…. ovvero il principe Fa ai fornelli.Spesso, non solo alla domenica, il principe Fa, con un colpo d’anca secco, spodesta la cuoca Pa dalla cucina, dismettendo i panni dell’ingegnere per indossare graziosi grembiulini a fiori. Ma chi è questo principe Fa? Com’è fatto? Cosa fa? Per spiegare bene la natura di questa creatura terribilmente evoluta rispetto agli umani ordinari, ci avvaleremo dell’ausilio di un film: “A beautiful mind” di Ron Howard (ricordate Ricky Cunningam di Happy Days?) con quel gran tocco di pino di Russell Crowe. No, il principe Fa proprio non somiglia al Gladiatore, ma al matematico cui la storia si ispira: John Nash, premio nobel per l’economia nel 1994. Per fortuna, il principe Fa, non soffre di schizofrenia come il prof. Nash e non vede neanche una bambina che gli bazzica in ufficio (ne ha già troppe a casa!), ma ci sono degli atteggiamenti che Crowe dona al prof. Nash che sono tipici del principe Fa: c’è una scena in cui Nash comincia a materializzare formule nell’aria che poi scrive su una finestra….Ecco, quello è il principe Fa! Lo sguardo vitreo, assente mentre la cuoca Pa gli racconta la giornata appena trascorsa è sintomo di questa fabbricazione di formule esattamente come avviene nel film. Lo so che non ci vuole un ingegnere ma solo un uomo per avere uno sguardo assente durante chiacchiere della moglie, ma il principe fa è un vero specialista. Ci sono delle volte che mentre principe e cuoca sono vicini a vedere un film, in macchina per un viaggio o al supermercato per la spesa, lui si gira e chiede: “Eh?” mentre lei non ha minimamente fiatato… in modo che sei lei per caso avesse parlato, lui non si sarebbe fatto cogliere impreparato. Ma è una mente eccelsa: mentre la cuoca Pa fallisce nel tentativo di aiutare le fatine in matematica mettendosi le mani nei capelli e gli occhi escono lentamente dalle orbite accompagnati da copiose lacrime alla disperata ricerca di qualche reminiscenza di soluzione di espressioni, lui è lì che calcola il punto ebullioscopico della fonduta, l’orbita di un uovo su sè stesso, la velocità di una forza centripeta dell’insalata al lavaggio o i gradi di libertà di un robot da cucina (inteso non come elettrodomestico ma proprio come Terminator ai fornelli)…

In ogni caso, sarà per l’estro tecnico, sarà per la fame atavica che lo accompagna, sarà che mammà come fa lei la parmigiana di mulignane non la fa nessuno, il principe Fa cucina proprio benissimo e incredibile ma vero (visto che, evoluto si, ma sempre di un uomo stiamo parlando) sporca pochissimo, al massimo due caccavelle e una cucchiarella di legno e dopo lustra anche la cucina!
Questa è una delle ultime delizie che il principe Fa ha regalato alla sua famiglia…

INGREDIENTI PER 6:

500gr di pappardelle
150gr di funghi misti (anche surgelati)
300gr di salsiccia
150gr di taleggio
1 bicchiere di latte
1 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaio di farina
1 scalogno
parmigiano q.b. per mantecare
sale, pepe, olio

PROCEDIMENTO:

Metter su l’acqua salata per la pasta. In una casseruola far soffriggere lo scalogno tritato, abbassare la fiamma e aggiungere la salsiccia sbriciolata. Quando ha rilasciato il suo grasso e ha preso colore aggiungere i funghi, alzare la fiamma versare il vino bianco e far evaporare. Far andare una decina di minuti di nuovo a fuoco basso. In un pentolino stemperare la farina con latte, aggiungere due cucchiai di olio e appena di comincia ad addensare aggiungere il taleggio tagliato a tocchetti, sale e pepe. Appena si è sciolto il formaggio spegnere. Nel frattempo l’acqua ha raggiunto un bel punto di bollore e quindi buttarci dentro le pappardelle e farle cuocere per il tempo indicato sulla confezione, scolarle e versarle nella casseruola con la salsiccia e i funghi, far condire bene, mantecare con il parmigiano. Impiattare e versare su ogni porzione una generosa cascatina di fonduta.

