I tre luculliani pasti di Natale sono passati e girovagando per la rete la cuoca Pa ha notato che la domanda più frequente è stata: “Siete sopravvissuti?”. Lei non lo chiederà perchè ha visto che bene o male ognuno ha vinto la propria lotta contro i fornelli, gli impasti che non volevano crescere, gli arrosti che non volevano imbrunirsi, panne cotte che non volevano addensarsi, ospiti che non avendo confidenza hanno mangiato di tutto due porzioni sciogliendosi in complimenti pur essendo diabetci, quelli che invece essendo un pò troppo in confidenza un pò più di sale sarebbe stato l’ideale, due minuti di cottura in più era la morte sua, che buonissimo ma tempo fa mia moglie lo ha fatto uguale che ancora ne stiamo parlando…. di conseguenza se ti rimane il prelibato boccone attaccato alla faringe stai fresco che ti faccio una manovra per sbloccarlo…
L’importante è stato passare queste tre giornate con parenti, amici, figli di amici, figli in generale attaccati anche al lampadario, in serenità, in allegria, passando dai bocconi grandi a quelli piccoli di “spassatiempo” durante una tombolata o una partita di Trivial Pursuit per ragazzi (durante la quale è stato l’assioma secondo il quale qualsiasi bambino di qualsiasi età, religione, razza o sesso NON è dotato di senso dell’umorismo!)…. Vabbè brevemente la raccontiamo: pomeriggio del 25, i bambini stavano per appiccare il fuoco alle tende, quando la cuoca Pa propone una partita a Trivial, visto che ha un’edizione in cui ci sono due serie di domande per ragazzi e per grandi. Per facilitare le cose, ogni bambino aveva un suggeritore adulto. Manco a dirlo le femminucce si sono uccise per avere il contenitore dei “formaggini” rosa, quindi si è passato al sorteggio per abbinare i colori eliminando il marrone a priori perchè era un colore che “faceva schifo”. Qualcuno ha ventilato l’ipotesi del dado truccato perchè non è stato il primo a poter partire… Finalmente la partita comincia. Finchè i genitori suggerivano le risposte esatte andava tutto bene, ma se malauguratamente la risposta era sbagliata o non si sapeva partivano ingiurie, punizioni corporali, minacce di disconoscimento parentale…. Esiste un telefono al pari di quello “azzurro” o “rosa” per la protezione dei genitori? Per fortuna nessuno è rimasto sul campo.
Tante belle ricette light sono girate in rete per smaltire i bagordi natalizi. La cuoca Pa, come sempre controcorrente, propone un piatto ipercalorico ma molto bello, saporito e scenografico, da presentare magari il giorno 1 gennaio o forse all’Epifania per chiudere in bellezza i festeggiamenti. E’ un piatto a cui la cuoca Pa è molto affezionata, non solo perchè ne va matta, ma anche perchè è il primo piatto di carne che ha cucinato illo tempore senza l’ausilio di mammà.

INGREDIENTI x 6:

1kg di arista di maiale (per chi è campano, utilizzare il maiale nero casertano che è più delicato!)
1 confezione di prugne snocciolate (250gr, mi pare)
4 mele renette
1 bicchiere di acqua
sale pepe
10gr di burro
Per la salsa:
4-5 cucchiai di fondo di cottura dell’arrosto
2 cucchiai di farina
1 mestolo di brodo
250 ml di panna liquida
 

PROCEDIMENTO:

Accendere il forno a 190°. Lavare le prugne, metterle in una casseruola, coprirla con un bicchiere d’acqua, portare a ebollizione a fuoco moderato, spegnere e far riposare qualche minuto. Nel frattempo sbucciare e detorsolare le mele e tagliarle a fettine. Cospargerla superficie della carne con sale e pepe e metterlo in una teglia da forno precedentemente imburrata e disporre intorno le prugne, le mele e il liquido delle prugne. Coprire con un foglio di alluminio e infornare nel forno caldo per 1 ora avendo cura di rigirare la carne ogni quindici minuti. Un quarto d’ora prima che la cottura finisca, togliere la carta d’alluminio, prelevare quattro cinque cucchiai di fondo di cottura, amalgamarli in una casseruolina posta sul fuoco con un pò di farina, diluire con un pò di brodo caldo e in ultimo aggiungere la panna, facendo attenzione che non si formino grumi. Far bollire pochi secondi per farla rapprendere e spegnere il fuoco. Quando l’arrosto sarà freddo tagliarlo a fettine, disporlo in un piatto da portata in modo da avere al centro un buco che verrà riempito con le mele e e prugne cotte. Accompagnare con la salsa.
L’angolo del sommelier: accompagnare con Morellino di Scansano o una Barbera di circa due anni
Il bel piatto nel quale è stato servito questo maiale è stato fornito da Rachele e Catia di Non solo Chef

