“Chi di un uomo di vuole fidare una botte di sale si deve mangiare”… così andava declamando la segretaria di direzione dell’azienda dove lavorava la cuoca. Ma la cuoca aveva sposato il principe uomo retto e leale, di sani principi morali e tanto tanto tanto innamorato di lei… In realtà i sani principi morali del principe, nascono da una pigrizia atavica dalla quale costui è profondamente affetto. Per capirci, il suocero della cuoca dice: “Per conquistare le donne ci vuole tanto tempo, tanta pazienza e tanto denaro, cose che mio figlio non ha”. Ora che vi abbiamo ben inserito nell’onestà di quest’uomo e nella fiducia che la cuoca ripone da quindici anni sereni nel suo solido matrimonio, possiamo andare avanti a raccontare la patriziata. Da quando è tornata dalla Romagna, la cuoca passava davanti al mobiletto dello stiro (che masochisticamente si è posizionata in un posticino di continuo passaggio) e guardava atterrita la montagna di panni da stirare che instabilmente cresceva sempre di più…. nessuna fata madrina si è fatta avanti per un magicabula qualsiasi, niente, quindi giovedì, anima e coraggio si arma di ferro a vapore e filmetto scemo (stirare con le commedie stupide è una meraviglia!) e comincia a stirare. Prima le camicie, poi qualche vestitino delle fatine, quindi le polo… ed ecco che tira fuori una polo MAI VISTA… goccioline di sudore sulla fronte… “E questa da dove salta fuori?” polo blu, più piccola delle altre, con manichina e abbottonatura invertita rispetto alle altre… Una polo da donna… e di chi caspito è sta cosa? Ora lo chiamo… no, non è una cosa che si discute al telefono, gliene parlo domani quando torna… Ma dopo aver passato un pomeriggio infame sentendosi un pò come una Didone del nuovo millennio, alla sera durante la telefonata della buona notte rompe gli indugi:
“Fà ti devo dire una cosa”
“Cos’è successo?”
“Ho trovato una polo che non è nostra!”
“E che polo è?”
“Una polo blu”
“Ah, quella piccola?”
“Si…”
“Ma non ti ricordi che questa estate quando sono venuto su a Verucchio ti ho fatto vedere la polo che avevo sbagliato a comprare? La polo da donna… ti ricordi che mi hai preso tanto in giro quando me la sono provata che mi hai detto che sembravo il topo di Cenerentola con la maglia alzata sulla pancia?”
…. e in quel momento ecco che la cuoca ricorda e vede l’immagine del suo principe ridicolmente avvolto in quella magliettina striminzita…
Dice lui: “Ma che sei gelosa? In tanti anni non ti ho mai dato modo di aver timore…”
Risponde lei: “Certo è per questo che ho affrontato l’argomento in maniera civile e non ho emulato Leatherface massacrandoti con una sega elettrica….”

INGREDIENTI (x 4)

1 kg di coniglio già fatto a pezzi
qualche cucchiaio di senape di Digione (quanta varia a seconda del gusto personale)
1 vasetto di yogurt bianco
1 bicchiere di vino bianco
1 limone
olio, aglio, pepe
semi di coriandolo

PROCEDIMENTO

Tritare i semi di coriandolo e miscelarlo in una ciotolina con due tre cucchiai di senape e un cucchiaio di olio. In un’altra ciotola capiente versare la salsa e condirci i pezzi di coniglio e lasciare in questa marinatura per un paio d’ore. A questo punto far imbiondire l’aglio in una bella padella e far rosolare il coniglio; aggiungere metà del vino a disposizione, 1/2 bicchiere d’acqua e coprire. Far cuocere a fuoco dolce per circa 1 ora. Preparare nel frattempo la salsa: in una ciotola miscelare un pò di fondo di cottura, un cucchiaio di senape, il resto del vino, la scorza del limone grattugiata, qualche goccia del succo dello stesso limone e lo yogurt. Servire il coniglio con la sua salsina.
PS La cuoca non mangia coniglio, non per una remora morale ma perchè proprio il sapore non le piace… la salsa però era deliziosa!
 