L’ANGOLO DEL SOMMELIER: un bel piatto autunnale, strutturato ma non complesso quindi anche un vino novello, vista la stagione, ci sta bene.

I piatti nel quale sono state servite queste pappardelle sono stati gentilmente forniti da Rachele e Katia di Non solo chef

 

 

Facebook Comments

39 Comments on Pappardelle funghi e salsiccia con fonduta di taleggio

  1. Radici di zenzero
    30 Novembre 2012 at 8:54 (6 anni ago)

    Io ti amo…amo come racconti le favole, il tuo mondo e il principe Fa che ti prepara ste delizie…è bravo in matematica e ti risolve la vita con le principessine…ma che principessa fortunata sei!!! Sulla parmigiana di melanzane…non ne parliamo quella di mammà è quella di mammà…non c'è storia, in anni di prove e scommesse non ci sono ancora riuscita a rendergli accettabile la mia parmigiana…EKammafà!!!
    Un bacio Pa e buon we
    Paola

    PS. In quanto ai pirottini delle cupcake…io li metto nella teglia apposita e li faccio stare ca 20min in forno a 180°, non si bruciano e restano belli alla vista…

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Novembre 2012 at 14:07 (6 anni ago)

      Paola, io in quanto donna pacata e poco competitiva non mi sono mai lanciata sulla parmigiana… quando alla domenica si va dai genitori di Fa la mangiamo… poi ci sono anche altri must che non vanno toccati: la braciola che fa mio suocero, la salsiccia con i friarielli… sono delle cose "isocasasua": o si fanno così o cambiano nome! La teglia di cui parli, è quella in silicone o in metallo? Grazie per la dritta! Ti bascio forte fortissimo!

      Rispondi
  2. Valentina
    30 Novembre 2012 at 9:04 (6 anni ago)

    Buongiorno Patty! 😀 Ma che bravo il principe Fa! 😀 Questo piattino è degno di uno chef! 😀 Aahahahahah mi hai fatto morire con questo racconto… l'aria assente… ma no, non serve essere ingegneri, confermo! 😀 E la parmigiana di mammà è sempre la parmigiana di mammà, non c'è storia… ahahahahahahha vedo che è una cosa comune 😀 Tesoro, sei magnifica e mi piace troppo leggerti, troppo! 😀 Un abbraccio fortissimo e buona giornata! Complimenti per la bellissima collaborazione 🙂

    Rispondi
  3. Marzia
    30 Novembre 2012 at 9:05 (6 anni ago)

    Ahahahahah…..troppo bello questo post …Ha ragione Radici di zenzero (ora vado a sbirciare il suo blog…), sei davvero uno spasso a raccontare !! Sai, anche mio marito (io lo chiamo Shrek, però….) ha molto in comune con il tuo Principe Fa, solo che non cucina (in compenso AMA molto mangiare…) però, come carica la lavastoviglie lui NON LO FA NESSUNO !! Infatti a casa mia la lavastoviglie è di USO ESCLUSIVO DI SHREK !! Gli occhi vitrei, poi…ahahahah!! Grazie per avermi fatto sorridere !! Buonissima giornata, Marzia

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Novembre 2012 at 21:23 (6 anni ago)

      Marzia, vai da Paola (Radici di Zenzero) perchè ha ricette bellissime e fa delle foto fantastiche! Anche il principe è il proprietario della lavastoviglie… ma di questo annoso problema ne parlerò un'altra volta! Ti bascio forte!

      Rispondi
    • Marzia
      1 Dicembre 2012 at 23:32 (6 anni ago)

      Hai ragione, le ricette di Paola sono fantastiche come le sue foto…mi sono ripromessa che per le prossime ricette cercherò di fare delle foto migliori !!! Ciao e buona domenica !!

      Rispondi
  4. Michela
    30 Novembre 2012 at 9:54 (6 anni ago)

    ahahahahhhahah…oddio muoio dal ridere! sei uno spasso Patty!
    Ma quanto è adorabile il principe Fà? *__*
    E questo piattino…davvero saporito!!!
    Bravi entrambi :*

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Novembre 2012 at 21:23 (6 anni ago)

      Grazie Michela bella!!! Si ste pappardelle erano veramente buonissime! Un bascio!!