 

 

 

Facebook Comments

31 Comments on Maiale mele e prugne e il senso dell’umorismo dei bambini

  1. Giovanna vanna
    28 Dicembre 2012 at 11:52 (7 anni ago)

    toc toc ! si può? ciao cara, hai passato un buon Natale? spero di si,anche io,molto bene e adesso ci aspetta l'ultimo dell'anno, che bello! mi piace la tua ricetta ,penso che la proporrò per il primo dell'anno, grazie cara e buone feste!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      28 Dicembre 2012 at 15:04 (7 anni ago)

      Grazie Giovanna, ho passato un buon Natale un pò frenetico ma bello in compagnia! Mi fa piacere se la proponi, è gustosa e tutto sommato ti leva dagli impicci perchè si prepara prima! Un bascio!!!

      Rispondi
  2. Miele e Vaniglia
    28 Dicembre 2012 at 11:59 (7 anni ago)

    ahahahaha troppo forte, meglio non invitarli gli amici "con troppa confidenza" ahahah. Poi mettere d'accordo i piccoli… è una lotta continua…. Il tuo arrosto è delizioso e mi segno la ricetta voglio provarlo con la frutta mai mangiato, magari per il 1 dell'anno. Ti auguro un 2013 ricco di gioie e felicità 🙂 Rosalba

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      28 Dicembre 2012 at 15:07 (7 anni ago)

      Grazie Rosalba, sai una mia amica ci metteva dentro anche albicocche e fichi secchi, ma a quel punto era veramente pesante… Ma come si dice: dove c'è gusto non c'è perdenza! Anche a te un augurio di spumeggiante 2013.. ma spero di ripassare prima del 31! Un bascio!

      Rispondi
  3. Roberta
    28 Dicembre 2012 at 12:10 (7 anni ago)

    Ahahaha, bentornata Patty, sai che ero davvero ansiosa di sapere come era andato il Natale al castello?
    Sei impagabile, davvero!
    In questi giorni latiterò un po' credo, quindi approfitto per lasciarti ora gli auguri, intanto di sopravvivere anche alla notte di Capodanno, e poi di passare un 2013 da favola 🙂
    Ti abbraccio Patty, a presto!

    Rispondi
    • Roberta
      28 Dicembre 2012 at 12:11 (7 anni ago)

      P.S. meravigliosa l'arista, la proverò certamente!

      Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      28 Dicembre 2012 at 15:09 (7 anni ago)

      Roby… quello che ho descritto è stato solo la punta dell'iceberg dei tre giorni di fuoco!! Spero che tu passi un Capodanno allegro, porta aperta verso un fantastico 2013! Un bascio amica mia ed un abbraccio stretto stretto!

      Rispondi
  4. Sandra dolce forno
    28 Dicembre 2012 at 13:20 (7 anni ago)

    Ohhh Patty, che bontà e sai che ti dico? Abbiamo fatto trenta? E mò si fa trentuno!! Troppo buono l'arrosto, non c'è niente da fare e che risate mi sono fatta col tuo racconto, grazie cara Patty!
    I miei auguri a te e ai tuoi cari di un nuovo anno sereno, felice e pieno di salute per tutti!Baci!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      28 Dicembre 2012 at 15:10 (7 anni ago)

      Sandra, sai che ho fatto la tua Bouche de Noel per il 25? Fantastica!!! Da leccarsi i baffi! Un bascio grande grande!

      Rispondi
  5. Roberta Morasco
    28 Dicembre 2012 at 14:20 (7 anni ago)

    Cara Patty!!! Bentornata amica!! Felice che le feste siano passate bene e che i bambini si siano divertiti!!
    Ottimo questo piatto..a me l'arista piace molto, e con le prugne non l'ho mai provato..quindi me la segno!!! 😉
    Ci sentiamo prima di fine anno?… ma si dai, non ti faccio gli auguri adesso!
    baci! Roberta

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      28 Dicembre 2012 at 15:11 (7 anni ago)

      Ciao tesoro, faccio tanti auguri anche a te… poi se ci risentiamo tanto di guadagnato, vorrà dire che il 2013 sarà ancor più bello!!! Un bascio!

      Rispondi
  6. SimoCuriosa
    28 Dicembre 2012 at 15:27 (7 anni ago)

    Te l ho detto che questo arrosto l'ha fatto mia cognata il giorno di Natale? che buono!!
    tesorA scusa tanto la latitanza, ma in questi giorni anche se sono in ferie ho staccato un po' la spina da tutto… per godermi un po' di più la mia casa..
    Però ti faccio tanti tanti auguri di Buon Anno..perchè forse vado via un paio di giorni..ma sssssssttttttttttttttt perchè ultimamente i miei progetti non sono mai andati in porto…. quindi ci risentiamo ad anno nuovo..ok?
    Però ricordati di passare da me che c'è un regalino anche per te! smuuuuuuuaaackkkkkkkkkkkkkkkk

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      28 Dicembre 2012 at 18:20 (7 anni ago)

      Ciao Simo, allora sai già questo arrosto quanto è buono!! Simo fai bene a staccare la spina da tutto e tutti… io sono passata ora ma con molta calma e in momenti in cui non ho le fatine attaccate ai pantaloni (in più ho il serio sospetto che si stia prospettando un'altra tombolata domani!!)… Ora passo da te, ma intanto incrocio le dita per i tuoi progetti! Un bascio grande!!!

