Si avvicina la fine del mese e l’avventura della cuoca per Panissimo sta per concludersi… al momento siamo a quasi 100 ricette e la cuoca spera che in questi due utimi giorni il centinaio venga raggiunto e superato… Siccome fra pochi minuti la cuoca verrà risucchiata dalla produzione di Twilight, un Little Pony, in pasta da zucchero, non riuscirà più a mettere mano al blog, ma ci teneva tanto a salutare la sua entusiasmante avventura con un bel lievitato… e quale migliore occasione per proporre una pitta ripiena fatta con farina Multicereali Qb della Molino Grassi, per il contest di Valentina splendida padrona di casa del blog Impastandosimpara e lasciatemelo dire, seguendola di cose se ne imparano parecchie.
La Molino Grassi per questo contest ha inviato al Castello sia la Multicereali sia la Einkorn. Quest’ultima non è ancora stata usata, ma la multicereali in termini profumi e consistenza nell’impasto ha fatto la differenza. La multicereali è una manitoba alla quale è stata aggiunta la segale, l’orzo, il riso e l’avena… pensa te quanti aromi in un solo impasto.
Passiamo alla ricetta. Non è una ricetta originale… è di Sara Papa… ma è stata un pò rivisitata nell’impasto e negli ingredienti della farcia. Lei non l’ha fatta con la Multicereali Qb, ma con un altra farina; ha usato origano e non basilico, ha utilizzato una provola silana e non un caciocavallo podolico. Avendole fatte (e mangiate!)  entrambe la cuoca ha potuto gustare le diffirenze fra le due pitte.

 

INGREDIENTI

Impasto

600gr di Farina Multicereali Molino Grassi Qb
150gr di lievito madre (altrimenti 10gr di lievito di birra)
400gr di acqua (più o meno)
1/2 cucchiaino di malto
1 cucchiaino di sale

Farcia
150gr di olive snocciolate
300gr di pomodorini
400gr di cipolle di Tropea
200gr di caciocavallo podolico (che l’ing qualche volta porta da Potenza)
50gr di olio
qualche bella foglia di basilico

PROCEDIMENTO:

Sciogliere il sale e il malto in due tre cucchiai di acqua presi dalla dose indicata. In una ciotola setacciare la farina e aggiungere pian piano l’acqua rimasta, mescolare a far riposare una mezz’oretta. Aggiungere la pasta madre e l’acqua con sale e malto e impastare bene su un piano di lavoro fino ad avere un impasto liscio liscio liscio. Ungere leggermente una ciotola pulita, metterci l’impasto, coprire con pellicola e farlo raddoppiare. L’ideale sarebbe tenerlo 12 ore in frigo.
Nel frattempo preparare la farcia: affettare le cipolle, farle stufare con l’olio per una decina di minuti. Salare. Tagliare a tocchetti il caciocavallo, a pezzetti il basilico e in quarti i pomodorini.

Dopo la lievitazione dividere l’impasto in due parti, una leggermente più grande dell’altra. Stendere quella più grande formando un disco e trasferirlo in una teglia del diametro giusto (circa 30cm) coperta da carta forno e aggiungere la farcia. Stendere il secondo panetto e coprire la pitta unendo i bordi. Spennellare con una emulsione fatta di acqua, olio e sale e far lievitare nuovamente per circa tre ore in forno spento. Togliere da forno e acconderlo a 200°. Quando è a temperatura infornare e dopo 10 minuti abbassare a 180° e proseguire per altri 30 minuti.

Con questa ricetta la cuoca partecipa al contest di Molino Grassi osptato da Valentina

 

e alla raccolta Panissimo ideata da Sandra e Barbara (che la cuoca ringrazia per averle dato modo di ricevere in casa propria una raccolta tanto speciale!) ospitata qui dietro nei cortili reali del Castello.

Facebook Comments

25 Comments on Pitta ripiena per Panissimo e Impastandosimpara

  1. sandra pilacchi
    28 Marzo 2014 at 11:28 (5 anni ago)

    stupenda mia cara Patty!!! meravigliosa…. ho una fame a quest'ora che questa pita mi pare un miraggio! aspettami, domani ti porto una ciambella ai semi di papavero anche io!
    baci baci baci
    Sandra

    Rispondi
  2. Michela
    28 Marzo 2014 at 12:37 (5 anni ago)

    Patty Patty, che super pitta!!! :)) Aspettami che lunedì arrivo anche io con un contributo per te :))
    E le 100 sono già superate, ho visto. Bravissima :)))

    Ti mando un baScione Patty, passa un bel week end :*:*:*
    <3

    Rispondi
  3. Erica Di Paolo
    28 Marzo 2014 at 13:43 (5 anni ago)

    Ma non puoi lasciarmi il sapore di questa delizia senza farmi vedere il cuore.Pattyyyyyyyyyyy……

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      28 Marzo 2014 at 21:43 (5 anni ago)

      Erica hai ragionissime ma, mi credi che non sono riuscita a fotografarlo? Quasi quasi la rifaccio e ne fotografo l'interno… tanto e' talmente buona…. un bascione

      Rispondi
  4. terry giannotta
    28 Marzo 2014 at 14:03 (5 anni ago)

