Ogni anno a Pasqua, il principe Fa e la cuoca Pa, da 13 anni hanno un appuntamento fisso: litigare per la Pastiera! Il Principe Fa è napoletano DOC e quindi secondo lui  la Pastiera deve essere fatta in una certa maniera (magari avrà anche ragione…) mentre invece la cuoca Pa, mescolanza di vari plasma regionali, segue la ricetta della sua nonna materna, che la ricevette in dote dalla sua nonna paterna… se non è tradizione questa!! Qual’è l’oggetto del contendere? Il cioccolato fondente. La cuoca Pa ne aggiunge dei piccoli pezzetti e questa il Principe Fa non la manda giù… la Pastiera invece si!

 

 

Ingredienti (per 4 Pastiere da 26 cm diam.)

 FROLLA:     

1 kg di farina
350 gr di burro
400 gr di zucchero
6 uova
1 bustina di vanillina
la scorza di 1 limone grattugiata
1 pizzico di sale
RIPIENO:

500 gr di grano cotto
1 kg di ricotta romana freschissima
10 uova
750 gr di latte

1kg di zucchero
la scorza di 1 limone
aroma arancia
200 gr di gocce di cioccolato
1 pezzetto di burro
100 gr di canditi
1/2 stecca di vaniglia

 

 

PREPARAZIONE

Preparate la frolla sbriciolando il burro con la farina, aggiungete lo zucchero, la vanillina, la scorza del limone grattugiata e il pizzico di sale. Disporre questo composto a fontana sulla spianatoia e incorporare con una forchetta le uova al centro una per volta. Lavorate velocemente fino ad avere un panetto liscio e sodo. Copritelo con una pellicola e mettete in freezer. Procedere con il ripieno: cuocere in un tegame antiaderente il grano, con il latte, la buccia del limone tagliata con il pelapatate, la stecca di vaniglia e una noce di burro, per 1 ora, facendo attenzione che non si attacchi al fondo (basta un attimo di distrazione). Farla raffreddare, eliminare la vaniglia e le bucce del limone e passarla con un passalegumi tutta, tranne un cucchiao (come da tradizione della cuoca Pa). In un ciotolone, passare la ricotta al setaccio, aggiungere il composto di grano cotto, lo zucchero, le 10 uova sbattute, l’aroma di arancia, qualche goccia di anice, i canditi tritati con la mandolina piccolissimi e amalgamare bene il composto. Quando è pronto aggiungere il cioccolato e miscelare ancora un pò. Togliere la frolla dal freezer, dividerla in 5 panetti (4 per le pastiere e 1 per le decorazioni). Stendere il primo panetto ad una altezza di circa 1 cm fino a raggiungere il diametro dello stampo. Imburrare una teglia e foderarla con la frolla stesa. Fare così per tutti gli altri 4 panetti. Stendere l’ultimo panetto e con una rotella ondulata fare delle striscioline che poi verranno messe sui dolci tipo crostata. Con un mestolo versare il ripieno nelle teglie e non eccedere perchè in cottura gonfia e quindi incrociare le striscioline di frolla. Mettere in forno caldo a 160° per 1 ora e mezza. Alla fine quando sono sfornate e fredde spolverare con zucchero a velo (facoltativo).
L’angolo del sommelier: sul dolce io metto vino dolce. Zibibbo, Passito, Malvasia, Moscato.

Facebook Comments

1 Comment on Pastiera

  1. Wally
    16 Aprile 2017 at 21:43 (2 anni ago)

    Scusa ma non vedo la quantità di zucchero nel ripieno. Grazie per la risposta. Buonasera

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.