L’angolo del sommelier: Terre di Franciacorta Rosso DOC

 

 

60 Comments on La patriziata e il lapin à la moutarde

  1. Enrica - Vado...in CUCINA
    30 settembre 2013 at 9:42 (5 anni ago)

    cara Cuoca la gelosia è sempre dietro l'ancola, ma la rettitudine del Principe non si discute un abbraccio e buon inizio setimana

    Rispondi
  2. Roberta Morasco
    30 settembre 2013 at 9:43 (5 anni ago)

    ahahahahaha….eccoti tornata con i tuoi racconti da sganasciare amica mia!!!
    …non è passato nessuno nemmeno da me con il 'magicabula' e mi sa che oggi mi tocca….
    Ottimo piatto Patty!!! Mai fatto il coniglio con la senape, maiale si però….
    Segno segno! Bacioni <3

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 settembre 2013 at 11:10 (5 anni ago)

      Ma che staranno in sciopero ste fate? O stanno tutte appresso a quella smandruppata di Cenerentola? 😀 Un bascione!

      Rispondi
  3. Roberta
    30 settembre 2013 at 10:49 (5 anni ago)

    Ahahahaha, avrei voluto tanto vederti imbufalita, sospettosa, gelosa, con l'ansia montata tutto il giorno e poi…..afflosciarti tutta insieme come un soufflè…..io ti adoro, sarà perchè per la memoria sono un po' come te?!? 😉
    Un abbraccio mia dolce smemorata Patty, io questo coniglio lo farò senza dubbio!!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 settembre 2013 at 11:11 (5 anni ago)

      No cocca, imbufalita no, neanche in questa circostanza… respiravo, respiravo… ma ansiosa si tanto… Povero diavolo! Un bascione!

      Rispondi
  4. Valentina
    30 settembre 2013 at 11:02 (5 anni ago)

    Ahahahaahahhaah sei unica, Patty! 😀 Un po' di gelosia è normale! 😉 Non mangio coniglio ma tu sei stata bravissima, è davvero tanto invitante 😛 Complimenti e un bacione :**

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 settembre 2013 at 11:12 (5 anni ago)

      No, Vale, neanche io lo mangio… povera bestia veramente non mi piace (contento lui!)… ma non sai quanta puccia ho fatto nel sughino! Un bascio!

      Rispondi
  5. Flora
    30 settembre 2013 at 11:31 (5 anni ago)

    Leggerti è sempre un piacere… un po' di gelosia non guasta mai, comunque sei stata molto brava!!!
    Non ho mai preparato il coniglio con questi ingredienti, da me lo mangiano solo arrosto e con le patate, (sono un poò noiosi), ma quello che hai cucinato doveva essere uno sballo!!!!
    Buona giornata
    Flora

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 settembre 2013 at 18:07 (5 anni ago)

      E' una maniera diversa… l'idea è venuta al principe quando ha visto una puntata di Nero Wolfe… gli era piaciuta così tanto l'idea… Un bascio Flora!

      Rispondi
  6. Lola velasco
    30 settembre 2013 at 11:46 (5 anni ago)

    Esta receta es una auténtica maravilla.
    Saludos y feliz lunes.

    Rispondi
  7. Monica Chiocca
    30 settembre 2013 at 12:03 (5 anni ago)

    Ahahaha Patty,addirittura la motosega!! A pensarci bene anche io sono così:-) Sughettoso questo coniglio mi gusta! Buona settimana,un bacione!

    Rispondi
  8. Unafettadiparadiso
    30 settembre 2013 at 12:42 (5 anni ago)

    ah ah ah Pa……povero marito…in versione Gus Gus sexi acchiappone…..ah ah ah …. lo sai che mio marito mi chiama Gus Gus (uno di questi giorni lo gonfio)….. meno male che alla fine era un acquisto sbagliato!!!! il coniglio non lo mangio….quindi non ti posso commentare il piatto……

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 settembre 2013 at 18:09 (5 anni ago)

      … Vale come ho detto neanche io lo mangio, ma la salsetta mi è piaciuta molto! Un bascione!

      Rispondi
  9. SQUISITO
    30 settembre 2013 at 12:53 (5 anni ago)

    mamma che cremina…cremosa….che gola il tuo piatto cara!
    baciotti

    Rispondi
  10. Reneesme I Sapori del Cuore
    30 settembre 2013 at 13:31 (5 anni ago)

    ahahaah Patty cara, sai che non ti facevo una donna gelosa? Comunque, un pò non guasta mai!