      Rispondi
  7. e il basilico
    28 Dicembre 2012 at 16:12 (7 anni ago)

    Patty io ti adoro, lo sai vero?! Ti auguro un 2013 speciale, meraviglioso e fantastico, non perdere mai il tuo senso dell'umorismo che ci risolleva le giornate nere 🙂 un grande abbraccio. eleonora

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      28 Dicembre 2012 at 18:22 (7 anni ago)

      Ma una romagnolona come te non ha bisogno di me per risollevare l'animo… basta respirare l'aria della tua terra!!! Anche io ti faccio un augurio caloroso di un 2013 spettacolare! Un bascio grande grande!!

      Rispondi
  8. Ely
    28 Dicembre 2012 at 17:09 (7 anni ago)

    Ahahaha! Cuochina Pa, che tenera! Trivial è sempre uno spettacolo, alla fine per un motivo o per l'altro ci si diverte sempre, anche se i bimbi vogliono solo e sempre le risposte giuste! Come si dice sempre..'l'importante è vincere' no? 😀 Almeno per loro.. ma sono solo io che scelgo invece sempre il marrone?!
    E' una delizia il tuo maiale 'fruttato'! Ti voglio bene e spero che le tue feste continuino nel migliore dei modi cucciola. Un abbraccio stretto stretto!! <3

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      28 Dicembre 2012 at 18:26 (7 anni ago)

      Alla faccia di De Cubertin…. Anche io di solito scelgo il marrone, anche nell'abbigliamento, in tutte le sue tonalità. Il principe sta facendo da anni un tentativo di restiling colorandomi un pò, ma non ci riesce… Un bascio grande amica mia e un abbraccio fortissimo!!

      Rispondi
  9. Michela
    28 Dicembre 2012 at 20:50 (7 anni ago)

    Fantastico!!! L'arrosto così è delizioso!

    ho appena scoperto il tuo blog e ho sbirciato alcune ricette, tutte molto belle!
    mi sono aggiunta ai sostenitori, passa anche da me se ti va 😉

    buone feste e a presto,
    Michela

    Rispondi
  10. Lory
    28 Dicembre 2012 at 22:20 (7 anni ago)

    Beh, a quanto sembra non ti sei annoiata in queste feste… ;o) Complimenti per questa tua ricettina… combinazioni di colori e sapori molto interessante!

    Rispondi
  11. marifra79
    28 Dicembre 2012 at 22:35 (7 anni ago)

    Fortuna che io quest'anno sono riuscita a cavarmela piuttosto bene con amici e parenti! Sei simpaticissima, un abbraccio e buon anno

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      29 Dicembre 2012 at 8:26 (7 anni ago)

      Grazie Mari… bisogna essere forti e pronti per affrontare queste feste! Un bascio!

      Rispondi
  12. gwendy
    29 Dicembre 2012 at 16:08 (7 anni ago)

    Ho scoperto il tuo blog grazie ad un premio ricevuto e mi sono unita subito ai tuoi lettori.Complimenti un blog proprio delizioso.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      29 Dicembre 2012 at 22:37 (7 anni ago)

      Grazie Gwendy, sono passata anche da te, anche il tuo blog mi piace tantissimo! Un bascio e tanti auguri!!

      Rispondi
  13. Araba Felice
    30 Dicembre 2012 at 16:20 (7 anni ago)

    Feste assolutamente non noiose, dalle tue parti 😉
    Auguroni e mi hai fatto sospirare, questo è uno dei piatti che amo di più e per ovvi motivi non posso mangiare che raramente…

    Buon anno!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Dicembre 2012 at 21:53 (7 anni ago)

      Quando vieni in Italia approfitta per fare grandi scorpacciate!! Auguri cara!!!! un bascio!

      Rispondi
  14. Luca Monica
    30 Dicembre 2012 at 20:36 (7 anni ago)

    Non ho mai provato questo piatto…mi sembra una goduria!!!
    Anche io sono anticonformista…avrei scelto il marrone…anche negli abiti spesso finisco per scegliere ogni sfumatura di questo colore…anzi nero e marrone e per variare marrone e nero…
    Ancora auguroni di un felicissimo 2013…

    Un abbraccio grande amica mia
    Monica

    (fotocibiamo)

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.