    Tesoro lo sai quanto bene ti vogliamo; i 100 sono già bel che superati!! Questa Pitta è fantastica ma ci lasci così? Senza farci vedere comè dentro? non si fa, no no no, non si fa! Quasi quasi per punizione non ti mando nemmeno i soliti abbracci …. no, va beh, mi dispiace, te ne mando uno solo piccolino. Smackkk

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      28 Marzo 2014 at 21:45 (5 anni ago)

      Hai ragione hai ragione hai ragione…..ll'importante e' che continuiate a volermi bene. Un bascione forte forte

      Rispondi
  5. lagreg74
    28 Marzo 2014 at 14:09 (5 anni ago)

    Caspiterina che ripieno!!! Mi ci tufferei al volo dentro questa pitta…
    E poi la farina è davvero eccezionale!!!
    Ti mando stasera i miei panettoncini per Panissimo

    Baci
    Silvia

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      28 Marzo 2014 at 21:58 (5 anni ago)

      Silvia bella li aspetto. Hai visto che meraviglia questa farina? Un bascione forte

      Rispondi
  6. Daria
    28 Marzo 2014 at 14:18 (5 anni ago)

    La pitta! L'ho preparata una sola volta con un amica nel suo forno a legna… era buonissima! Sicuramente come la tua!

    Rispondi
  7. Mirtilla
    28 Marzo 2014 at 15:21 (5 anni ago)

    complimenti,e'perfetta!!

    Rispondi
  8. Immacolata Cuorvo
    28 Marzo 2014 at 15:24 (5 anni ago)

    Mamma mia ogni volta superi sempre di più te stessa, e questa ricetta è adorabile !!!! Un ripieno che a definirlo invitante è come sminuirlo

    Rispondi
  9. Roberta Morasco
    28 Marzo 2014 at 16:06 (5 anni ago)

    Mamma io resto incantata Patty dalla tua bravura…come mi sento piccola piccola con i lievitati…ne ho una valanga di strada da fare…povero 'Gino' dov'è finito…avrebbe preferito di sicuro un'altra casa..:-D
    Mi immagino la bontà di questa pitta…me la mangerei adesso per merenda!!
    Ma hai fatto l'esame leggo qui sotto…'spetta non ,mi dire nulla che mi ero persa il post..vado a leggere gli arretrati! 😉
    Auguri per l'impresa Twilight..ma come siamo prese con 'sti my little pony..ma si può?
    Un abbraccio! Roby

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      28 Marzo 2014 at 22:07 (5 anni ago)

      Roby pian piano Gino non avra' segreti, vedrai che cose spettacolari che farai!!! L'anno scorso fu Peppa Pig, quest 'anno i little pony… che dobbiamo fare? Un bascione

      Rispondi
  10. consuelo tognetti
    28 Marzo 2014 at 20:15 (5 anni ago)

    TEsoro 6 stata una padrona di casa simpatica e molto competente…dispiace molto anche a me non portare le mie pagnotte al castello 🙁
    Ti auguro una bella serata e un felice we
    ps: questa pitta è da svenimento 😛

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      28 Marzo 2014 at 22:12 (5 anni ago)

      Zia siete stati tutti meravigliosi,e' stato fantastico ospitare questa raccolta! Un bsscione

      Rispondi
  11. Silvia- Perle ai Porchy
    29 Marzo 2014 at 0:08 (5 anni ago)

    Patty io sono una sega con le farine ma di questa mi sono immaginata il profumo perchè riso e avena li AMO FOLLEMENTE!

    Rispondi
  12. Cinzia Ceccolin
    29 Marzo 2014 at 12:49 (5 anni ago)

    Adoro questo pane!!! Bravissima!! Un bacio e buon fine settimana

    Rispondi
  13. Isabella M.
    29 Marzo 2014 at 16:00 (5 anni ago)

    Twilight ahaha mia figlia invece ora si e' fissata con princess Cadence!!! Siamo proprio sulla stessa barca :D:D
    Questa pitta deve essere veramente superbuona cara Patti e questa farina che hai usato mi incuriosisce troppo…io lo dico sempre che a primavera bisogna impastare ancora di piu', e poi la temperatura ora ci aiuta con la lievitazione 😉
    Buon divertimento cara con i little pony e buon fine settimana simpaticissima cuoca! Ma l'esame come e' andato???

    Rispondi
  14. Valentina Nondisolopane
    31 Marzo 2014 at 14:40 (5 anni ago)

    Dolcissima Patty, quello che dici di me arriva diretto al cuore, perchè, lo so, le tue sono parole sincere. Aspettavo proprio con curiosità di vedere cosa ci avresti proposto…e come immaginavo, qualcosa di speciale! Fortuna che sono passata di qui, perchè ho giusto da scrivere il post di una ricetta di Pasqua da omaggiare alla gentile padrona di casa, che mancava nel paniere! Spero di essere ancora in tempo se lo posto stasera 🙂

    Rispondi
  15. elly
    3 Aprile 2014 at 18:33 (5 anni ago)

    Mi aspettavo facessi un resoconto finale, visto che dicevi che avevi avuto la possibilità di assaggiarle entrambe. Qual è più buona? Ma quella della cuoca Pat, no? E che domande! Sta farina la sto vedendo in giro e sinceramente mi stuzzica veramente. Il tuo ripieno è delizioso!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.