    Patty il piatto sembra invitante, peccato che io il coniglio non lo mangio!
    Un bacione cara!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 settembre 2013 at 18:11 (5 anni ago)

      Gioia, di norma non lo sono e neppure ciccio mi dà modo di esserlo… è per questo che sono rimasta shoccata.. non sapevo come reagire! Un bascione!

      Rispondi
  11. terry giannotta
    30 settembre 2013 at 14:17 (5 anni ago)

    Secondo me gli ha fatto anche piacere sentire che sei gelosa di lui … un pochino di gelosia non guasta dai.
    Le lapin? buonissimo secondo me, va che bella "puccia" immagino con la polenta … uhmmm boono. Un baciotto bellezza.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 settembre 2013 at 18:12 (5 anni ago)

      Terry vedi come fai girare il cervello… già parli di polenta… Tu dici che si è sentito lusingato? Un bascione gioia!

      Rispondi
    • terry giannotta
      1 ottobre 2013 at 7:21 (5 anni ago)

      Da brava "nordista" la polenta ci sta, ci sta, fidati. Buona giornata tesoro.

      Rispondi
  12. annaferna
    30 settembre 2013 at 14:36 (5 anni ago)

    ahahah io avrei preso per ogni precauzione la sega elettrica e avrei avuto mal di stomaco e farfalle insieme!!! si sono gelosa e non lo nascondo!! 🙁
    però se poi hai dedicato tanto amore in questo piatto ho capito perchè il principe no ti darebbe mai pensieri ^_^
    p.s.
    non mangio coniglio neanche io da quando per diversi anni è stato il mio amorevole compagno batuffoloso di divano :'(
    bacio

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 settembre 2013 at 18:13 (5 anni ago)

      …ecco… come se t'avessi cucinato un parente… mi dispiace! Un bascione!

      Rispondi
  13. ada di sicilianicreativiincucina
    30 settembre 2013 at 16:00 (5 anni ago)

    Bello e buono il tuo coniglio, e sarà il francese ma è un piatto veramente di gran classe! Penso proprio che lo farò con la senape piccantissima in grani, la adoro… Un saluto, Ada

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 settembre 2013 at 18:14 (5 anni ago)

      Ada lo sai che non la trovo qui? Devo vedere di acquistarla su qualche sito… Un bascione gioia!

      Rispondi
  14. Ilenia Meoni
    30 settembre 2013 at 16:02 (5 anni ago)

    Spettacolo di piatto!!!! e spettacolo di patriziata!!!! mi fai sempre ridere….è successo anche a me una volta…leggendo un messaggio per sbaglio…lasciamo stare…ho pure telefonato…ed era un tipo che conosco pure e che prende tutti per il "sellino"…ecco voleva prendere il mio allora fidanzato…ed ha preso me!!!!!….un bacione carissima ^_^

    Rispondi
  15. Dani
    30 settembre 2013 at 16:45 (5 anni ago)

    Brava Patty, uomo avvisato mezzo salvato. La fiducia sì, ma la minaccia deve essere sempre pronta (io con una certa regolarità gli ricordo che se mai anche solo vedessi "movimenti strani" LO SPANZO… :P).
    Il coniglio proprio non riesco a mangiarlo… Il marito però lo spanzerei senza problemi! :*

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 settembre 2013 at 19:30 (5 anni ago)

      Ma quello sta diventando padre… figurati se gli vengono pensieri strani… poi bella come sei…! Un bascione!

      Rispondi
  16. faustidda
    30 settembre 2013 at 17:03 (5 anni ago)

    ah, ah, ah… che bella storiella! Beh, come hai fatto a dimenticare un acquisto così "scriteriato"???
    Oltre a cucinarmi il coniglio in questione (uhmmm… che profumino!), se tu volessi anche passare di qui, per stirare un po'… il filmino scemetto lo metto su io! Baci :))

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 settembre 2013 at 19:31 (5 anni ago)

      No no grazie… un'altra volta… PS Come ho fatto a dimenticare? Fausta io non mi dimenticocome mi chiamo perchè ce l'ho scritto sulla carta d'identita! Un bascio!!

