la panna montata. Decorare con le fragole. Cospargere con lo zucchero a velo.
L’angolo del sommelier: si può abbinare un bellissimo Muffato umbro… quando un guaio si trasforma in un capolavoro!

 

 

Facebook Comments

70 Comments on Di mamma ce n’è una sola…. e la pavlova con le fragole

  1. valeria fusco
    12 Maggio 2013 at 7:12 (7 anni ago)

    Patty, mi sembra di rivedere me e mia figlia..
    Ma come si fa… lotto con pantaloncini e teste da morto dilaganti, impongo una certa decenza nel vestire( almeno in certe situazioni: scuola, pianoforte …) e vengo puntualmente smentita dalle altre adolescenti che a cosciotto libero, impazzano tra borchie e bandiere americane. Mi consola sapere che non sono la sola. Anzi la sola cosa che mi potrebbe consolare sarebbe questa pavlova, ma sto pure a dieta !

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      12 Maggio 2013 at 15:52 (7 anni ago)

      No, Vale… siamo un esercito di poverine che tentano di abolire lo short e non ci riescono… Ma tu sei secca, perchè sei a dieta???? Un bascione

      Rispondi
  2. Dolcemeringa Ombretta
    12 Maggio 2013 at 7:15 (7 anni ago)

    Buona festa della mamma a te che sei cosi' simpatica, arguta e sensibile:) ho trovato questo tuo racconto o forse di ta figlia;) davvero stupendo e anche se gli anni passano sono sempre le stesse cose che noi figli reclamiamo.. abiti.. tv.. pero' quando cresciamo tutte queste cose le ricordiamo con tanto amore!!!
    una pavlova strepitosa!!!!!
    un bacione

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      12 Maggio 2013 at 15:53 (7 anni ago)

      Ho provato a mettermi nei panni delle mie piccoline e ho provato ad immaginare cosa pensano di me… Grazie tesoro e in bocca al lupo!

      Rispondi
  3. marina riccitelli
    12 Maggio 2013 at 7:35 (7 anni ago)

    Leggerti è molto rilassante, divertente, istruttivo!!! La tua pavlova mi piacerebbe assaggiarla!! Buona festa!!!

    Rispondi
  4. m4ry
    12 Maggio 2013 at 8:36 (7 anni ago)

    Patty mia bella….ma quanto sei bella ! E io ho anche potuto abbracciarti 🙂
    Grazie per questo post bellissimo…
    La Pavlova è un dolce che amo, e la tua ha un aspetto troppo buono !
    Buona festa della mamma Patty ! Ti voglio bene <3

    Rispondi
  5. Roberta Morasco
    12 Maggio 2013 at 9:01 (7 anni ago)

    Patty, se ti capisco..eccome se capisco..ieri ho discusso con Carola per lo smalto bluette che si è messa..non amo la repressione ma nn vorrei nemmeno che bruciante le tappe..ha 10 anni.per nn parlare delle mise, dei capelli e le lotte per farglieli tagliare un pochino..nn ci capisco nulla nemmeno io..e allora cerco di evitare lo scontro e di starle semplicemente accanto ..buona festa a tutte le mamme..la tua pavlova e strepitosa e io prima o poi la devo fare!! Un abbraccio!! Roby

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      12 Maggio 2013 at 16:01 (7 anni ago)

      Sei bravissima se ci riesci ad evitare lo scontro… io spesso vado in crash! Era proprio buona, io non amo le uova nè bianchi nè rossi, ma era deliziosa! Un bascione!!

      Rispondi
  6. Luisa Piva
    12 Maggio 2013 at 9:06 (7 anni ago)

    che meraviglioso racconto.. ricordi, momenti, lezioni imparate..
    buona festa della mamma..
    e strepitosa pavlova!

    Rispondi
  7. serena
    12 Maggio 2013 at 9:24 (7 anni ago)

    Auguri Patty super mamma!

