Ci sono giornate in cui la Cuoca Pa decide che le sue tre bellissime fatine meritano un premio, anche solo per il fatto di riempirle la vita di così tanto amore da non sapere dove metterlo. Quindi si arma di fruste, ciotole, pennelli e teglie sotto cui rimane seppellita, ma il risultato appagherà gli occhi, il palato e soprattutto il cuore. dedicato alle mie donnine.

INGREDIENTI

Per il Pan di Spagna

200 gr. farina
50 gr. di fecola di patate
4 uova intere
6 tuorli
220 gr. di zucchero
1 pizzico di sale

Per la crema

300 ml. di latte
500 ml. di panna fresca
200 gr. zucchero
50 gr. di farina
7 tuorli
1/2 bacca di vaniglia
1 pizzico di sale
20 gr. di zucchero a velo

Per la bagna

100 ml di acqua
50 ml di premuta di arancia
50 gr. di zucchero

PREPARAZIONE:

Accendete
il forno a 180°. Mettete le uova intere e lo zucchero in una ciotola emontate li ottenendo un composto bello spumoso. Aggiungete i tuorli e continuate a montare ancora per qualche minuto.Ricordate di montare molto bene perchè altrimenti il pan di spagna diventa un pan dei paesi bassi (che brutta battuta!!) e non si alza. Unite al composto la farina e la fecola setacciate insieme e amalgamate bene. Versate l’impasto in due teglgie imburrate e infarinate diam. 24 cm e cuocete in forno a 180° per circa 30 minuti. Sfornare e far raffreddare. Incidete la bacca di vaniglia, prelevatene i semini e teneteli un attimo da parte (non ve li perdete!). Mettete in un tegamino il latte e 300 ml di panna, portate quasi a bollore e spegnete. In una ciotola mettete i tuorli e lo zucchero, mescolando, aggiungete la farina e i semini della vaniglia e il composto di panna e latte e stemperare con una frusta. Riaccendete il fuoco e fate addensare: appena la crema comincerà a sobollire spegnete e versate in una teglia bassa. Ricoprite la crema pasticcera con della pellicola trasparente che deve toccare la superficie della crema (altrimenti poi fa la crosta) e mettetela a raffreddare (non in frigo finchè è calda!!). Ora passate alla bagna: fate sciogliere lo zucchero con l’acqua e la premuta d’arancia in un pentolino, quindi fate raffreddare. Montate la panna rimasta con lo zucchero a velo e mettete in frigo. Appena la crema pasticcera si sarà raffreddata mettetela in una ciotola, lavoratela con un cucchiaio e incorporate delicatamente la panna montata. Rifilate con un coltello ben affilato i due pan di spagna eliminando la crosta quindi divideteli in due orizzontalmente. Riducete uno dei quattro dischi in piccoli cubetti (che metterete alla fine sulla torta). Mettete uno dei quattro dischi sulla base che avete scelto per presentare la torta e con un pennello da cucina (o con un “biberon” a più fori) bagnatelo un pò. Stendete una parte della crema e poggiate delicatamente il secondo disco di pan di spagna sul primo e ripetere l’operazione bagna/stesura crema sia con questo disco sia con il terzo. A questo punto mettere la crema anche sul fianco della torta. Prendete i cubetti e metteteli sia sopra la torta che sul fianco. Ora avete finito. Fatica, eh? Ma ne è valsa la pena!! Potete aggiungere qualche decorazione che “stacchi” con il giallissimo della torta, p.e. alcune fragoline. delle foglioline di menta, piccole primule… Fantasia, su!

L’angolo del sommelier: sul dolce io metto vino dolce. Zibibbo, Passito, Malvasia, Moscato.

 

 

Facebook Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.