      Rispondi
  5. Luca Monica
    30 Novembre 2012 at 10:27 (6 anni ago)

    E' uno spettacolo venire al tuo castello!!!
    Sai anch'io riconosco molti degli aspetti del tuo ingegnere nel mio….
    assente, perso nel suo mondo, ottimo cuoco ma una cosa, cara amica mia, te la invidio…..il mio quando crea in cucina lascia un campo di battaglia….impiego più a riordinare che a cucinare e riordinare tutto da sola!!!!!
    Va be' non si può avere tutto!!!!
    Buon week end…

    Un bacione
    Monica

    (fotocibiamo)

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Novembre 2012 at 21:25 (6 anni ago)

      Vabbè però Fa non fa le foto che fa Luca, anzi non le fa proprio… Anche Luca è un ingegnere…
      Un bascio grandissimo!

      Rispondi
  6. Piovonopolpette
    30 Novembre 2012 at 10:49 (6 anni ago)

    E che vuoi più cuoca Pa? È così evoluto che pulisce pure dopo aver sporcato! A me in casa tocca spiegare al coinquilino che nel forno il cibo si cuoce con le pentole, non sulla griglia… Per fortuna non me lo sono scelto per la vita 😀 Sei un mito Patty e complimenti alla ricetta del principe Fà!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Novembre 2012 at 21:27 (6 anni ago)

      No, no, per fortuna è solo un coinquilino…!! Ma è proprio imbranato porello!!! Un bascio grande!

      Rispondi
    • Piovonopolpette
      1 Dicembre 2012 at 20:45 (6 anni ago)

      Eppure anche lui è quasi ingegnere!!! Porello sì 😀

      Rispondi
  7. Ely
    30 Novembre 2012 at 12:00 (6 anni ago)

    Che tenerezza e che allegria metti sempre con i tuoi racconti, cuochina Pa! E il tuo principe è davvero cosa rara!! 😀 Un piattino delizioso, tanti complimenti di cuore. Una cosa però la ammetto: deve essere tipico degli ingegneri avere un cuore buono e una sensibilità spiccata, alla faccia della razionalità! 🙂 Io non posso certo lamentarmi del mio. 🙂
    Un abbraccio con immenso affetto e un bacione tutto per te! 🙂

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Novembre 2012 at 21:28 (6 anni ago)

      Ma quante mogli/compagne di ingegneri abbiamo qui??? Si Fa è buono, altrimenti non lo avrei mai sposato!

      Rispondi
  8. SimoCuriosa
    30 Novembre 2012 at 12:47 (6 anni ago)

    aahaha che ridere!! però è comodo dai un matematico in casa almeno fino a che i figli sono in età scolastica, io poi sono proprio una cippaaaaaaa in matematica, l'ho sempre odiata!!!!!!!!
    e questa ricetta? è uno spettacolo, quindi cara la Mia MagicaPa, oggi i miei complimenti vanno tutti al tuo Principe!!
    bravissimo! e se poi non sporca..ma cosa vuoi di più da..un marito?
    anche il mio a volte parlo parlo parlo e ha lo sguardo come il tuo, ma ti confesso che a volte succede anche il contrario e ti confesso che mi è capitato anche di dormire beatamente…quando lui mi racconta le sue cose! ahahhaha
    buon fine settimana ciccetta!

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Novembre 2012 at 21:32 (6 anni ago)

      Simo… al castello la parola d'ordine è "Mai farsi aiutare da mamma in matematica!" … No, io sono piuttosto vigile quando Fa racconta qualcosa, succede così di rado… Un buon fine settimana anche a te! un bascio

      Rispondi
  9. mariaidabenussi
    30 Novembre 2012 at 12:52 (6 anni ago)

    ciao patty,hai un blog sorprendente … ti seguirò con vero piacere … *.*

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Novembre 2012 at 21:38 (6 anni ago)

      Grazie Maria Ida, sono passata a trovarti anche io… che belle foto! Un bascio!

      Rispondi
  10. AntonellaCioccomela
    30 Novembre 2012 at 12:53 (6 anni ago)

    Bellissimo questo post PattyPa, le tue favole sono una delizia. Mi piace molto questo primo piatto, dev'essere gustosissimo! Buon fine settimana.