    Rispondi
  8. paneamoreceliachia
    12 Maggio 2013 at 10:44 (7 anni ago)

    Patty, le mie pesti non mi lasciano un attimo oggi, a ricordare proprio che sono la loro mamma!! Non mi stanno facendo capire nulla del tuo post…per cui ora in fretta e furia mi copio la ricetta della pavlova e poi torno con calma…prima o poi dormiranno!!!
    Baci, Ellen

    P.s. che meraviglia trovare un dolce già sglutinato!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      12 Maggio 2013 at 16:03 (7 anni ago)

      Vedi non lo sapevo di aver fatto un piacere.. non si smette mai di imparare…. narcotizzale le bimbe, poi dormono!! Sto a scherzà! Un bascione!!

      Rispondi
  9. sandra indovinachivieneacena
    12 Maggio 2013 at 13:42 (7 anni ago)

    a volte vorrei andare fuori con la mia sedicenne non per altro che per tirargli giù la minigonna ogni tre passi …. ombellicale….oddddddiommmmmmmio!!!
    la migliore è la terza figlia: risoluta, risolutiva, decisa e coriacea….
    … sai cosa dicevo io a mio fratello:
    la mamma nuova era la mia… a te ti è toccata usata….
    baci alla mamma… emmenomalechedimammacen'èunasola!
    Sandra

    Rispondi
  10. Luca Monica
    12 Maggio 2013 at 14:20 (7 anni ago)

    Ah Ah Ah Ah!!!! Non ce la faccio più!!!!
    Ma sai che quando leggo i tuoi post…nella mia testa sei tu che me li leggi…sono fuori di testa eh…ma…forse…comunque tu mi fai morire!!!
    Mamma mia cosa mi si prospetta….non ce la posso fare…io sono negata in tutto…sono l'antimoda per eccellenza…non riuscirò mai a stargli dietro…
    Quando arriveranno le mie all'adolescenza io sarò ancora più rinco di oggi!!!!
    La pavlova…una ricetta che devo fare da un sacco ma non trovo mai il momento giusto!!!!
    Auguroni super mamma!!!!

    Un abbraccio grande grande
    monica

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      12 Maggio 2013 at 16:06 (7 anni ago)

      Auguri a te mammissima!!! Si si tu ora rilassati con i nanetti, vedrai poi!!! Vabbè ma anche l'adolescenza regala soddisfazioni… le troverò prima o poi! Un bascio tesoro!
      Ho fatto vedere le foto dei tuoi bimbi a mia mamma… è una nonna innamorata, ha detto che sono bellissimi… di solito non si scioglie più di tanto… Un ribascio!

      Rispondi
    • Luca Monica
      12 Maggio 2013 at 18:27 (7 anni ago)

      I miei cuccioli!!!!
      E' la mia ricetta migliore!!!!!!!!!
      Grazie mille alla tua mamma!!!!!!!!!!!!

      Ri-baci

      Rispondi
  11. annaferna
    12 Maggio 2013 at 17:16 (7 anni ago)

    ciao Patty
    sono sicura che non avrò mai la pazienza per una preparazione del genere e quindi mi godo le foto

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      14 Maggio 2013 at 14:31 (7 anni ago)

      No… non ci vuole molta pazienza… solo una montagna di albumi!!! Un bascione grande!

      Rispondi
  12. simona
    12 Maggio 2013 at 17:18 (7 anni ago)

    Patty tesoro poi questi racconti un giorno li leggo a mamma voglio vedere che mi dice 😀 praticamente qui siamo io e mia sorella 🙂 lei più piccola e più pacata, ha dato sempre meno problemi… anche la sua adolescenza, rispetto alla mia è stata molto meno turbolenta, i secondi figli, vivendo in casa "un precedente" assimilano meglio 🙂
    Quante tarantelle perchè non volevo che mi venisse a prendere a scuola… le storie per la tv e la scena della sbattuta di porta te l'ho detta stamattina 🙂 insomma è l'età… mai avrei pensato di doverlo dire io… quando per anni i parenti ed amici a mia madre hanno detto sta frase " Rita, è l'età.. Simona crescerà" 🙂 tu sei proprio una gran donna pure il con il terzo figlio :))) Però che meraviglia sono, con le loro contraddizioni, la loro crescita, i dispiaceri… sono una la cosa più bella e incredibile di questa vita 🙂 Auguri dolcezza e con una pavlova così festeggiata proprio alla grande:*
    un abbraccio immenso:***