      Rispondi
  17. giovanna
    30 settembre 2013 at 19:33 (5 anni ago)

    La prossima volta che troverò una magliettina sospetta, mi ricorderò di te e di questo post. Ma non garantisco che sarò brava come sei stata tu!
    Piatto da urlo….
    A presto,
    Giovanna -Gourmandia

    Rispondi
  18. giovanna bianco
    30 settembre 2013 at 19:42 (5 anni ago)

    Domani dovrei mettermi a stirare pure io chissà che nella cesta trovi qualcosa di strano anche io? Sinceramente mi sarebbe piaciuto vedere la tua espressione nel ricordare l'episodio. Mi mancavano i tuoi racconti che ci regalano un attimo di spensieratezza. Io adoro il coniglio e con la senape e lo yogurt mi manca, devo provarlo assolutamente. Un bacione cara.
    Ti seguo su bloglovin

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      1 ottobre 2013 at 19:00 (5 anni ago)

      Giovà, la mia faccia era talmente eloquente che meno male che mio marito non l'ha vista… Un bascione!

      Rispondi
  19. Cristiana Beufalamode
    30 settembre 2013 at 19:48 (5 anni ago)

    Sulla passione reciproca del coniglio mi sembra che già abbiamo dato!! Ottima ricetta! Sul fatto di essere gelosi dopo tanti anni trovo che sia ….bello, ti senti anche un po' ridicola (dopo che hai scoperto che non vi era motivo), ma è fico scoprirsi ancora gelosi!! Notte cri

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      1 ottobre 2013 at 19:01 (5 anni ago)

      Si, fichissimo!!!! Qualche volta vorrei che lui fosse un pochino geloso, solo un pochino…Un bascione!

      Rispondi
  20. Luca Monica
    1 ottobre 2013 at 10:15 (5 anni ago)

    …devo aver fatto qualche pasticcio dei miei…come al solito…ho commentato ieri sera…ma non lo trovo più…che paticciona!!! Pensa ieri sera il fotografo è arrivato mesto dicendomi che sul tuo blog parlavi di un tradimento….mi ha fatto venire un colpo!!!!! Ma come fai ad essere sempre così serafica…io sarei andata in ufficio con la motosega e solo in un secondo tempo gli avrei chiesto spiegazioni…sono un pochino gelosa….ma poco poco…..
    Fantastica ricetta…davvero la devo provare….quella cremina è unica!!!!!

    Un abbraccio stretto bella donna
    monica

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      1 ottobre 2013 at 19:10 (5 anni ago)

      Ma no povero Luca…. a parte il fatto che a pelle mi sembra molto come Fabrizio, ma dagli almeno la gioia di spiegarsi…. puriell!!! Ti bascio gioia!!!!

      Rispondi
    • Luca Monica
      2 ottobre 2013 at 17:15 (5 anni ago)

      Hai ragione anche secondo me si assomigliano un po'….ma cosa ci devo sono gelosa…gelosissima!!!!!!!!!!!

      Un bacione grande
      monica

      Rispondi
  21. Mirtillo E Lampone
    1 ottobre 2013 at 13:23 (5 anni ago)

    Ahahahahhaahha Pattyna bella, ma che caspita vai a pensare del tuo amato principe? Non ce lo vedo, anche se non lo conosco, a fare sotterfugi…e poi come si fa con una cuoca come te accanto? Mi manchi sai? Quando ci vediamo…sigh…maledetta lontananza!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      1 ottobre 2013 at 19:11 (5 anni ago)

      Berry dolce a Milano non potrò proprio esserci… con mio sommo dispiacere! Grazie per le tue belle parole! Un basciottone!

      Rispondi
  22. Fashion Riddles
    1 ottobre 2013 at 14:28 (5 anni ago)

    Quindi sotto la cuoca si nasconde una strega!?! Noooo dai! Sei troppo forte!
    V

    Rispondi
  23. Vaty ♪
    1 ottobre 2013 at 15:06 (5 anni ago)

    O madonna santa che colpo al cuore!! poi però la scena di GAS-GAS ti è tornata in mente!!
    mi fai morire tesoro!!!
    però è capitato anche a me sai?
    avevo tra i panni da stendere un mutandone, tipo quello delle nonne, hai presente? dello stesso tessuto e modello?
    ho detto: o mamma, ma di chi cavolo è sta roba? gelosissima, mi precipitai dal pittore: che ci fanno queste mutande NON MIE, in mezzo al bucato?
    E lui: MA CHE NE SO? SONO OSCENE!!
    guardai meglio e pensai: già… non credo ci sia bisogno di essere gelose..
    alla fine forse erano di mia suocera.. 😮
    grazie per questo momento di puro svago tesoro.
    ora torno su a leggermi per bene la ricetta che i toni dei tuoi post sono cosi divertenti che passo subito a commentarti!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      1 ottobre 2013 at 19:13 (5 anni ago)

      Vedi c'è chi ha le magliette chi la megamutanda…. ma sulla megamutanda è facile dai! Ma perchè tua suocera lascia le mutande a casa tua? Ti bascio forte forte!