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Novembre 2012 at 21:42 (6 anni ago)

      Grazie Antonella, il piatto era veramente buono e a dispetto degli ingredienti non era anche pesante (sarà che per via della dieta di pappardelle ne ho mangiate quattro, ma proprio quattro!). Un bascio!!

      Rispondi
  11. Elle
    30 Novembre 2012 at 13:35 (6 anni ago)

    Ma dimmi tu 'sti uomini. Però con dei piattini così come non perdonarli?! Bellissime anche la presentazione e le foto! Buon weekend

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Novembre 2012 at 21:43 (6 anni ago)

      Si Elle, si assenta… non ti dico i fumini quando "è sotto scadenza" ed è sempre sotto scadenza come uno yogurt, ma quando cucina gli perdono tutto! un bascio e grazie!

      Rispondi
  12. Vaty ♪
    30 Novembre 2012 at 16:39 (6 anni ago)

    Ahahah sei fortissima Patti!! Anche io vorrei un principe PA, ma forse ce l'ho gia! (ho fatto Rima!)
    Io mio pure e' così ma solo per la mate (ingegnere ), in cucina zero meno meno …fortunata ! Guarda che piatto:)
    Sei davv tanto cara e simpa Pattipa;)

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Novembre 2012 at 21:44 (6 anni ago)

      Vaty… ma nn è che le food bloggers si rifugiano nel pc per isolarsi da mariti ingegneri? Hai visto quante ne siamo?? Grazie per le belle parole, un bascio!

      Rispondi
  13. faustidda
    30 Novembre 2012 at 16:52 (6 anni ago)

    oggi da noi la temperatura si è abbassata notevolmente; la neve è scesa bassa bassa… quanto mi piacerebbe avere un piatto di questa pasta, questa sera!
    Una coccola calda, calda, per le prime giornate invernali.
    Un abbraccio

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Novembre 2012 at 21:45 (6 anni ago)

      Avete già la neve??? Qui ha cominciato solo a piovere da un paio di giorni… ma è consolatorio ugualmente questo piattino! Un bascio!!

      Rispondi
  14. Ketty Valenti
    30 Novembre 2012 at 17:16 (6 anni ago)

    Che dire assolutamente godurioso,ricetta,piatto e presentazione,bravissima cuochina!
    Se passi da me fra mezz'oretta troverai un pensierino che spero ti piaccia!
    Zagara & Cedro

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Novembre 2012 at 21:48 (6 anni ago)

      Grazie tesoro mio!!! Certo che mi ha fatto piacere!!! Grazi emille!!! Un bascio!

      Rispondi
  15. carmencook
    30 Novembre 2012 at 20:07 (6 anni ago)

    Che piatto meraviglioso!!
    Bravissima!!!
    Un abbraccio e buona serata
    Carmen

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Novembre 2012 at 21:50 (6 anni ago)

      Grazie Carmen… ma quello bravo è stato mio marito, io non posos metter piede in cucina neanch eper affettare la cipolla! Un bascio!

      Rispondi
  16. Simona
    30 Novembre 2012 at 20:39 (6 anni ago)

    che dire … da leccarsi i baffi e poi con quei piatti…. i miei complimenti !!! ti ruberò presto la ricetta 🙂

    Rispondi
    • ilcastellodipattipatti
      30 Novembre 2012 at 21:51 (6 anni ago)

      Della fornitura che mi hanno fatto le ragazze di Non solo chef questi due e un altro a chiocciola sono quelli che mi fanno impazzire! Un bascio!

      Rispondi
  17. lalexa
    1 Dicembre 2012 at 21:53 (6 anni ago)

    ma che goduria e che elaganza il tuo piatto!mitica

    Rispondi
  18. ilcastellodipattipatti
    2 Dicembre 2012 at 0:13 (6 anni ago)

    Polpy e Marzia… ho i vostri commenti in posta ma non sul blog… Vi chiedo scusa! un bascio

    Rispondi
  19. Roberta
    3 Dicembre 2012 at 11:14 (6 anni ago)

    Patty, te lo devo aver già detto mille volte ma sei meravigliosa ed il principe fa, oltre che un uomo straordinario, geniale e molto evoluto, è anche fortunato ad avere accanto una donna come te, che sa narrare la sua vita come una favola bellissima!! Onorata di conoscerti, davvero! Un abbraccio grande e i miei complimenti al consorte per questo piatto!!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.