    Rispondi
  13. mimma
    12 Maggio 2013 at 19:09 (7 anni ago)

    evviva i figli perchè, comunque, ci consentono e ci regalano la maternità….con tutto ciò che vuol dire…!!!! e siccome sono una mamma e siccome adoro la Pavlova…ME NE OFFRI UN PEZZO???????
    bacioni!!!!

    Rispondi
  14. Simona
    12 Maggio 2013 at 19:22 (7 anni ago)

    bella, elegante e dai colori incantevoli! complimenti Patty!

    Rispondi
  15. Roberta
    12 Maggio 2013 at 20:19 (7 anni ago)

    Tantissimi auguri mamma Patty!!! Ti rubo una fetta di Pavlova… bacio!

    Rispondi
  16. e il basilico
    13 Maggio 2013 at 9:57 (7 anni ago)

    Bellissimo post, questo. Tanti auguri anche a te, Patty e grazie per queste meraviglie che ogni volta ci proponi. un bacio grande

    Rispondi
  17. Antonella
    13 Maggio 2013 at 11:11 (7 anni ago)

    Ciao Patty, che bel racconto, come sempre. E la pavlova una vera delzia !!
    Baci.

    Rispondi
  18. Roberta
    13 Maggio 2013 at 12:23 (7 anni ago)

    Patty, mamma mia, mi pare di vedervi, le quattro donne del castello, e soprattutto tu, tu che cerchi di rapportarti alla nuova Fe, mentre la Fla tira il lievito sul muro e la Ma vuole la SUA mamma……lo so, immagino, è dura, ma mia mamma dice sempre che le mancano i tempi in cui eravamo ragazzine io e mia sorella, che il tempo è volato, quindi lo so che lo sai già da sola ma lasciami sentire saggia…goditele con tutta la serenità che riesci a trovare!
    Un abbraccio immenso mia Patty, sei una mamma unica!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      14 Maggio 2013 at 14:35 (7 anni ago)

      Certo che me le godo… ogni istante… tanto lo so, anche i litigi non tornano, quindi tanto vale cavalcare l'onda! Un bascione!

      Rispondi
  19. Berry
    13 Maggio 2013 at 13:50 (7 anni ago)

    Oh tu, che profumi di cocomero!!! Oddio Patty ma le tue figlie sono dei geni! A parte l'adolescenza che cancella ogni sintomo di raziocinio…la seconda mi ha fatto schiattare! Devi essere veramente una gran bella madre, morbida, alta e bionda poi, sono tre aggettivi che non posso dare alla mia! Posso provarti? 🙂
    Ti bacio e ti abbraccio con tanto affetto!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      14 Maggio 2013 at 14:37 (7 anni ago)

      Prova, ma il cambio con la tua mamma intellettualmente mi atterrisce, è una donna profonda e delicata… C'è un motivo per cui ododo di cocomero… è un profumo che mi piace molto ma a lungo andare sembra anguria… Un bascio!

      Rispondi
  20. Ilenia Meoni
    13 Maggio 2013 at 15:11 (7 anni ago)

    Che bella la tua pavlova….anche se non ne ho mai vista una dal vivo credo!!!! Bravissima!! Devi essere una mamma incredibile…..cmq a volte purtroppo alla frase "di mamme ce n'è una sola" c'è da aggiungere "meno male!!!" ….direi viva tutte le mamme con il cuore grande e un amore sconfinato per i loro figli!!!!!bascio

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      14 Maggio 2013 at 14:37 (7 anni ago)

      Tutte le mamme hanno un amore sconfinato… quindi meno male che sono uniche! Un bascione!