      Rispondi
  24. Piovonopolpette
    1 ottobre 2013 at 17:06 (5 anni ago)

    Nooooo, Patty!!! Poverina, chissà che ansia in quei momenti… Per fortuna il principe ha spiegato tutto e vi siete fatti una risata! Ti abbraccio forte (Fantastico il lapin :D)

    Rispondi
  25. Elisa Cima
    1 ottobre 2013 at 18:55 (5 anni ago)

    La gelosiaaaaaaaaa…Patty sei mitica!!!
    Un abbraccio a te e alla mini polo blu!

    Rispondi
  26. valeria fusco
    1 ottobre 2013 at 20:12 (5 anni ago)

    Tuo marito non smentisce la fama di uomo paziente e saggio.
    Ma sai che ti dico ogni tanto un po' di sana gelosia non fa male …no???
    Un abbraccio.

    Rispondi
  27. Simona Mirto
    1 ottobre 2013 at 21:48 (5 anni ago)

    hahah Patty tu sei il mio spasso! ma questo già lo sai… perchè ogni volta che arrivo qui è così… ricchi spunti e tante risate… Però voglio tornare seria per un secondo…. per dirti che io di patriziate ne faccio spesso…. fingo di non essere gelosa… faccio la parte indifferente invece rosico da morire… ultima proprio qualche mese fa all'asilo di gin…. pensa te quelle quattro … ehm… delle maestre quando arriva mio marito a portare la bimba lazzi, inchini e chiacchiere… arrivo io buongiorno veloce? Ad ogni modo, per quanto i nostri mariti (e qui parlo pure del mio, rinominato Sant'Andrea da mia madre) siano speciali… con i tempi che corrono meglio occhi aperti… 😉 Venendo alla ricetta mi ha dato una splendida idea.. di solito il coniglio lo faccio sempre nello stesso modo… presto proverò con questa salsa allo yogurt… mi hai ispirato!:** ti abbraccio cara mia:))

    Rispondi
  28. Simona Mirto
    1 ottobre 2013 at 21:49 (5 anni ago)

    hahah Patty tu sei il mio spasso! ma questo già lo sai… perchè ogni volta che arrivo qui è così… ricchi spunti e tante risate… Però voglio tornare seria per un secondo…. per dirti che io di patriziate ne faccio spesso…. fingo di non essere gelosa… faccio la parte indifferente invece rosico da morire… ultima proprio qualche mese fa all'asilo di gin…. pensa te quelle quattro … ehm… delle maestre quando arriva mio marito a portare la bimba lazzi, inchini e chiacchiere… arrivo io buongiorno veloce? Ad ogni modo, per quanto i nostri mariti (e qui parlo pure del mio, rinominato Sant'Andrea da mia madre) siano speciali… con i tempi che corrono meglio occhi aperti… 😉 Venendo alla ricetta mi ha dato una splendida idea.. di solito il coniglio lo faccio sempre nello stesso modo… presto proverò con questa salsa allo yogurt… mi hai ispirato!:** ti abbraccio cara mia:))

    Rispondi
  29. Anonimo
    3 ottobre 2013 at 9:10 (5 anni ago)

    Tanti Auguri a te…tanti Auguri a te…tanti ma tanti tanti tanti..Auguri…a te…cara Cuoca ..sorella…cognata..zia…Pà…! Buon Compleanno con un grande abbraccio da tutti noi…Lady I e familia!

    Rispondi
  30. gwendy
    3 ottobre 2013 at 15:16 (5 anni ago)

    Adoro i piatti francesi,così cremosi!!!Che peccato che non mangi il coniglio,ma visto che la salsa ti piace dovresti provarlo con il pollo!
    Un bacio Patty cara!

    Rispondi
  31. Simona
    5 ottobre 2013 at 10:43 (5 anni ago)

    in un buon rapporto un pò di sana gelosia serve 🙂 questa ricetta poi è fantastica… scusa se commento solo ora ma sono state giornate difficili ! bacioni

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *