Giorni fa, la cuoca Pa, aveva preparato la treccia russa, allegramente copiata dalla sua amica Michela la quale ormai è diventata tutt’uno con lo zio Piero, creando una sorta di osmosi dalla quale nascono capolavori che solo mangiandoli si capiscono realmente. La verità: la sua treccia non l’aveva convinta moltissimo proprio per il fatto che la faccia non era quella delle altre e il sospetto ricadeva proprio sulla grandezza dello stampo. Fatto sta che comunque i suoi commensali (marito, figlie e genitori) l’avevano gradita, tanto bella e profumata di cioccolato alla menta, al punto che già alla sera non era rimasta neanche una miniporzione per farci fare la merenda a scuola alle fatine. Quindi molto orgogliosamente la cuoca l’ha condivisa sul blog (onestamente, le ricette schife la cuoca non le condivide… se sono una ciofeca ci laviamo zittizitti i panni nel castello…) e su FB…. il giorno dopo, fra le tante, le arriva una notifica: la fatina grande (ahimè anche lei in nullafacenza sul social network come mammà) aveva commentato la treccia. Oh, le lacrime agli occhi, tesoro di mamma l’ha commentata, che dolcezza, che figlia adorabile, amore santo, angelo della cameretta…. e subito si fionda a vedere il tanto amato commento. Dopo averlo letto le lacrime dagli occhi sono proprio scese in caduta libera esattamente come la mascella che ha assecondato la forza di gravità. Il commento della fatina? “Era secca”… Cioè mammina tua prepara un bel dolcetto che hai mandato giù senza neanche masticarlo, che lo hai tolto dalla bocca delle tue sorelle e poi cosa dici, che era secca???? Ma mammina ti torturerà con il waterboarding nella notte mentre dormi serena nel tuo lettino e sei ignara di quello che ti sta per capitare, mammina ti strapperà accidentalmente gli orecchini pendenti dai lobi, mammina ti porterà a salutare le tue amichette che partono per la gita mentre tu non ci potrai andare perchè troppo debilitata dal lungo digiuno coatto al quale ti sta sottoponendo, dulcis in fundo mammina ti impedirà di usufruire di FB semplicemente perchè ti ha frantumato falangine e falangette di entrambe le manine… Ma poi neanche la mamma della cuoca Pa ha criticato, quindi per forza doveva essere buona e soffice come lei credeva…. Ma la cuoca è troppo buona per esprimersi con questo genere di cattiverie e poi è una donna che accetta le critiche (ahahahahah!!! Non è vero, ma tanto chi lo verrebbe mai a sapere?) soprattutto quando sono così costruttive e dettate dalla saggezza adolescenziale… e quindi sabato decide di rifarla, con l’aggiunta di una purea di mele…. questa volta NESSUNO ha potuto anche solamente pensare che fosse leggermente asciutta!!

Siccome è già da un pò di tempo che la cuoca stava pensando di partecipare al contest di Cristina mamma del blog Coccole di dolcezza ha pensato di prendere due piccioni con una merendina: ha diviso in due l’impasto. Una metà è andata per la treccia russa grande da plumcake (e questa volta la grandezza era giusta!) l’altra metà invece è stata suddivisa in sei panetti con i quali sono state composte le merendine. Di seguito copio e incollo più o meno quello che avevo già scritto nel primo post della treccia russa al cioccolato alla menta, con le dovute modifiche sia del ripieno sia dei tempi di cottura delle merendine. Ovviamente al contest la cuoca partecipa con la versione mignon delle treccie e non con la versione maxi … 😀

INGREDIENTI

400gr di farina Manitoba
145gr di latte
8gr di lievito di birra
70gr di burro
90gr di zucchero
2 uova
1 pizzico di sale
3 mele
20gr di burro
2 cucchiai di zucchero
1 bicchierino di rhum
+ un pò di burro
+ un pò di zucchero

PROCEDIMENTO:

In una capiente ciotola mettere il latte tiepido e il lievito e far
sciogliere bene quest’ultimo. Aggiungere, una cucchiaiata alla volta, la
farina necessaria per fare una pastella densa. Coprire uniformemente
con circa 1 cm di farina e lasciar riposare. Dopo circa un paio d’ore,
quando si saranno formate delle crepe, è pronto. A questo punto
aggiungere le uova, lo zucchero, il sale e il burro morbido a pezzetti.
Impastare, aggiungendo il resto della farina. Si otterrà un panetto
liscio e lucido; coprire con un panno e mettere a lievitare fino al
raddoppio (nel mio caso ha stentato un pò a partire, ma poi vavavuma!!).
Sbucciare, detorsolare e tagliare a tocchetti le mele. In una capiente padella sciogliere il burro e unire i tocchetti di mela, cospargere con lo zucchero e versare il bicchierino di rhum. Girare bene e incoperchiare fino a quando le mele sono si saranno ammorbidite e si potranno schiacciare con una forchetta.
Capovolgere l’impasto bello lievitato sul piano di lavoro, dividerlo in due parti. Una metà si stenderà ottenendo una forma rettangolare, spennellarlo con un pò di burro e
cospargere un pò di zucchero e una metà della purea di mele ormai tiepida (fredda). Arrotolarel’impasto e tagliare le due estremità per formare le rosette. Tagliare l’impasto in senso verticale lasciando una delle due estremità integre. Avvolgere i due salsicciotti che si sono formati fra di loro lasciandouno spazio alla fine per inserire la rosetta formatasi con il taglio delle due estremità. Mettere l’impasto in uno stampo da plum cake rivestito di carta forno e far lievitare. Se le mie descrizioni fossero troppo arcaiche (in realtà ho sempre paura di spiegarmi come un libro stracciato) andare sul blog di Michela dove ha spiegato tutto passo passo anche con delle belle fotografie.
Accendere il forno a 180° e cuocere per 35′.
Ora tocca alle merendine. Dividere in sei panetti l’impasto, stenderli e ripetere la stessa operazione che è stata fatta con la treccia grande. Suddividerli in sei stampini da mini plucake rivestiti di carta forno. Infornarli per 20′ non uno di più.
Sfornare e quando tutto è freddo cospargere con zucchero a velo.

 

 

Facebook Comments

72 Comments on Treccia russa con purea di mele e premi

  1. Daniela Lucisano
    26 Marzo 2013 at 8:46 (7 anni ago)

    Ma che delizie! Ne vorrei tanto un pezzettino proprio ora. Magari con un bel caffè….

    Rispondi
  2. Ely
    26 Marzo 2013 at 8:55 (7 anni ago)

    Ahaha… anche se 'era secca' ha fatto furore eh? Non ci credo, deve essere comunque stata buonissima tesoro! 😀 E questa versione con purea di mele ancora di più!! Complimenti stella, per la creazione, la simpatia e i premi meritatissimi! Un bacio tvb!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 Marzo 2013 at 14:28 (7 anni ago)

      Grazie Ely… giuro che se era secca non l'avrei mai pubblicata, proprio per la delusione che ebbi prima di Natale nello scoprire tante ricette "fidate" facevano veramente pena! Grazie per le tue splendide parole! Un bascio!!

      Rispondi
  3. Elisa Cima
    26 Marzo 2013 at 9:02 (7 anni ago)

    Perché non avevo queste nastrine per colazione???? Sono da acquolina in bocca…Brava Patty! Un baciotto

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 Marzo 2013 at 14:29 (7 anni ago)

      Sfortunatamente non siamo riusciti ad averle neanche noi… domenica sono state spazzolate, senza pietà! Un bascio!

      Rispondi
  4. Donatella Clementi
    26 Marzo 2013 at 9:04 (7 anni ago)

    complimenti per i premi tutti meritatissimi!!! bravissima :)))) ….. ma che meraviglia questa treccia russa… mi hai fatto venire voglia di rifarla ti rubo una fetta e segno la ricetta 😉 felice giornata :*

    Rispondi
  5. paneamoreceliachia
    26 Marzo 2013 at 9:10 (7 anni ago)

    Patty è vero il detto "Cresci i figli e cresci i porci" detto così è un pò duro, ma in fondo in fondo ogni tanto se ne ha la certezza a causa dei commenti di principesse (le tue) o principi (i miei)!!! Comunque mi a fatto troppo ridere il post. Già per il tutt'uno di Micki con Lo zio Piero che ormai come dici tu sono in connubio perfetto!!!
    A me la tua treccia piace! E mi sa che te la copio! Ma mi dici la misura dello stampo singolo per piacere?
    grazie
    alice

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 Marzo 2013 at 14:59 (7 anni ago)

      Alice è un comunissimo stampo da plum cake (l'interno) lungo 26cm… però la metà di questo impasto va per uno stampo. L'altra volta che ho utilizzato tutto l'impasto per uno stampo ed è cresciuto troppo e nn aveva la faccia di quello di Michela. Fammi sapere se hai bisogno di altre informazioni! Un bascio!

      Rispondi
  6. Sandra dolce forno
    26 Marzo 2013 at 9:11 (7 anni ago)

    Patty, è bellissima! E so che è buona, ma buona tanto!!
    Un bacione!

    Rispondi
  7. Andrea
    26 Marzo 2013 at 9:43 (7 anni ago)

    Complimenti per il nuovo premio, te li meriti tutti! Bella idea di prendere due piccioni con una merendina: a volte non è difficile risolvere 'grossi' problemi con soluzioni facili, basta aguzzare l'ingegno. E tu ci riesci benissimo! Un abbraccio

    Rispondi
  8. Roberta
    26 Marzo 2013 at 9:50 (7 anni ago)

    Ahahaha, povera Patty, una vera serpe in seno!!! Ma io sono sicura che dopo averle spezzato i ditini etc.etc.(ihihhihihi)tornerai a volerle bene come prima 🙂
    Ad ogni modo se quella al cioccolato sembrava ottima, con queste hai superato te stessa! Un abbraccio immenso immenso!!!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 Marzo 2013 at 16:08 (7 anni ago)

      Si, hai ragione tornerò a volerle bene… ma prima le avrò fatto un sacchissimo di male!! Un bascio grande grande amica bella!!!

      Rispondi
  9. SQUISITO
    26 Marzo 2013 at 10:32 (7 anni ago)

    innanzi tutto complimenti per i premi…tutti estremamente meritati…poi per la treccia cosa ti devo dire…sono rimasta incantata dalla bellezza…come ne assaggerei volentieri una bella fetta!
    super brava mia cara!
    bacio

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 Marzo 2013 at 16:09 (7 anni ago)

      Grazie tesoro… in questi giorni pubblico anche la ricetta per il tuo contest… finalmente l'ho fatta! Un bascio!!!

      Rispondi
  10. Luisa
    26 Marzo 2013 at 10:56 (7 anni ago)

    mia cara, buongiorno e.. lasciati dire che sono estasiata da questa treccia.. già che ci sia la mela dentro mi conquista ma guarda che spettacolo di risultato! brava..
    baci
    luisa

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 Marzo 2013 at 16:17 (7 anni ago)

      Ciao cara e benvenuta al castello!!! Grazie per le tue parole, fanno sempre piacere! Un bascio!!!

      Rispondi
  11. Vaty ♪
    26 Marzo 2013 at 11:12 (7 anni ago)

    ma la cuoca pa è stata davvero geniale!!! quanta cura e quanta dedizione in ogni cosa che fai: la partecipazione al contest, le creature create a mò di ceramica-ghost tra michela e lo zio, la tua simpatia che fa da contorno a tutto oltre che sempre una parola di ringraziamento per chi ti ha conferito i premi!! patty pa, se non ci fossi, bisognerebbe inventarti!
    e guarda che bel primo piano dove si intravede la sofficità e dolcezza^_^

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 Marzo 2013 at 16:20 (7 anni ago)

      Addirittura Vaty… è un periodo che latito dagli altri blog in maniera barbina….
      Meno uno Vaty… meno uno!!!!

      Rispondi
  12. Emma Mon
    26 Marzo 2013 at 11:40 (7 anni ago)

    Deliziose. Ma quanto sono carine la versione mini della treccia, stupende. Complimenti per la ricetta deliziosa e la presentazione. Baci.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 Marzo 2013 at 16:21 (7 anni ago)

      Grazie Emma… sono belline e le fatine se le sono mangiate avidamente (in verità aiutate da due fatine amiche che hanno passato domenica pomeriggio da noi!). Un bascio!

      Rispondi
  13. Roberta Morasco
    26 Marzo 2013 at 13:39 (7 anni ago)

    AH!AH!AH!…mi hai fatto morire dal ridere Patty..ma quanto rideremo noi in stanza insieme tutta la notte a Roma???
    Prima mangiano tutto e poi ti dicono che era 'secca'..anche a me a volte capita vederle trangugiare il cibo e poi ti schiaffano lì commenti di questo tipo..dopo che ti sei sfracellata in cucina per delle ore..ah!ah!ah!
    Eh, ma pure io accetto le critiche..come no!! ah!ah!ah!
    Hai fatto un ottimo lavoro, io li adoro quei due (Micky e Piero) ma temo siano troppo 'avanti' per le mie capacità con i lievitati…
    Sei stata bravissima! Un bacione! Roberta

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 Marzo 2013 at 16:23 (7 anni ago)

      Roby… io almeno ho Flavia che per principio di vita proprio non mangia, seguirà una dieta tutta sua fatta di aria e acqua… Ma la piccola feisbuknauta si strafoga l'impossibile e si mangiava avidamente quella treccia raccogliendo anche le bricioline dal tavolo… Mah! I lievitati sono come la pastiecceria, se li ami, loro ti amano! un bascio!!!

      Rispondi
  14. Reneesme
    26 Marzo 2013 at 14:46 (7 anni ago)

    Ciao Patty, scusami per l'assenza di questi giorni, ma purtroppo questo per me non uno dei miei periodi miglior, ma passerà.

    Mi piacciono tantissimo queste trecce, hanno davvero un aspetto squisito complimenti.
    E complimenti per i premi, meritatissimi.
    Un bacione e buona giornata cara!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      26 Marzo 2013 at 16:25 (7 anni ago)

      Renè ma scai scherzando? Il blog deve essere una distrazione non una condanna! Un bascio grande e ancora complimenti per la torta!

      Rispondi
  15. Zonzo Lando
    26 Marzo 2013 at 16:20 (7 anni ago)

    Complimenti cara per i premi ma anche e soprattutto per queste splendide merendine! Me le mangio con gli occhi!!!

    Rispondi
  16. Miele e Vaniglia
    26 Marzo 2013 at 16:43 (7 anni ago)

    mi hai fatto morire dal ridere "mammina", la fatina si riferiva sicuramente al ripieno e con quest'altra l'hai accontentata, sei stata bravissima complimenti!
    Bacio

    Rispondi
  17. Berry
    26 Marzo 2013 at 19:03 (7 anni ago)

    Due piccioni con una treccia! E li hai legati ben bene Patty mia! La tua meravigliosa treccia…buonaaaaaa!

    Rispondi
  18. Cristiana Valeria
    26 Marzo 2013 at 19:40 (7 anni ago)

    ….che bello: una botta di allegria prima di una cena a cui non voglio andare…che du palle..l'ho letto anche al mio orso qui accanto e un sorriso ho visto smuovergli le guance (non perché non sia un ridanciano, ma perché neanche a lui va di uscire…)…per fortuna i miei sono più che minorenni e non sono abili all'uso dei social…notte notte cri

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      27 Marzo 2013 at 21:13 (7 anni ago)

      Cri!!! Spero che poi alla cena vi siate divertiti!… Almeno siete andati lì con un altro umore! Un bascio!

      Rispondi
  19. Roberta
    26 Marzo 2013 at 20:51 (7 anni ago)

    Patty anche le mie ragazze mangiano mangiano e poi a volte criticano…ma non sarà che le viziamo troppo?? Proviamo a fare sciopero…eheheheh…
    Notte!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      27 Marzo 2013 at 21:14 (7 anni ago)

      Si, lo sostengo anche io!!! Ma ora le sto mettendo sotto le fatiche quindi sapranno cosa vuol dire cucinare! Un bascio!!

      Rispondi
  20. Miky
    26 Marzo 2013 at 21:44 (7 anni ago)

    Eh ma allora ditelo, mi fare ingrassare solo a guardarli i vostri post.
    E brava la cuoca Pa.
    Baciotti,
    Miky

    Rispondi
  21. Ketty Valenti
    26 Marzo 2013 at 23:49 (7 anni ago)

    Anche a quest'ora assaggerei volentieri i tuoi manicaretti….che bontà e che perfezione sono bellissimi davvero.
    Devo ringraziarti per il tuo commento sei stata dolcissima 😉
    Z&C

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      27 Marzo 2013 at 21:21 (7 anni ago)

      Hola Ana, he utilizado la levadura no es lo que haces con miel (de cerveza?)… Besitos

      Rispondi
  22. Cristina D.
    27 Marzo 2013 at 8:45 (7 anni ago)

    Ma…ma…ma…ma sono stratosfericheeee ! La fatina che non apprezza si merita proprio le tue torture ! ahahahah ! Come dico a mio figlio in certi momenti "io ti ho fatto ed io ti distruggo". Patty…leggerti assicura sempre il buon umore ! Ti ringrazio tanto per la tua partecipazione. Inserisco subito la ricetta. (Tu però ricordati che devi inserire il banner anche nella home page o nella pagina dedicata ai contest)

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      27 Marzo 2013 at 21:21 (7 anni ago)

      Scusami Cri pensavo di averla inserita… invece da brava stordita non lo avevo fatto ma ho provveduto! Un bascio!

      Rispondi
  23. Julia
    27 Marzo 2013 at 14:41 (7 anni ago)

    ciao patty!che bello il tuo blog….sn passata di qui…baci!

    Rispondi
  24. SimoCuriosa
    27 Marzo 2013 at 14:56 (7 anni ago)

    uffi…ho fame… vedo 'ste robe mi hanno pure rubato la merenda 🙁 uffffff
    senti ma se ci si mettesse della nutella?
    sei stata bravissima a farle così belle… meglio che in pasticceria, io son troppo imbranata per farle 🙁

    baScio MagicaPa

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      27 Marzo 2013 at 21:23 (7 anni ago)

      va va altro che imbranata, sforni certe cose belle!!! Lo zio Piero la fa con una crema al cioccolato che io fosis in te andrei a dar euna occhiata… Secondo me è buonissima! La nutella ho paura secchi troppo in cottura. un bascio!!!

      Rispondi
    • SimoCuriosa
      28 Marzo 2013 at 9:26 (7 anni ago)

      zio Piero.. anche mio marito è uno "zio Piero" ahahah ma unsforna nulla, soprattutto di dolci!!!
      e se noi ce la infiliamo dopo?
      ma lo sai che ieri ho trovato una ricetta… della…anzi no untelo dico sarà una sorpresa per …tuttiiiiiiii! 😉
      Sbaciuck

      Rispondi
  25. ILENIA MEONI
    27 Marzo 2013 at 15:22 (7 anni ago)

    Queste trecce sono fantastiche! Devono essere deliziose! Possiamo venire x merenda?

    Rispondi
  26. Cristian Mazzucco
    27 Marzo 2013 at 17:48 (7 anni ago)

    ahahah…sei simpaticissima!!!ti ho conosciuta cosi per caso…complimenti per il tuo blog,e complimenti per questa delizia!!io adoro qualsiasi cosa si faccia con le mele!!con molto piacere mi sono unita ai tuoi lettori se ti va passa a conoscermi…ciao e ancora complimenti

    Rispondi
  27. Mary
    27 Marzo 2013 at 20:56 (7 anni ago)

    Mamma mia è bellissima !! Complimenti!!
    Auguri!!

    Rispondi
  28. Claudia Magistro
    27 Marzo 2013 at 21:20 (7 anni ago)

    'sti picciriddi sunnu troppo tosti…però, se la nicaredda non commentava così drasticamente non veniva fuori 'sto capolavoro
    :*
    mi fai morire dalle risate, sempre
    *
    Cla

    Rispondi
  29. cadè
    28 Marzo 2013 at 18:35 (7 anni ago)

    Sei uno spasso!!! Queste trecce sono da sballo, morbide e…umide al punto giusto! Complimenti per i premi!
    Un bacio!

    Rispondi
  30. Donatella Clementi
    28 Marzo 2013 at 23:29 (7 anni ago)

    complimenti per i premi! che buona questa treccia russa segno la ricetta e mi rubo una fetta ^^ …. se passi da me c'è un pensierino per te … felice notte tesoro :*

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.