      Rispondi
  21. Cristiana Beufalamode
    13 Maggio 2013 at 19:40 (7 anni ago)

    …che mi aspetta…in realtà per ora ne ho solo una grande curiosità…Mio figlio mi ha descritto con le orecchie a sventola, il naso a scivolo ma snella….snella!!! Complimento così mai ricevuto! La pavlova non l'ho mai fatta e con le meringhe non ho un buon rapporto…poi ho un forno strano, regalo di mio marito (povero) in cui non si può tenere lo sportello aperto a meno di non staccare la lunetta…sai che c'è? La prossima volta la stacco…un bacio notte cri

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      14 Maggio 2013 at 14:38 (7 anni ago)

      No, non fare danni!! ma tu non hai le orecchie a sventola, da dove le ha tirate fuori????? Ma già che sei snella… Un bascione!

      Rispondi
  22. Piovonopolpette
    13 Maggio 2013 at 20:04 (7 anni ago)

    Ahahahahhah le cape di morto mi hanno fatto ribaltare! Per non parlare dell'odore di cocomero e il fatto che tu sia un po' incintina! Tenerissimo questo post, davvero 🙂 E se mai un giorno sarò mamma voglio essere come te! Ammazza la pavlova, brava Patty!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      14 Maggio 2013 at 14:40 (7 anni ago)

      La mia seconda figlia è molto delicata e cerimoniosa e non vorrebbe mai offendere nessuno, allora una volta per dire che mi ero ingrassata disse che sembravo un pò incintina… come ai miei genitori dice che sono un pò anzianini… E' uno spettacolo! Un bascio !

      Rispondi
  23. cadè
    13 Maggio 2013 at 22:55 (7 anni ago)

    Patty sei straordinaria! Le descrizioni sono davvero divertenti e tu sei una mamma fantastica che sa comprendere sempre le adorabili fatine!
    Anche la pavlova non scherza mica…che buona! Un bacione

    Rispondi
  24. Ketty Valenti
    14 Maggio 2013 at 9:47 (7 anni ago)

    Cuochina oggi hai deciso di farmi piangere eh!
    arrivo un pò in ritardo e a dir il vero lo sono un pò con tutte…pazienza!
    non potevo però perdermi questa deliziosa preparazione che è dolce ma sa anche di Amore!
    ti abbraccio cuochina mia <3
    Z&C

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      14 Maggio 2013 at 14:42 (7 anni ago)

      In questo periodo di primavera siamo tutte un pò in arranco, stai tranquilla… ti ringrazio, hai sempre parole dolci dolci! Un bascione!

      Rispondi
  25. SimoCuriosa
    14 Maggio 2013 at 12:24 (7 anni ago)

    oddio come ti invidio! sì invidio avere dei figli che ti descrivono
    sì perchè mio figlio ha sempre odiato la scuola e come poteva …evitava di scrivere. sempre il meno possibile, il minimo indispensabile
    Avrei pagato per leggere un tema su di me, ma mi accontenterei anche lo facesse ora..
    sièèèèèèèèèèèèèèèèèè
    stupende le tue bimbe stupenda te
    e stupenda la pavlova io non credo avrò mai il coraggio di fare una cosa simile, ma mi piace da morire, anche se non l'ho mai assaggiata ma sono fiduciosa
    ciao MagicaPa, un abbraccione forte forte

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      14 Maggio 2013 at 14:55 (7 anni ago)

      E' buonissima… io non amo le uova fatte in nessun modo, ma questo dolce è strepitoso! un bascione!

      Rispondi
  26. ondinaincucina
    14 Maggio 2013 at 12:33 (7 anni ago)

    bellissima questa torta, sai che non l'ho mai preparata? deve essere fantastica!!!
    un bacione!!!!

    Rispondi
  27. Zonzo Lando
    15 Maggio 2013 at 5:38 (7 anni ago)

    Sei di una dolcezza incredibile. Bellissimo come sei riuscita ad infilarti nei panni di tua figlia, non è davvero da tutte. Ti rende davvero intelligente e sagace, peccato non averti potuta conoscere a Roma. Spero tanto che ci sia un'altra occasione. Per la pavlova poi non servono parole, anzi forse una.. stupenda!! Un bacione cara

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      16 Maggio 2013 at 7:47 (7 anni ago)

      Infatti mi è mancato non conoscerti… grazie per le tue bellissime parole! Un bascio!

      Rispondi
  28. Enrica - Vado...in CUCINA
    15 Maggio 2013 at 9:40 (7 anni ago)

    ciao Patty, si vede che sei una mamma sensibile dolce, quindi anche se in ritardo ti faccio gli auguri!
    non ho mai avuto il coraggio di preparare la pavlova non so perchè, mi piacerebbe molto assaggiarla ne è rimasta un pò?

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      16 Maggio 2013 at 7:48 (7 anni ago)

      Spazzolata… finita, mi spiace…. alla fine non è difficilissima.. basta solo avere un pò di bianchi a disposizione! Un bascio!

      Rispondi
  29. elly
    15 Maggio 2013 at 13:20 (7 anni ago)

    Io già alla frase "si veste come una vecchia di 40 anni" sono andata fuori di testa, avendone quasi quattordici di più … quindi che te devo da dì? E menomalecheimostrinonsonoarrivati!!!
    Scherzo Pà… avrei fatto carte false per far giocare la mia piccola con il lievito madre e glielo avrei fatto attaccare ovunque… Aspetterò che la mia pronipotina cresca ancora un po', poi ci penserà lei. Non ho capito molto come si fa la pavlova. Mi devo essere persa all'incirca su… "Riempire pian piano anche l'interno, ma ricordarsi che il bordo deve rimanere sempre più alto"… Però tanto la prepari tu! Io sono pronta per mangiarla!!! Bassscccio!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      16 Maggio 2013 at 7:50 (7 anni ago)

      Elly i figli hai ragione sono croce e delizia…. pensa che per mia figlia io ero già vecchia a trenta, quindi… nessun problema! In pratica deve essere un pò cava dentro, solo questo… io l'ho sempre detto che mi spiego come un libro stracciato! Un bascio cara!

      Rispondi
  30. Gloria Baker
    15 Maggio 2013 at 22:58 (7 anni ago)

    Look beautiful Patty I hope you had a beautiful Mothers day, un abraccio!

    Rispondi
  31. ilcastellodipattipatti
    16 Maggio 2013 at 8:50 (7 anni ago)

    Yeso Gloria, my daughters gave me a lot a beautiful little presents… also the little one: a wonderful drawing of her self! Besitos!

    Rispondi
  32. Rosalba Lombardi
    16 Maggio 2013 at 13:21 (7 anni ago)

    troppo belle e tenere le tue creature mi hanno fatto sorridere con questo spaccato di vita reale… La pavlova la inseguo da un po'… veramente ultimamente sono diventata un segug io non si sa quante ricette di dolci inseguo :)) ma questa è in cima alla lista complimenti sei stata bravissima. Bacione

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      20 Maggio 2013 at 8:11 (7 anni ago)

      Grazie Rosalba, sei molto gentile… non è delle più belle viste in giro, ma è carina! Un bascio!

      Rispondi
  33. Gabila Gerardi
    18 Maggio 2013 at 19:26 (7 anni ago)

    Ma quante cose meravigliose qui…cibo, sentimenti e tante donne meravigliose, tante mamme speciali e una in particolare che si racconta immaginando che a farlo siano le loro figlie….grandissima sei!!!
    Però "vecchia di quarant' anni nun se po' sentì"….e il riflesso della televisione nella credenza…bhè …lo facevo anch'io!!!
    Ti abbraccio e ti dico che mamma come te ce ne dovrebbero essere di più!!!
    Bacio.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      20 Maggio 2013 at 8:13 (7 anni ago)

      Gabila… per mia figlia ero vecchia anche a ventinove, quando l'ho messa al mondo… La persecuzione delle mamme: essere l'antiesempio per chi si ama di più! Mi hai comunque detto parole molto confortanti! Un bascione!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.